IL FORUM DI MONTEPARANO.COM

IL FORUM DI MONTEPARANO.COM
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 DISCUSSIONI
 MONTEPARANO E DINTORNI
 Attività amministrativa e politica a Monteparano
 Forum Bloccato
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione
Pagina: di 24

Amministratore
amministratore


Prov.: Taranto
Città: Monteparano


3659 Messaggi

Inserito il - 22/11/2012 : 09:46:32  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Amministratore Invia a Amministratore un Messaggio Privato
Prima che la discussione, già calda, arrivi la dove la mia moderazione non ha più valore, voglio invitare chi interviene a restare nell'ambito della correttezza,
Questo forum è nato per far discutere la gente, perché ritengo che il confronto sia il mezzo per migliorare le situazioni e per arricchire coloro che vi partecipano.
L'esperienza mì ha insegnato che nessuno ha mai completamente torto e nessuno ha mai completamente ragione. E questo vale anche per me.

"Fatti non fummo per viver come bruti, ma per seguire virtute e conoscenza"
Torna all'inizio della Pagina

spiderman
Utente Attivo


Regione: Sardegna
Prov.: Cagliari


772 Messaggi

Inserito il - 22/11/2012 : 14:27:24  Mostra Profilo Invia a spiderman un Messaggio Privato
Non entro più nel merito della sentenza,per la quale(chiosando sull’argomento) mi faccio due domande e le giro a tutti i cittadini(non voglio alcuna risposta):1)- qual è il buon senso che ha indirizzato il Sindaco a pubblicare “motu proprio”su questo Forum l’esito di una sentenza che riguarda un privato cittadino;2)-cantar vittoria(questo è il solo motivo che mi suggerisce l’azione), a chi giova. Infine una precisazione: quel che afferma il Sindaco ,a proposito dell”arte del contendere”(scusate,ma che ci azzecca!) è falsissimo(spero prima o poi intervenga Angelo),poiché chiedeva(lo dice il Sindaco stesso) una maggiore assistenza,ma nel senso di “uguale”(non di “equa”,che vuol dire ben altro) tra i beneficiari,tra i quali è stata creata una voluta ed inaccettabile discriminazione,riparando(per ammissione del Sindaco),dopo la denuncia ,”tanto è vero che prima che uscisse si era già provveduto a rispalmare le ore non utilizzate a favore del minore”.

Poi al giudice mi riservo rivolgergli alcune puntualizzazioni.


Ora mi rivolgo al Sindaco,bonariamente e sperando che “accetti” le critiche(d’altronde se le tira addosso!).
Poteva risparmiarsi il suo post(più ne pubblica e peggio è) ,offensivo non solo verso Enjoy,ma verso tutta Monteparano. Non mi sarei intromesso se non mi fossi sentito “colpito” dall’inconsueto attacco ad un cittadino,libero di muovere critiche anche al Sindaco(non è mica un reato),quando sbaglia.
Credo che egli abbia proprio “toppato” ed Enjoy abbia assunto un comportamento alquanto signorile nel suo sintetico intervento. Ma lei,Sindaco, la “signorilità”, non sa neppure dov’è di casa e,me lo lasci proprio dire:non è la laurea che qualifica una persona,semmai,nel suo caso,la rende più presuntuoso. Lei ha sbagliato nella veste di Sindaco ed ancor più quale “persona” di buon senso. Lei si è squalificato da solo ed io,praticando ambienti diversi dal suo, provo un certo imbarazzo a descrivere il mio Sindaco che assume questi comportamenti(e non solo questi).
Semmai le avesse prima,lei, Sindaco, ora non ha alcuna giustificazione da vantare,nessuna possibilità di “qualificarsi”. Per la prima volta nella storia di Monteparano,abbiamo un Sindaco inadeguato(lo ha ammesso persino lei stesso) ed è il primo motivo per cui lei debba lasciare quel posto al più presto possibile(altro che “occorre che te ne faccia una ragione”). Per legge,certamente lei potrà rimanere seduto in quella poltrona,ma deve pur sapere che averle concesso dieci anni(per cinque…passi,ma per dieci…!) di questo tipo di amministrazione(o di comportamento) la dice lunga sulla capacità dei nostri concittadini di scegliere liberamente e democraticamente il soggetto che meglio ci governi e che ci rappresenti nelle istituzioni italiane. Ritengo che lei abbia deluso anzitutto gli stessi militanti del suo partito politico(nelle cui fila lei dice di militare),che affermo(da “avversario”) essere un degno partito che in passato ha sempre contribuito per il miglioramento sociale e strutturale del nostro paesino. Poi credo che abbia tradito anche il senso civico e la riconosciuta “buona educazione” di chi le ha dato “fiducia”,che certamente si aspettava il “Sindaco di tutti” ed invece ha dimostrato di esserlo solo di se stesso e di pochi altri, “imponendosi” più con la forza che con la ragione. Le mancano “gli elementari”,le doti di base per esercitare il compito di Sindaco e se uno non ce l’ha,non è colpa sua,ma non può acquistarli neppure strada facendo. Forse sto “in piazza”(in tutti i sensi) più io con i miei e i suoi amici, che lei contornato dalle sue sirene. Dove spesso sento dire: lasci stare,non è per lui.
Torna all'inizio della Pagina

Plinio il vecchio
Utente Normale




84 Messaggi

Inserito il - 22/11/2012 : 15:05:35  Mostra Profilo Invia a Plinio il vecchio un Messaggio Privato


Spiderman ha scritto:
[...]
Poteva risparmiarsi il suo post(più ne pubblica e peggio è)
[...]


Però, Spiderman, con tutto il dissenso del caso, non credo sia opportuno cercare di mettere a tacere così. Probabilmente il Sindaco avrà capito l'errore e, quindi, lasciamo che sia egli stesso a recuperare, o a continuare ad intortarsi da solo.

Faber est suae quisque fortunae

« Il mio proposito è riferire ..., senza ostilità e parzialità, dal momento che non ne ho motivo »

Tacito
Torna all'inizio della Pagina

Mimmo
Utente Normale


Regione: Puglia
Prov.: Taranto
Città: Monteparano


94 Messaggi

Inserito il - 22/11/2012 : 15:17:50  Mostra Profilo Invia a Mimmo un Messaggio Privato
Si confonde spesso il diritto di critica, con la liberta' di offendere, me (e passi) e i cittadini che mi hanno votato. Sostenendo che se non mi votano sono intelligenti e liberi, se mi votano sono incapaci e costretti.
Mi sarei arrabbiato, poi ho letto, che sei di parte ed ho capito. Ragioni per partito preso senza la giusta equidistanza. Hai ragione su un fatto, piu' cerco di spiegarmi piu' offro la possibilita' di ribadire a chi e' sordo di non sentire le mie ragioni, e continuare a farneticare presunte conversazioni di piazza in cui presunti compagni di partito mi definiscono incapace. Mi sa tanto della storielle "si dice che", vecchio modo di fare politica, brucia ancora la mia rielezione, a chi era ed e' abituato a ritenersi migliore degli altri. Mi dispiace.

Credo ancora che l'incomprensibile mente umana sia una cosa non del tutto scoperta, ma affermare che mi sono ritenuto da solo incapace, vuol dire che non hai compreso cio' che ho scritto.

Sul mio stile, lasciamelo dire, non sono artefatto o preimostato, e non mi sono montato la testa divenendo Sindaco, per cui non ritenendomi su un piedistallo, difetto di quello "stile istituzionale" proprio di chi pensa di essere o di valere piu' degli altri. Non mi appartiene, parlo con tutti, ascolto tutti e rispetto tutti, o quasi, mi e' difficile nei confronti di chi mi offende, e' un difetto che cerchero' di mitigare, o forse provero' ad andarmelo a comprare.
Ciao ciao avversario che strizza l'occhio al mio partito solo per il passato, scusami ma credo che ti debba preoccupare piu' del futuro del mio partito perche' se continua a crescere mi sa che anche il prossimo Sindaco sara' incapace o inadatto o inumano o aculturato ma sicuramente di Sinistra.

Mimmo
Torna all'inizio della Pagina

spiderman
Utente Attivo


Regione: Sardegna
Prov.: Cagliari


772 Messaggi

Inserito il - 22/11/2012 : 18:32:31  Mostra Profilo Invia a spiderman un Messaggio Privato
Premesso che nessuno qui ha inteso offenderla (anche per non offrirle l’opportunità di ergersi a vittima,cosa che comunque ha fatto) e altrettanto vero che nessuno le ha dato la patente di incapace,ma soltanto di “inadeguato”,avendo usato il suo stesso termine.
La sua conclusione infine mi lascia esterrefatto,per cui più che preoccuparmi del futuro del suo partito(che rispetto) credo che mi debba preoccupare della qualità del Sindaco di sinistra da lei prospettato per il futuro di Monteparano. Non lo auguro a me,ai miei concittadini ed anche a lei. Staremmo freschi……..
Torna all'inizio della Pagina

Mimmo
Utente Normale


Regione: Puglia
Prov.: Taranto
Città: Monteparano


94 Messaggi

Inserito il - 23/11/2012 : 01:28:23  Mostra Profilo Invia a Mimmo un Messaggio Privato
Freschi o caldi.
Usando lo stesso metodo.
Parrebbe, niente di certo per carita', leggendo i suoi post, di rilevare sia nel modo di scrivere che nella punteggiatura, ed addirittura nell'uso della spaziatura, una certa similitudine con alcune lettere anonime pervenuteci a ridosso della campagna elettorale. Inoltre sembrerebbe che lei abbia una spiccata propensione all'anonimato. Ci sarebbe oltretutto la comunanza di intenti (odio o rancore nei miei confronti). Ma ad andarci ancora piu' pesante, ci sarebbero anche alcuni riferimenti se non uguali quantomeno simili.
Modo di scrivere, punteggiatura, spaziatura, propensione all'anonimato, comunanza di intenti, riferimenti.
Tanti indizi potrebbero fare una prova.
Se pensa che io stia dicendo che lei possa essere l'autore delle lettere anonime, si sbaglia, asserirei solo che qualche piccolo dubbio mi potrebbe venire.
Potrei, informare chi di dovere per un eventuale approfondimento, ma mi sembrerebbe di esagerare o no?

Mimmo
Torna all'inizio della Pagina

Enjoy
Utente Master



Regione: Puglia
Prov.: Taranto
Città: Monteparano


1108 Messaggi

Inserito il - 23/11/2012 : 04:41:36  Mostra Profilo Invia a Enjoy un Messaggio Privato
Mimmo ha scritto:

Si confonde spesso il diritto di critica, con la liberta' di offendere, me (e passi) e i cittadini che mi hanno votato.


Nella libera democrazia e in uno Stato di diritto funziona così, Sindaco: se un cittadino alla luce di fatti particolari ritiene che uno dei suoi rappresentanti sia politicamente inadeguato -per diversi motivi, che siano il grado di cultura, l'incapacità di adottare uno "stile istituzionale", o quella di porsi con discrezione (piuttosto che con enfasi) nei confronti di vicende che "attengono a una sfera più alta"; ebbene in questo Stato di diritto quel cittadino partecipe della vita della comunità non solo può ma ha l'obbligo morale di esprimere il suo giudizio; e in alcun modo quello stesso giudizio, a meno che non sia palesemente immotivato e pretestuoso, potrà essere assimilato all'ingiuria gratuita nei confronti dell'uomo piuttosto che dell'istituzione. Le assicuro, Dottor Birardi, che nessun astio preconcetto e nessuna appartenenza politica mi muove contro la Sua persona, la quale mi è completamente indifferente; nella stessa misura in cui non mi è indifferente ciò che Lei rappresenta: Lei rappresenta me, e per questo e solo per questo ho il diritto di contestarLa nelle decisioni che attengono alla sfera politica, che in qualsiasi modo mi vedono coinvolto. Lei è un uomo pubblico: il suo grado di cultura, il suo "stile istituzionale", il suo modo di porsi nei confronti della collettività, le sue dichiarazioni, qui o altrove, sono soggette al mio giudizio così come al giudizio di tutti coloro che Lei, bene o male, rappresenta. Per questi motivi non Le è consentito banalizzare un j'accuse usando il concetto di "offesa" gratuita e faziosa e personale, laddove l'insofferenza del potere alla critica che promana dal basso è sintomo di una mal-disposizione alle dinamiche democratiche che ci governano.
S'interroghi piuttosto sulla Sua decisione di pubblicare qui quella notizia con malcelata esultanza, riguardo una vicenda che necessitava, umanamente, altro contegno. Per questo torno a ribadire quei concetti di inadeguatezza politica, culturale, umana, e la Sua totale mancanza di stile istituzionale che si evince, per altri versi, dall'offesa volgare e gratuita scagliata subito dopo contro la mia persona, formulata con un linguaggio che dovrebbe essere estraneo a un uomo delle istituzioni.

"Bisogna diventare indifferenti, senza mai chiedersi se la verità sia utile o fatale per qualcuno..."
F. Nietzsche

Modificato da - Enjoy in data 23/11/2012 04:59:04
Torna all'inizio della Pagina

soprano
Utente Medio



220 Messaggi

Inserito il - 23/11/2012 : 05:11:24  Mostra Profilo Invia a soprano un Messaggio Privato
Enjoy ha scritto:

S'interroghi piuttosto sulla Sua decisione di pubblicare qui quella notizia con malcelata esultanza, riguardo una vicenda che necessitava, umanamente, altro contegno. ................

......con un linguaggio che dovrebbe essere estraneo a un uomo delle istituzioni.


su questo è difficile non essere d'accordo
Torna all'inizio della Pagina

enzo
Utente Medio



160 Messaggi

Inserito il - 23/11/2012 : 08:57:26  Mostra Profilo Invia a enzo un Messaggio Privato
che brutta settimana!
Torna all'inizio della Pagina

mezzo marinaio
Utente Attivo


Regione: Puglia


865 Messaggi

Inserito il - 23/11/2012 : 11:54:48  Mostra Profilo Invia a mezzo marinaio un Messaggio Privato

Mimmo ha scritto:
[...]Modo di scrivere, punteggiatura, spaziatura, propensione all'anonimato, comunanza di intenti, riferimenti.
Tanti indizi potrebbero fare una prova.
Se pensa che io stia dicendo che lei possa essere l'autore delle lettere anonime, si sbaglia, asserirei solo che qualche piccolo dubbio mi potrebbe venire.
Potrei, informare chi di dovere per un eventuale approfondimento, ma mi sembrerebbe di esagerare o no?

Capisco i toni accesi e capisco il Sindaco quando cerca di dimostrare ( l'indimostrabile?) la sua buona fede, però ridursi a questo proprio no. E' un modo come un altro di non rendere libere le persone di esporre il proprio pensiero. Un Sindaco dovrebbe essere abituato alle diatribe dialettiche e una reazione del genere stride. Accusa gli altri di falsificare la realtà perché danno retta ai "sentito dire" , ma qui arriviamo al delirio. Solo perché qualcuno usa (spero) correttamente gli spazi e le punteggiature.
Ci vuole buon senso e dobbiamo ringraziare tutti coloro che ci stanno mettendo l'anima in questa discussione. Questo argomento in particolare tocca le coscienze della gente e alcune reazioni, anche se scomposte, vanno accettate proprio per l'indignazione che suscita quella sentenza. Quoto i post di Enjoy e di Spiderman, almeno quanto non apprezzi quella mano tardiva del Sindaco per la risoluzione del problema. Non bisognava far arrivare Angelo al TAR, tutto qua. Qualcuno poco sopra inneggiava ad una politica più umana e meno tecnica: si è perso una buona occasione, indipendentemente dalla furia di Angelo e dalla difesa forzata dell'Amministrazione comunale.
Il problema sta a monte.
Torna all'inizio della Pagina

spiderman
Utente Attivo


Regione: Sardegna
Prov.: Cagliari


772 Messaggi

Inserito il - 23/11/2012 : 13:12:36  Mostra Profilo Invia a spiderman un Messaggio Privato
Stavo per pubblicare questo mio ultimo post ,che non è la risposta al Sindaco,ma una lettera aperta indirizzata a lui e a tutta la cittadinanza,assalito dal dubbio se approntarla in modo serio o stare sul faceto,quando mi sono incontrato col post di Mezzo Marinaio. Pur condividendo in pieno il suo pensiero,mi vedrò costretto ad agire comunque. Ho optato per una missiva seria .
Mi sono accorto che interloquire con lei,Sindaco,non è tempo perso(io ne ho tanto a disposizione),ma soprattutto,di cattivo esempio alla nostra comunità. Sono qui a scriverle,tirato per quei pochi capelli che ho. Lei dovrebbe(è d’obbligo il condizionale) essere di esempio alla conduzione di una vita esemplare e trasparente per i nostri concittadini,ma ,ahinoi,chi ci tocca avere come Sindaco:una persona che lancia “pietre” a destra e a manca e subito dopo nasconde la mano,senza avere il coraggio di andare fino in fondo per dimostrare le accuse. Siamo arrivati al punto che se un cittadino muove delle legittime critiche all’operato del Sindaco,poi si vede accusato di nefandezze,di cui non si conosce neppure l’esistenza. Probabilmente lei non è “avvezzo” al confronto e la “disturba” la critica. A 70 anni,mi vedo accusare (seppur velatamente ,ma non tanto)di lettere anonime,come se avessi passato la mia vita a perseguitarla. Ma di che parla. Non sapevo neppure che avesse ricevuto delle lettere anonime e men che meno il loro contenuto . Io so solo che lei è il mio Sindaco ed è figlio dei proprietari della locale CONAD,dove mia moglie va a fare la spesa. Sarà stata l’ora tarda che le ha fatto vedere i fantasmi oppure lei è un mitomane,ossessionato dalla mania di persecuzione?. Mi auguro la prima ipotesi. Io sono qui,mi ripeto, a muoverle delle legittime e doverose(per me,ovviamente) critiche su un argomento tanto delicato, da lei tanto poco valutato, e lei,anziché confutarmele con delle prove non dico convincenti ,ma doverose,cui non è abituato a fare ,si inventa e muove “controaccuse” che non stanno né in cielo né in terra. Probabilmente non è difficile(lei è un esperto?) inserire qualsiasi cittadino tra gli”anonimi” con delle deduzioni che definirle fantasiose è dir poco. Accostamenti di punteggiatura,spaziatura,spiccata propensione all’anonimato,ma ,Santo Cielo,Sindaco:lei è diabolico!. Non avevo mai avuto a che fare con lei e d’improvviso mi ritrovo come autore di lettere anonime. Fra poco le dirò il mio nome e cognome,non perché lei mi abbia provocato,ma per ricordare(visto che da un bel po’ che non agisco nel vivo della nostra comunità) non a lei(che non merita),ma a chi non mi conosce, che la mia vita è chiara e limpida come il sole di Luglio e che la politica l’ho vissuta in maniera differente dalla sua. Mi meraviglio che quelle lettere anonime che la riguardano non le abbia portato agli organi competenti. Se non lo ha fatto lo faccia ora,allegando la stampa di tutti i miei post inseriti in questo Forum: chi di competenza avrà modo di valutare gli elementi da lei richiamati. Il mio nik-name è talmente noto(per i tanti riferimenti che ho dato) che ha perso i connotati della riservatezza,che a questo punto non mantengo più ,pur sapendo di tradire la caratteristica del Forum. Ovviamente non sono così ingenuo da non aver capito che la sua è una provocazione(francamente non c’era bisogno) al fine di conoscere i miei connotati ,ma sappia che sono pronto a risponderei alle sue infamanti accuse solo in Tribunale. Nell’attendere la visita dei Carabinieri, mi corre l’obbligo di informarla che ovviamente si deve aspettare gli atti consequenziali.
Ultima informazione(ma qui ho da ponderare molto): forse porterò i miei e i suoi post(l’ultimo soprattutto) da un legale per sapere se ci sono i presupposti di una mia denunzia nei suoi confronti per diffamazione. Il “forse” è dettato dalla mia indole pacifica,non abituata a certe bassezze.
Con lei non ho più nulla a che fare,come mai ne ho avuto in precedenza,pur riservandomi il sacrosanto diritto di confutarle eventuali future manchevolezze politico-amministrative.
FIRMATO:LINO LEZZI-VIA VITTORIO VENETO 14-MONTEPARANO
Torna all'inizio della Pagina

Amministratore
amministratore


Prov.: Taranto
Città: Monteparano


3659 Messaggi

Inserito il - 23/11/2012 : 14:28:39  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Amministratore Invia a Amministratore un Messaggio Privato
Ok Lino. Hai scelto di rivelare la tua identità, Potevi anche non farlo,
Ricordo che gli utenti hanno il diritto all'anonimato , anche se restano direttamente responsabili di ciò che scrivono,
Ritorno ad invocare la correttezza e invito tutti quanti a una maggiore riflessione prima di inserire i post. L'istinto è spesso un cattivo consigliere.

"Fatti non fummo per viver come bruti, ma per seguire virtute e conoscenza"
Torna all'inizio della Pagina

Carlo
Utente Attivo


Regione: Puglia
Prov.: Taranto
Città: monteparano


710 Messaggi

Inserito il - 23/11/2012 : 18:28:52  Mostra Profilo Invia a Carlo un Messaggio Privato
Carissimo Mimmo ,hai perso una occasione d'oro per dimostrare quello che dici '' sforzarti di essere un buon sindaco'' l'aver pubblicato su questo forum la sentenza su un ricorso effettuato da un cittadino,ritenutosi penalizzato da un provvedimento adottato dalla tua giunta, legittimo farlo o no? su questioni cosi delicate, è stata,non mi vengono le parole giuste per commentare tale tua scelta,altri le hanno trovate, sappi che ne condivido la stragrande parte. L'aver avuto conferma dal tribunale che il provvedimento adottato non penalizzava il soggetto in questione, avrebbe dovuto suggerirti una reazione più consona alla istituzione che rappresenti, forse avresti dovuto sentirti cosi soddisfatto da chiudere il capitolo, invece la voglia irrefrenabile di dimostrare la corretezza di un provvedimentoe, ti ha indotto ad infierire sull'avversario,senza l'adeguato rispetto che si deve avere per la Persona Umana, come se la questione fosse un fatto personale tra te e la controparte." Tra te e un diversamente abile".Non ricordo in tanti anni di militanza politica, mai un Primo cittadino abbassarsi a cosi tanto, è un infortunio a mio parere al quale dovresti riparare, con scuse pubbliche, e private. Quanto alla dialettica più o meno vivace che ho trovato su questo argomento, anche qui ti sei lasciato andare a commenti, fantasie,insinuazioni, e frasi non scritte che non commento, perchè le ritengo non appropriate ad un primo cittadino, anche perchè se ho letto tutto, hai si ricevuto critiche e qualche provocazione, ma fa parte del gioco delle parti, io lo so bene, quello a cui non si dovrebbe mai arrivare è la mancanza di rispetto verso le persone , poichè un silenzio discreto, come dice Enjoy, non avrebbe innescato una discussione cosi accesa dalla quale non ne esci vittorioso.

Modificato da - Carlo in data 23/11/2012 18:44:03
Torna all'inizio della Pagina

Mimmo
Utente Normale


Regione: Puglia
Prov.: Taranto
Città: Monteparano


94 Messaggi

Inserito il - 24/11/2012 : 17:48:19  Mostra Profilo Invia a Mimmo un Messaggio Privato
No. Scusate, non ci sto' ad essere additato come mostro.
Prima. Signor Lezzi, io non sapevo che spiderman fosse Lei, adesso ho le idee piu' chiare io e chi legge potendo capire meglio cio' che scrive cooscendo la sua storia politica. Lei ha fraiteso il mio post scritto ad un anonimo interlocutore. Mi spiego meglio, o meglio cerco di pegarmi visto che probabilmente ho difficolta' a farmi comprendere, ho scritto quello premettendo di stare a scrivere nell'identico modo in cui si scrive spesso su questo forum, "usando lo stesso metodo", quello di non dire nulla, di usare il condizionale (d'obbligo) riportando quello che non e' una certezza ma solo ed esclusivamente un dubbio che ti pervade pensando che potrebbe essere cosi' anche se cosi' non e'.
Non mi e' mai sfiorato nella mente che Lino Lezzi possa essere l'autore delle lettere anonime, Le diro' di piu', nenche Spierman ho mai pensato lo fosse, era solo per provocare in Spiderman la sacrosanta e giusta reazione che ha avuto, per far comprendere quanto sia dificile scindere Spierman da Lino Lezzi, come Mimmo dal Sindaco, per cui colpire nell'orgoglio una persona e' sempre una cosa "brutta" (la parola cosi' e' piu' efficace), a maggior ragione quando si usa il condizionale non dicendo nulla ma esternando un pensiero che puo' essere interpretato da chi legge in maniera diversa.
Vede Sig. Lezzi, non ho alcun timore di "altre vie", non ho commesso alcun reato, ma comuque mi dispiace che si sia sentito "offeso". Glielo dico con sincerita', chi mi conosce sa che dico sempre la verita', come Le dico con sincerita' che Lei ha provato per un giorno quello che provo spesso io leggendo quello che Lei ed i suoi colleghi di forum mi scrivete ogni volta che mi affaccio sul forum stesso.
Se a screditare il Sindaco e' Lino Lezzi, scusate ma agli occhi della gente ha una valenza diversa, la nostra storia da' il giusto valore alle nostre parole, ed e' un modo corretto di mettere in condizioni chi legge di capire meglio quello che viene scritto e perche'.
Sulla discussone, ringrazio Carlo per il solito buon senso e la sua pacatezza.
Non volevo suscitare un vespaio, ma ci sono cascato con tutte le scarpe, ma se vi andate a leggere l'arco temporale dei miei post, si capisce che mi sono lasciato trascinare (Mimmo/Sindaco). Il mio primo messaggio e' quello che esprime il mio pensiero, dettato da tanti "passaggi" che sono accaduti nell'evolversi della storia che ho subito piu' che esserne protagonista. Purtroppo qualunque cosa dica la storia e' cosi' ingarbugliata e delicata che ho sempre torto io. Ma non ci potevo e non ci posso fare niente ero e sono convinto di aver agito in maniera corretta, equa e considerando tutti uguali.

Mimmo
Torna all'inizio della Pagina

Enjoy
Utente Master



Regione: Puglia
Prov.: Taranto
Città: Monteparano


1108 Messaggi

Inserito il - 24/11/2012 : 18:41:29  Mostra Profilo Invia a Enjoy un Messaggio Privato
Mimmo ha scritto:

Ma non ci potevo e non ci posso fare niente ero e sono convinto di aver agito in maniera corretta, equa e considerando tutti uguali.


Sindaco, io credo sinceramente che Lei finga di non capire. La critica che Le viene mossa da più parti è l'inadeguatezza politica così come la mancanza di stile istituzionale dimostrata nel momento in cui Lei ha riportato qui e altrove quella notizia con malcelata esultanza, a mo' di rivalsa, come fosse una vittoria politica, su un argomento che necessitava altro contegno. Tanto più che a chi Le chiedeva "come mai", Lei ha risposto (anche) con la considerazione che "a parti invertite avrebbero fatto altrettanto", se non peggio. Con la differenza che Lei è un uomo delle istituzioni, e dall'altra parte c'era un libero cittadino. Non so se si rende conto. E' questo , per ora, che ha suscitato l'indignazione dei più, di là dal merito della sentenza, su cui peraltro ci sarebbe da discutere.
Ora risponda di questo: era così necessario strumentalizzare il fatto? Perchè questo è apparso ai più: strumentalizzazione gratuita.
Tutte le critiche che le sono state rivolte, e che hanno suscitato la Sua reazione scomposta, avevano questo ad oggetto. Risponda di questo.

Anche quei manifesti.... Poi, guardi, se ovviamente Lei non riesce a cogliere un certo stridore in tutto ciò, non so che altro aggiungere: evidentemente abbiamo (io come tantissimi altri cittadini rispetto a Lei) una visione del modus operandi di un politico, e della politica stessa, completamente differente.

"Bisogna diventare indifferenti, senza mai chiedersi se la verità sia utile o fatale per qualcuno..."
F. Nietzsche

Modificato da - Enjoy in data 24/11/2012 19:42:24
Torna all'inizio della Pagina

enter
Utente Super



Regione: Puglia
Prov.: Taranto
Città: Monteparano


5585 Messaggi

Inserito il - 24/11/2012 : 22:41:13  Mostra Profilo Invia a enter un Messaggio Privato
Visto che gli animi e i toni vanno a placarsi e ad abbassarsi,anche se mancano ancora delle scuse a qualche utente,giusto per sdrammatizzare vado a raccontarvi una storia. Perdonatemi la fantasia,d’altronde,è una cosa che ancora non ci hanno tolto ne tassata.

Prefazione


Ho sempre sostenuto che inserirsi,a qualsiasi costo e in qualsiasi cosa con qualsiasi mezzo o metodo,porti alla fine ad avere un controllo più o meno totale su tutto e su tutti.

Introduzione


Quello che seguirà è una storia inventata,con personaggi di fantasia e che nessun riferimento a cose,fatti e persone,può essere considerato vero.

Il Re pazzo



C’era una volta un re,che dopo aver riconquistato il Paese,consapevole del tanto malcontento lasciatosi dietro per come aveva ottenuto quella vittoria,pensò di estendere i suoi “poderi” anche su cose apparentemente futili ma che avevano però forte impatto sociale e che erano,in alcuni casi,”territori” altrui,del resto,i tanti cavalieri che avevano partecipato alla lotta,andavano ricompensati. Il suo regno non correva pericolo,c’era il capo delle guardie,c’era il generalissimo dell’esercito,c’era una folta schiera di cavalieri e fanti bravissimi,alcuni proprio dei maghi,altri bravi con la cassa, altri,più misericordiosi,propensi all’assistenza e alla beneficenza dei più bisognosi,magari dimentichi di qualcuno ma loro erano a posto,anche la Legge lo diceva. In quel palazzo c’era di tutto,non ci si poteva aspettare nessun pericolo,anche perché le fazioni nemiche,ormai sconfitte,continuavano più a lottare tra di loro che ad allearsi. Incominciò quindi a mandare i suoi emissari in giro per il mondo. Alcuni approdarono in una commissione festa,qualche altro tentò,e forse ancora tenta,di entrare all’interno di una Associazione,altri addirittura conquistarono un Rione,altri lavorano per la creazione di una Pro Loco,altri riuscirono a dar parvenza di biblioteca a quattro libri,altri si occuparono della popolazione anziana,altri di un sindacato. Insomma,anche se con qualche difficoltà,tutto sembrava girare per il meglio,una festicciola qua,il giullare di corte era bravissimo,un lavoretto la,una consulenza sopra,una causa sotto,quelli che erano vicino a lui erano accecati da si tanta capacità,da tanta forza e da tanti successi,Erano però lontani dal capire che quello era un regno costruito sulla sabbia,che quello che li accecava altro non erano che i lampi di pazzia del re. L’ultimo lampo qualche giorno fa,quando,pur di sconfiggere il vicino regno faggianotto,propose addirittura una cordata con a capo la propria consorte. I sudditi tutti sarebbero rimasti sbalorditi,una regina in campo a sfidare le insidie e il pericolo. No,non era possibile,i nemici non lo avrebbero sopportato,sarebbe stato troppo pericoloso,si decise quindi di sostituire la regina con una fedelissima donzella e un cavaliere venuto da fuori,giusto per essere sicuro che almeno uno dei due sarebbe riuscito nell’intento. Obbiettivo raggiunto,il cavaliere non c’è riuscito ma la donzella si,missione compiuta. Certo non è stata una vittoria ma poteva andar peggio. Il re non era comunque soddisfatto,sul suo cammino,oltre ai faggianotti, c’erano infiltrati delle due fazioni nemiche,una addirittura ha preso più voti della donzella,intollerabile,inaudito,chi ha potuto tanto? Chi c’è dietro la vittoria? E’ un chiaro attacco al re che mentre medita sul da farsi riceve un messaggero. La notizia era attesa,si è vinto a Lecce,bene,si è vinto contro un esponente rivale,vicino ad una delle nemiche che ha superato la sua donzella,bene,avete voluto la guerra e guerra sarà. Parte all’attacco con tutto quello che di peggio ha,se stesso. I collaboratori sordi,ciechi e muti,finalmente sentono,vedono,parlano e incominciano a capire. Sono vicini al re ma quei bagliori incominciano ad essere compresi,il re è sempre più solo e sempre più sospettato di pazzia. Che ne sarà di lui? A quando la prossima sfida? Chi sarà il prossimo pezzo di ….. che oserà mettersi contro? I suoi rivali avranno capito che c’è poco da fare? I suoi amici e sudditi saranno orgogliosi di lui?...

Fine della prima parte.

Ora,visto che Cico di storie proprio non ne vuol sapere,mi sa che toccherà scrivere anche la seconda parte.

P.s.mi ero dimenticato la colonna sonora

http://www.youtube.com/watch?v=6P1HrrsQapo

Modificato da - enter in data 24/11/2012 23:09:36
Torna all'inizio della Pagina

Carlo
Utente Attivo


Regione: Puglia
Prov.: Taranto
Città: monteparano


710 Messaggi

Inserito il - 24/11/2012 : 22:52:02  Mostra Profilo Invia a Carlo un Messaggio Privato
E bravo Enter. Mi piace.
Torna all'inizio della Pagina

Tuttofare
Utente Normale



Regione: Puglia


91 Messaggi

Inserito il - 25/11/2012 : 08:13:45  Mostra Profilo Invia a Tuttofare un Messaggio Privato
E' una storiella monotona, speriamo che la seconda parte sia più divertente. vedo che l'abbassarsi dei toni non ti piace. Mi pongo una domanda: questo forum è nato per evidenziare alcune carenze della nostra comunità e discuterne pacatamente; o al contrario serve a far litigare? (guarda Lino e Mimmo). Con il godimento di alcuni.....
Torna all'inizio della Pagina

enter
Utente Super



Regione: Puglia
Prov.: Taranto
Città: Monteparano


5585 Messaggi

Inserito il - 25/11/2012 : 09:38:11  Mostra Profilo Invia a enter un Messaggio Privato
Tuttofare ha scritto:

E' una storiella monotona, speriamo che la seconda parte sia più divertente. vedo che l'abbassarsi dei toni non ti piace. Mi pongo una domanda: questo forum è nato per evidenziare alcune carenze della nostra comunità e discuterne pacatamente; o al contrario serve a far litigare? (guarda Lino e Mimmo). Con il godimento di alcuni.....


Mi dispiace averti annoiato e ti chiedo scusa,cercherò di migliorare.In merito all'abbassarsi dei toni ti sbagli.Da sempre ho invitato tutti ad un confronto e mai allo scontro,evidentemente non sei molto attento o molto presente.Per quanto riguarda il litigio ti dirò che purtroppo in questi giorni si sono avuti tanti collegamenti e qualche iscrizione,proprio perchè c'era litigo.Io e pochi altri,siamo stati sempre presenti sul forum,anche quando non si litigava.Il motivo per il quale è nato questo forum credo fosse un altro,magari l'Amministratore potrebbe confermarlo o smentirlo.
Torna all'inizio della Pagina

Enjoy
Utente Master



Regione: Puglia
Prov.: Taranto
Città: Monteparano


1108 Messaggi

Inserito il - 25/11/2012 : 09:48:05  Mostra Profilo Invia a Enjoy un Messaggio Privato
Tuttofare ha scritto:

Mi pongo una domanda: questo forum è nato per evidenziare alcune carenze della nostra comunità e discuterne pacatamente; o al contrario serve a far litigare? (guarda Lino e Mimmo). Con il godimento di alcuni.....


Di cosa parli, Tuttofare. Io ho mosso una critica politica riguardo la decisione del Sindaco -inopportuna- di strumentalizzare un episodio che necessitava altro contegno; ho criticato il Sindaco perchè a mio parere era proprio quella la "carenza" di cui parli: è una questione culturale, nel senso più ampio del termine, e umana; che si riverbera nella scelta politica. E' questa l'inadeguatezza che si denunciava. E per tutta risposta ho ricevuto un'offesa gratuita, e volgare. Da un mio rappresentante che contestavo.
Non c'è nessun "godimento", ti assicuro, anzi: direi sconcerto. Se non sapete accettare le critiche, frequentate i circoli ricreativi di partito, e cantatevela da soli. Qui si esprimono libere idee, e talvolta si denuncia, e lo si fa con tanta più indignazione quanto più grande si ritiene l'errore. Io non sono schierato politicamente, amico mio, non mi interessano le fazioni, sono un cittadino che esprime le sue idee e il suo giudizio sui suoi rappresentanti. E tant'è: "politicamente inadeguato" è una critica motivata; "pezzo di ..." è un'offesa gratuita. Poi vi lamentate se la discussione non è "pacata". Di cosa state parlando?

"Bisogna diventare indifferenti, senza mai chiedersi se la verità sia utile o fatale per qualcuno..."
F. Nietzsche

Modificato da - Enjoy in data 25/11/2012 10:19:15
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 24 Discussione  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Forum Bloccato
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
IL FORUM DI MONTEPARANO.COM © Monteparano.com 2008 Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,32 secondi. Versione 3.4.07 by Modifichicci - Herniasurgery.it | PlatinumFull - Distribuito Da: Massimo Farieri - www.snitz.it | Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06