IL FORUM DI MONTEPARANO.COM

IL FORUM DI MONTEPARANO.COM
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 DISCUSSIONI
 IMPEGNO SOCIALE E CIVILE
 Sentenza Sandri - Da che parte state?
 Forum Bloccato
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Successiva
Autore Discussione
Pagina: di 3

Franz Bunga
Utente Master



Regione: Lazio
Prov.: Roma
Città: Roma


1496 Messaggi

Inserito il - 15/07/2009 : 11:20:11  Mostra Profilo Invia a Franz Bunga un Messaggio Privato
Si fa un gran parlare in queste ore della sentenza, che sarebbe ingiusta, riguardante l'uccisione del tifoso della Lazio Gabriele Sandri ad opera di un agente di polizia.

Personalmente ritengo che spesso ci si dimentica degli sforzi che quotidianamente le forze dell'ordine compiono per la salvagurdia della nostra incolumità. Senza l'imbecillità di certi tifosi, di certe bestie che usano la scusa del calcio per veicolare la violenza frutto (secondo me) di frustrazioni personali, certi episodi non accadrebbero. Il poliziotto ha sbagliato, e pagherà...ma da qui a gridare allo scandalo perchè non è stata riconoscita la volontarietà dell'uccisione mi sembra troppo. Oggi la vittima è stato un ragazzo incolpevole che dormiva in macchina, che sia un esempio per meditare sulle barbarie di certi gruppi di tifosi italiani, e non uno stimolo per aizzare gli animi contro le forze dell'ordine o contro la magistratura. Alemanno appoggia il corteo per gridare allo sdegno per questa sentenza, Alemanno non ha capito un tubo, ed è grave perchè è il sindaco di Roma e ha un passato da facinoroso di destra estrema...

"i giardinetti! inospiti lande steppose. E pur si millantano in un vezzegiativo che al buon ragionare trasmette un'idea di abbindolamento" Michele Mari

emanuele
Utente Attivo



807 Messaggi

Inserito il - 15/07/2009 : 14:52:15  Mostra Profilo Invia a emanuele un Messaggio Privato
Non avendo in mano gli atti,non posso dare giudizi,ma posso affermare che in qualsiasi scuola di polizia si ripete fino alla noia che l'uso delle armi è come estrema ,ma ripeto le notizie sugli atti sono poche.
Capisco la reazione scomposta del padre,ma non si possono tollerare atti vandalici da nessuno.




Torna all'inizio della Pagina

enter
Utente Super



Regione: Puglia
Prov.: Taranto
Città: Monteparano


5585 Messaggi

Inserito il - 15/07/2009 : 15:12:05  Mostra Profilo Invia a enter un Messaggio Privato
TITOLO XII - DEI DELITTI CONTRO LA PERSONA

Capo I - DEI DELITTI CONTRO LA VITA E L'INCOLUMITÀ
INDIVIDUALE

Art. 589 - Omicidio colposo
"Chiunque cagiona per colpa la morte di una persona è punito con la
reclusione da sei mesi a cinque anni.

Se il fatto è commesso con violazione delle norme sulla disciplina
della circolazione stradale o di quelle per la prevenzione degli
infortuni sul lavoro la pena è della reclusione da uno a cinque anni.

Nel caso di morte di più persone, ovvero di morte di una o più
persone e di lesioni di una o più persone, si applica la pena che
dovrebbe infliggersi per la più grave delle violazioni commesse
aumentata fino al triplo, ma la pena non può superare gli anni
dodici”.

Questa è la legge vigente,considerando i sei anni inflitti a Spaccarotelle,cosa si può dire?
I giudici hanno applicato la legge,lui sarà segnato a vita,la famiglia ha perso un componente,un giovane componente.
Indipendentemente da Alemanno o dagli amici,a voi sembra giusto che un vostro caro venga ucciso,sottratto per sempre alla vita,e pagato per legge sei anni?
Sarebbe magari il caso di modificare la legge?
Sarebbe magari il caso di dare più valore alla vita?
Sarebbe magari ora di smettere di strumentalizzare episodi simili?
Sarebbe magari ora di vergognarci tutti?



Torna all'inizio della Pagina

Franz Bunga
Utente Master



Regione: Lazio
Prov.: Roma
Città: Roma


1496 Messaggi

Inserito il - 15/07/2009 : 15:34:03  Mostra Profilo Invia a Franz Bunga un Messaggio Privato
io credo che la legge italiana vada bene così...al massimo qui si discute sull'interpretazione della stessa e sull'applicazione al fatto concreto.

I familiari e tutto il popolo degli ultrà della Lazio, volevano il riconoscimento della volontarietà dell'omicidio. Io non credo che questo poliziotto volesse ammazzare il tifoso della Lazio, ha sicuramente commesso un errore nel momento in cui ha sparato ed il colpo (che come è stato dimostrato dalla perizia del PM è stato deviato da una rete metallica) ha ucciso il ragazzo incolpevole. Ha ucciso perchè ha sbagliato, e pagherà come dice la legge italiana. Incidenti in italia ce ne sono tanti, di tutti i tipi, quotidianamente, e spessisimo sono dovuti alla colpa di altri. Ma incidenti di questo tipo ce ne sarebbero di meno se le persone importanti condannassero sempre gli episodi di violenza tra tifosi e ponessero rimedi seri a queste cose. Il poliziotto ha sparato in occasione di una fuga di un gruppo di tifosi della Lazio che si azzuffavano con dei tifosi juventini, e scappavano proprio perchè si erano accorti della polizia.

chi si ubriaca e provoca un incidente mortale, vieni condannato a meno di sei anni...chi è più colpevole, il poliziotto che fa il suo mestiere in modo negligente, mosso cmq dall'istinto di rimediare a malefatte altrui, o il pilota ubriaco omicida?

Non confondiamo i sentimenti per l'uccisione di un giovane innocente con la verità giudiziaria dei fatti.

"i giardinetti! inospiti lande steppose. E pur si millantano in un vezzegiativo che al buon ragionare trasmette un'idea di abbindolamento" Michele Mari

Torna all'inizio della Pagina

carmine
Utente Attivo



Regione: Campania
Prov.: Napoli
Città: napoli


862 Messaggi

Inserito il - 15/07/2009 : 16:58:34  Mostra Profilo Invia a carmine un Messaggio Privato
enter ha scritto:

TITOLO XII - DEI DELITTI CONTRO LA PERSONA

Capo I - DEI DELITTI CONTRO LA VITA E L'INCOLUMITÀ
INDIVIDUALE

Art. 589 - Omicidio colposo
"Chiunque cagiona per colpa la morte di una persona è punito con la
reclusione da sei mesi a cinque anni.

Se il fatto è commesso con violazione delle norme sulla disciplina
della circolazione stradale o di quelle per la prevenzione degli
infortuni sul lavoro la pena è della reclusione da uno a cinque anni.

Nel caso di morte di più persone, ovvero di morte di una o più
persone e di lesioni di una o più persone, si applica la pena che
dovrebbe infliggersi per la più grave delle violazioni commesse
aumentata fino al triplo, ma la pena non può superare gli anni
dodici”.

Questa è la legge vigente,considerando i sei anni inflitti a Spaccarotelle,cosa si può dire?
I giudici hanno applicato la legge,lui sarà segnato a vita,la famiglia ha perso un componente,un giovane componente.
Indipendentemente da Alemanno o dagli amici,a voi sembra giusto che un vostro caro venga ucciso,sottratto per sempre alla vita,e pagato per legge sei anni?
Sarebbe magari il caso di modificare la legge?
Sarebbe magari il caso di dare più valore alla vita?
Sarebbe magari ora di smettere di strumentalizzare episodi simili?
Sarebbe magari ora di vergognarci tutti?





La morte del ragazzo dispiace a tutti,la sentenza nei confronti dell'agente di polizia mi sembra corretta visto la legge vigente.
Il mio punto di domanda è:come si fa ad affermare che l'omicidio è stato intenzionale? Siamo sicuri che l'arma in dotazione è capace di offendere ad una distanza di oltre 50 m? Perchè bisogna cambiare le leggi?
Ultima domanda proviamo ad invertire le parti "cosa già accaduta" vedesi Ispettore Raciti,cosa sarebbe successo? Ci sarebbero state le forze dell'ordine in piazza al posto dei rivoltosi?
Torna all'inizio della Pagina

emanuele
Utente Attivo



807 Messaggi

Inserito il - 15/07/2009 : 21:51:18  Mostra Profilo Invia a emanuele un Messaggio Privato
Uccidere un uomo è un atto così deprecabile che non esiste legge che possa contenere l'orrore di tale atto.
le azioni non sono mai bianche o nere,abbiamo tante sfumature e la legge per forza di cose deve contenere e tener presente tutte queste sfumature,non si possono equiparare situazioni diverse, seppur l'azione in sè è la stessa.
La norma in questione non può essere contestata perchè frutto di studio e non tiene presente situazioni soggettive,ma tenta una oggettivazione della realtè effettuale.



Torna all'inizio della Pagina

enter
Utente Super



Regione: Puglia
Prov.: Taranto
Città: Monteparano


5585 Messaggi

Inserito il - 15/07/2009 : 22:22:55  Mostra Profilo Invia a enter un Messaggio Privato
Rispondo velocemente a Franz,dicendo che un poliziotto non può sbagliare,nel dubbio avrebbe dovuto attenersi a delle regole comportamentali e professionali che non prevedevano l'uso dell'arma,vista la distanza,la possibilità di errore e soprattutto l'inutilità del gesto,quella macchina,quella gente,sarebbe potuta essere fermata al primo casello o sulla stessa corsia da altre pattuglie di servizio.

Rispondo a Carmine,dicendo che una Beretta cal.9x21 Parabelum uccide una persona a 90 mt.(tant'è vero che Sandri è morto,dopo che il proiettile a toccato una rete metalicca e forato l'auto)e offende seriamente fino a 120 mt.L'intenzionalità di uccidere non so,ma non si spara ad altezza d'uomo e dopo aver preso la mira.La deviazione ha influito sulla traiettoria in orizzontale,non in altezza.

In merito alla legge,da 1 a 5 anni li prende chi ruba un'auto,no chi uccide una persona.
Torna all'inizio della Pagina

Franz Bunga
Utente Master



Regione: Lazio
Prov.: Roma
Città: Roma


1496 Messaggi

Inserito il - 16/07/2009 : 09:06:37  Mostra Profilo Invia a Franz Bunga un Messaggio Privato
enter ha scritto:

Rispondo velocemente a Franz,dicendo che un poliziotto non può sbagliare,


Rispondo a te dicendo che un poliziotto può purtroppo sbagliare perchè è un essere umano, e deve pagare quando sbaglia...l'unica cosa che dico è che non si può imputare la volontarietà di un omicidio per il solo fatto che l'"omicida" è un poliziotto, ed il gesto è incomprensibile e folle.

Omicidio doloso (volontarietà): si spara con l'intenzione di uccidere;

Omicidio Preterentinzionale: si spara con la volontà di commettere uno dei delitti previsti dagli art. 581 e 582 del codice penale,(percosse e lesioni personali) ma si cagiona la morte di un uomo;

Negligenza, imperizia imprudenza nel compiere un atto (sedare una rissa tra tifosi)...credo che si sia trattato di una tragica situazione di colpa grave...e se la legge italiana gli dice che deve farsi 6 anni di carcere, il corpo della polizia di stato dovrà dire se tale soggetto è idoneo alla funzione che fino a ieri ha svolto.

Qui nessuno giustifica il comportamento del poliziotto, si cerca solo di dare un giudizio a mente fredda, non di pancia, non mossi da sentimenti irrazionali di solidarietà tra tifosi, di impagabile dolore di genitori ed amici della vittima e di odio a prescindere verso le forze dell'ordine.

"i giardinetti! inospiti lande steppose. E pur si millantano in un vezzegiativo che al buon ragionare trasmette un'idea di abbindolamento" Michele Mari

Torna all'inizio della Pagina

enter
Utente Super



Regione: Puglia
Prov.: Taranto
Città: Monteparano


5585 Messaggi

Inserito il - 16/07/2009 : 09:51:19  Mostra Profilo Invia a enter un Messaggio Privato
Franz,solo una cosa.Secondo te il poliziotto ha sparato per sedare una lite? Chiedilo ai poliziotti come ci si comporta in casi simili o come si sarebbero comportati loro.Quell'uomo non si è attenuto alle regole,quell'uomo ha deliberatamente fatto uso dell'arma in una situazione dove l'arma non sarebbe dovuta comparire,quell'uomo non ha fatto il proprio dovere e mestiere,quell'uomo andava condannato per omicidio volontario e premeditato,visto che prima di sparare si è avvicinato,correndo e prendendo la mira,ha intenzionalmente sparato ad altezza d'uomo.Fare il poliziotto è una cosa,fare lo sceriffo è un'altra.
Questo mia,poi,non è una reazione a caldo o di pancia,ipotizza la presenza di tuo fratello in quella macchina,metti che sulla corsia di marcia c'eri tu o la tua famiglia,come avresti reagito? A mente fredda,senza dolore,senza appartenenza,comodomente seduto a casa,con la famiglia vicino è facile restare freddi e distaccati,ma episodi del genere succedono,non aspettiamo che succedano di nuovo,formiamo questa gente,che per libera scelta e pagati,male ma pagati,dovrebbero essere i nostri angeli cuustodi,non i nostri boia.
Torna all'inizio della Pagina

Franz Bunga
Utente Master



Regione: Lazio
Prov.: Roma
Città: Roma


1496 Messaggi

Inserito il - 16/07/2009 : 10:23:33  Mostra Profilo Invia a Franz Bunga un Messaggio Privato
enter, il poliziotto ha sbagliato, non ti prendi una condanna a 6 anni se non hai sbagliato. E' deve pagare per questo. Non si seda assolutamente una lite così.

Tu parli di omicidio volontario e premeditato. Non sono d'accordo, l'omicidio volontario e premeditato è ben altra cosa. Io non so cosa sia passato in mente a quell'uomo quando ha sparato, perchè abbia sparato e come mai ad altezza d'uomo. Può essere che sia un esaltato, un semplice imbecille, un pazzo...non saprei...ma se come dici tu, ha preso la mira con la volontà di uccidere è davvero in gamba se ha realizzato tale progetto (premeditazione) calcolando che il proiettile avrebbe preso la rete metalica di quel tanto che basta a deviare il colpo sul collo del ragazzo in una macchina in fuga.

Ancora una volta, visto che queste cose le ho studiate e praticate in passato, con la consapevolezza che l'applicazione della legge non è cosa facile ed immediata e che la verità giudiziaria può risultare di non immediata comprensione...non si può dire che questo sia un omicidio volontario...dalla mia parte c'è un tribunale della repubblica italiana, dalla tua ci sono i parenti della vittima e gli ultrà della lazio.

Tu mi dici di ipotizzare la presenza di mio fratello al posto della vittima...io ti ho detto che questa è proprio la cosa da evitare...se i parenti di una vittima di reato fossere i giudici di un processo, per un pugno in un occhio qualcuno darebbe l'ergastolo...chi giudica deve essere terzo (lascia perdere che in Italia i giudici costituzionali invitino a cena i destinatari del lodo Alfano!!!), e non deve lasciarsi condizionare dalle urla degli ultrà o dalla disperazione e dalla rabbia (comprensibilissima) della famiglia.

Io non voglio poliziotti sceriffi, come non voglio le ronde al loro posto...ma sono anche convinto che un gesto scellerato come questo non può far cambiare la considerazione positiva che ho delle nostre forze dell'ordine.

"i giardinetti! inospiti lande steppose. E pur si millantano in un vezzegiativo che al buon ragionare trasmette un'idea di abbindolamento" Michele Mari

Torna all'inizio della Pagina

enter
Utente Super



Regione: Puglia
Prov.: Taranto
Città: Monteparano


5585 Messaggi

Inserito il - 16/07/2009 : 10:38:59  Mostra Profilo Invia a enter un Messaggio Privato
Non si parla delle forze dell'ordine.Si parla dell'uomo,del singolo.Il calcolo fatto,non prevedeva la deviazione della rete,ma l'obiettivo era la macchina.Ho reputato giusta la sentenza,perchè l'articolo applicato prevede quella pena.Non parlo a nome della famiglia ne tantomeno dei tifosi,essendo io persona al di fuori di tutte le tifoserie e del calcio in generale.Nella discussione tu mi chiedi "da che parte state" ed io sto con la legge.L'unica cosa che dico è che,secondo me,non si è trattato di omicidio colposo,ma di omicidio volontario.In merito alla pena,se si dovesse arrivare alla conferma della stessa anche in appello (non credo)l'agente sarà fuori tra due anni.
Torna all'inizio della Pagina

Franz Bunga
Utente Master



Regione: Lazio
Prov.: Roma
Città: Roma


1496 Messaggi

Inserito il - 16/07/2009 : 10:49:33  Mostra Profilo Invia a Franz Bunga un Messaggio Privato
permettimi, non voglio risultare pesante ne voglio dare lezioni di diritto perchè non ne sono in grado, ma secondo me fai un pò di confusione se prima dici "Ho reputato giusta la sentenza" e poi dici che secondo te "non si è trattato di omicidio colposo,ma di omicidio volontario".

E' di questo che si discute...anch'io sono dalla parte della legge, non avrei passato gli anni più belli della mia vita a studiarla se non fosse così.

Io dico che la sentenza è giusta, perchè anche io avrei interpretato la legge in quel modo, riconoscendo l'omicidio colposo.

Tu dici che secondo te invece l'omicidio è volontario, ovvero il poliziotto ha sparato con la volontà di colpire ed uccidere quel ragazzo. Quindi, permettimi di nuovo, non reputi giusta la sentenza. Per carità, può essere che sia anche come dici tu, e che magari in appello si dimostrerà la tua tesi. Io ribadisco quello che ho detto nei vari interventi. ciao!

"i giardinetti! inospiti lande steppose. E pur si millantano in un vezzegiativo che al buon ragionare trasmette un'idea di abbindolamento" Michele Mari

Torna all'inizio della Pagina

enter
Utente Super



Regione: Puglia
Prov.: Taranto
Città: Monteparano


5585 Messaggi

Inserito il - 16/07/2009 : 11:08:56  Mostra Profilo Invia a enter un Messaggio Privato
Dico che accetto la sentenza e la relativa pena,no la lettura dei fatti.
Torna all'inizio della Pagina

Franz Bunga
Utente Master



Regione: Lazio
Prov.: Roma
Città: Roma


1496 Messaggi

Inserito il - 16/07/2009 : 11:15:36  Mostra Profilo Invia a Franz Bunga un Messaggio Privato
le sentenza si strutturano in fatto e in diritto, non si può essere d'accordo con la sentenza ma non sui fatti...la sentenza accerta i fatti e applica il diritto

"i giardinetti! inospiti lande steppose. E pur si millantano in un vezzegiativo che al buon ragionare trasmette un'idea di abbindolamento" Michele Mari

Torna all'inizio della Pagina

enter
Utente Super



Regione: Puglia
Prov.: Taranto
Città: Monteparano


5585 Messaggi

Inserito il - 16/07/2009 : 11:19:32  Mostra Profilo Invia a enter un Messaggio Privato
Franz Bunga ha scritto:

le sentenza si strutturano in fatto e in diritto, non si può essere d'accordo con la sentenza ma non sui fatti...la sentenza accerta i fatti e applica il diritto


Appunto.Io accetto,non concordo.
Torna all'inizio della Pagina

Franz Bunga
Utente Master



Regione: Lazio
Prov.: Roma
Città: Roma


1496 Messaggi

Inserito il - 16/07/2009 : 12:01:10  Mostra Profilo Invia a Franz Bunga un Messaggio Privato
OK, in questi termini va bene, prima invece avevi detto "ho reputato giusta la sentenza"...che secondo me significa concordare...e per questo che mi ero permesso di farti notare che era un pò una contraddizione dire di reputare giusta la sentenza ma poi dire che quello non è omicidio colposo ma volontario...

cmq, ora ci siamo capiti!!!

"i giardinetti! inospiti lande steppose. E pur si millantano in un vezzegiativo che al buon ragionare trasmette un'idea di abbindolamento" Michele Mari

Torna all'inizio della Pagina

Franz Bunga
Utente Master



Regione: Lazio
Prov.: Roma
Città: Roma


1496 Messaggi

Inserito il - 16/07/2009 : 15:07:09  Mostra Profilo Invia a Franz Bunga un Messaggio Privato
http://www.youtube.com/watch?v=5-b_sEq7yC0&feature=related

diverso il mio giudizio su questa causa (del 6 luglio scorso), che però non ha avuto la stessa eco mediatica del caso Sandri...qui i poliziotti sono stati condannati a 3 anni e 6 mesi... l'accanimento contro questo ragazzo (documentato dall'autopsia oltre che da queste immagini, molto crude e pesanti) secondo me avrebbero potuto far rientrare l'episodio nell'omicidio pretereintenzionale...

qui in aula hanno applaudito perchè si sarebbe fatta giustizia con questa sentenza, nel caso di Spaccarotella si è gridato allo scandalo perchè la sentenza sarebbe ingiusta, eppure è stato condannato al doppio degli anni...

aiutatemi perchè non ci capisco più niente!!!

"i giardinetti! inospiti lande steppose. E pur si millantano in un vezzegiativo che al buon ragionare trasmette un'idea di abbindolamento" Michele Mari

Torna all'inizio della Pagina

carmine
Utente Attivo



Regione: Campania
Prov.: Napoli
Città: napoli


862 Messaggi

Inserito il - 16/07/2009 : 18:58:26  Mostra Profilo Invia a carmine un Messaggio Privato
Caro Enter come mai non mi hai risposto nelle inversione delle parti? Per i 90 m ho qualche dubbio.
Torna all'inizio della Pagina

enter
Utente Super



Regione: Puglia
Prov.: Taranto
Città: Monteparano


5585 Messaggi

Inserito il - 16/07/2009 : 19:50:20  Mostra Profilo Invia a enter un Messaggio Privato
carmine ha scritto:

Caro Enter come mai non mi hai risposto nelle inversione delle parti?



Carmine non ti ho risposto perchè mi è sfuggito.Lo faccio adesso.Negli scontri che ci furono a Catania,dove alla fine morì Raciti,nessuno impugnava una pistola e la polizia stessa,come da procedura esecutiva,cercava di disperdere i tifosi "tagliando" i gruppi con l'uso delle auto e dei mezzi della Celere.Secondo me non sono casi simili ne paragonabili,rimane comunque inteso che la mia non è una crociata contro le forze dell'ordine,però la divisa non sottrae dal giudizio e dalla legge,chi la indossa.Non dimentichiamoci che anche a Genova è morto un giovane e che anche lì ci sono stati dei poliziotti condannati.Nel video lanciato da Franz c'è tutto lo scandolo e la vergogna di questa nostra legge.Quattro animali vestiti da poliziotti,contro un ragazzo,lo uccidono,ostacolano le indagini,mentono e calunniano e alla fine vengono condannati a tre anni e sei mesi.Ma che Paese è il nostro?Ma che giudici ci sono? e che legge è? Caro Carmine se io,tu,Gandalf e l'Amministratore,andiamo a rubare una gallina e ci beccano,rischiamo di farci più galera dei quattro poliziotti e di Spaccarotella.

http://www.youtube.com/watch?v=5kPXptGLTvU

http://www.youtube.com/watch?v=O3yAsW-_3HI
Torna all'inizio della Pagina

Franz Bunga
Utente Master



Regione: Lazio
Prov.: Roma
Città: Roma


1496 Messaggi

Inserito il - 17/07/2009 : 10:39:38  Mostra Profilo Invia a Franz Bunga un Messaggio Privato
e nel caso di Aldovrandi, i poliziotti non faranno un solo minuto in carcere e già sono tornati in servizio...o almeno così si dice in questo video...davvero incredibile!

http://www.youtube.com/watch?v=ht_bNiYlCkc&feature=related

"i giardinetti! inospiti lande steppose. E pur si millantano in un vezzegiativo che al buon ragionare trasmette un'idea di abbindolamento" Michele Mari

Torna all'inizio della Pagina

n/a
deleted



47 Messaggi

Inserito il - 17/07/2009 : 15:11:01  Mostra Profilo Invia a n/a un Messaggio Privato
Per tornare al caso iniziale è davvero insolito che per sedare una rissa che si sta svolgendo ad almeno 50/60 metri invece di utilizzare le lampeggianti e sirena il poliziotto abbia deciso di estrarre la pistola...sono convinto che la stanchezza e il fatto di non essere abituato a situazioni del genere abbia creato questa situazione incredibile.
Io mi chiedo se dopo anni di servizio i componenti delle forze dell'ordine vengano sottoposti a test per analizzare se sono ancora in grado di portarsi dietro una pistola?
S

"Per quanto tu possa camminare, e neppure percorrendo intera la via, tu potresti mai trovare i confini dell'anima: così profondo è il suo lógos". (Eraclito)
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 3 Discussione  
Pagina Successiva
 Forum Bloccato
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
IL FORUM DI MONTEPARANO.COM © Monteparano.com 2008 Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 2,16 secondi. Versione 3.4.07 by Modifichicci - Herniasurgery.it | PlatinumFull - Distribuito Da: Massimo Farieri - www.snitz.it | Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06