IL FORUM DI MONTEPARANO.COM

IL FORUM DI MONTEPARANO.COM
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 DISCUSSIONI
 MONTEPARANO E DINTORNI
 Incrocio pericoloso
 Forum Bloccato
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione  

Amministratore
amministratore


Prov.: Taranto
Città: Monteparano


3659 Messaggi

Inserito il - 08/01/2013 : 20:42:30  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Amministratore Invia a Amministratore un Messaggio Privato
Condivido l'iniziativa di Giorgio Grimaldi, sindaco di san Giorgio Jonico, che recentemente ha scritto all’Anas, alla Regione Puglia e alla Provincia per segnalare l’estrema pericolosità dell’incrocio posto fra le vie SS.n.7 ter (di collegamento degli abitanti di San Giorgio e Monteparano) e la strada provinciale (di collegamento degli abitati di Carosino e Roccaforzata), ove sistematicamente avvengono gravi incidenti stradali.

http://www.corrieredelgiorno.com/2012/12/29/un-incrocio-ad-alto-rischio-29301/

A mio avviso, non sarebbe male se anche gli altri comuni interessati, Monteparano, Carosino e Roccaforzata, si muovessero nella stessa direzione.

"Fatti non fummo per viver come bruti, ma per seguire virtute e conoscenza"

Niedzwiedz
Utente Master


Prov.: Estero
Città: Cracovia


1849 Messaggi

Inserito il - 08/01/2013 : 21:52:56  Mostra Profilo Invia a Niedzwiedz un Messaggio Privato
Buona idea la rotonda. Quando mi trovo giu', cerco sempre di evitare quell'incrocio, facendo la provinciale che sbocca nella zona Paradiso.
Ricordo la difficolta' dei pullman della Sud-Est della linea Carosino-San Marzano (che prendevo da Taranto quando tornavo da scuola).

In certis unitas, in dubiis libertas, in omnibus caritas
Torna all'inizio della Pagina

angelo60
Utente Attivo


Regione: Puglia
Prov.: Taranto
Città: Monteparano


970 Messaggi

Inserito il - 09/01/2013 : 07:47:41  Mostra Profilo Invia a angelo60 un Messaggio Privato
Il problema non è solo della velocità con cui si affronta l'incrocio ed il mancato rispetto degli stop, ma anche il verso delle uscite e la sistemazione della segnaletica che creano dei punti ciechi che non permettono di vedere alcuni tratti di strada. Una rotatoria sarebbe un'ottima soluzione, se si proponesse una raccolta firme per avvalorare la proposta dei Sindaco di San Giorgio aderirei molto volentieri.
Torna all'inizio della Pagina

enzo
Utente Medio



160 Messaggi

Inserito il - 09/01/2013 : 16:35:57  Mostra Profilo Invia a enzo un Messaggio Privato
Percorro quel tratto di strada almeno quattro volte al giorno e di sera diventa davvero molto pericoloso; spesso mi vengono in mente i due ragazzi - credo di Carosino - che qualche anno fa vidi a terra dopo un fatale incidente con il motorino.

Per ragioni organizzative, non sarebbe meglio se si occupasse della questione l'Unione dei Comuni?
Torna all'inizio della Pagina

pontiflex
Utente Attivo


Città: Monteparano


747 Messaggi

Inserito il - 10/01/2013 : 09:03:52  Mostra Profilo Invia a pontiflex un Messaggio Privato
In Francia un programma ministeriale ha consentito di sostituire la maggior parte degli incroci a raso delle strade di grande e piccola comunicazione con le rotatorie (denominate, appunto, "alla francese") le quali in cinque anni hanno ridotto del 50% gli incidenti mortali.
L'incrocio (che, peraltro, percorro quotidianamente) si presta bene ad una trasformazione perchè non ha ingombri limitrofi. La rotatoria consentirebbe anche di ridurre la velocità dei veicoli che percorrono la statale i quali, nel tratto tra Monteparano e San Giorgio, superano i veicoli più lenti che non hanno potuto sorpassare nei vicini centri abitati. Un doppio risultato, quindi.
Per la realizzazione a tempi brevi sono, però, scettico: a Manduria per costruire la rotatoria tra la statale e la circum ci sono voluti molti anni (e molti morti).
Speriamo. Buttandola lì dico che se la montagna di soldi da spendere per la TAV Torino-Lione venisse impiegata per la rimozione degli incroci a raso in tutta la penisola, avremmo un grande ritorno in termini di economie locali, costi sociali e (se ad oggi ancora interessa a qualcuno) anche di vite umane.
Torna all'inizio della Pagina

pontiflex
Utente Attivo


Città: Monteparano


747 Messaggi

Inserito il - 13/01/2013 : 18:35:12  Mostra Profilo Invia a pontiflex un Messaggio Privato
Della serie:
Non condivido la tua idea, ma darei la vita perché tu la possa esprimere,
ecco una analisi completamente diversa sulle rotatorie stradali apparsa oggi su di un blog del "Fatto"


http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/01/13/ma-cosa-si-nasconde-dietro-rotonde-stradali/468490/
Torna all'inizio della Pagina

Amministratore
amministratore


Prov.: Taranto
Città: Monteparano


3659 Messaggi

Inserito il - 14/01/2013 : 00:46:20  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Amministratore Invia a Amministratore un Messaggio Privato
Dopo sei giorni solo 4 utenti sono intervenuti sulla questione. Molti di più si sono collegati e hanno letto la discussione.
Maggioranza silenziosa o ...

"Fatti non fummo per viver come bruti, ma per seguire virtute e conoscenza"
Torna all'inizio della Pagina

Amministratore
amministratore


Prov.: Taranto
Città: Monteparano


3659 Messaggi

Inserito il - 14/01/2013 : 09:32:51  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Amministratore Invia a Amministratore un Messaggio Privato

http://www.monteparano.com/monteparano-news/221-un-incrocio-pericoloso.html

"Fatti non fummo per viver come bruti, ma per seguire virtute e conoscenza"
Torna all'inizio della Pagina

Niedzwiedz
Utente Master


Prov.: Estero
Città: Cracovia


1849 Messaggi

Inserito il - 14/01/2013 : 12:12:31  Mostra Profilo Invia a Niedzwiedz un Messaggio Privato
Pur non abitando a Monteparano, la questione mi interessa anche perché tutta la mia famiglia abita giù. Credo che non bisogna avere l'atteggiamento manicheico sulle rotonde. Benché forse Molto comuni hanno abusato di questa soluzione, ciò non significa che non sia la soluzione giusta.
Anche il semaforo potrebbe eventulmente esserlo. Se davvero si rispettano i limiti, non ci dovrebbe essere grossa difficoltà e frustrazione bel fermarsi al rosso (ammetto che anche io a vent'anni superato il Calvario cominciavo a pigiare sul "gas").

Se no? Grande Opera: sopraelevata in direzione San Giorgio e tunnel in direzione Carosino (Sì scherza).

In certis unitas, in dubiis libertas, in omnibus caritas
Torna all'inizio della Pagina

peppo61
Utente Medio



Regione: Puglia
Prov.: Taranto


199 Messaggi

Inserito il - 06/11/2013 : 09:08:37  Mostra Profilo Invia a peppo61 un Messaggio Privato
una domanda se mi e' consentito !
su quale amministrazione locale ricade la responsabilita' di quell'incrocio ?
san giorgio o monteparano ?
Torna all'inizio della Pagina

silverfox
Utente Medio



437 Messaggi

Inserito il - 08/11/2013 : 18:56:47  Mostra Profilo Invia a silverfox un Messaggio Privato
qualcuno ha parlato di unione dei comuni. sarebbe la cosa ideale, comunque mi pare che l'incrocio o meglio mi pare che la provinciale carosino rocca segni il confine tra i comuni di rocca e san giorgio
Torna all'inizio della Pagina

spiderman
Utente Attivo


Regione: Sardegna
Prov.: Cagliari


772 Messaggi

Inserito il - 17/11/2013 : 14:41:35  Mostra Profilo Invia a spiderman un Messaggio Privato

Pochi minuti fa ho trasmesso alla Gazzetta del Mezzogiorno,al Corriere del Giorno,al Quotidiano,a Taranto sera e all’AQP il testo del manifesto che tra oggi e domani sarà pubblicato nel nostro paese.
Ho preso l’iniziativa, insieme ad altri, di predisporre,stampare e divulgare il manifesto. Ora occorre il supporto delle adesioni per dimostrare che non è un mio(o di pochi) “piccio” contro qualcuno,ma l’acqua non può e non deve essere negata a chicchessia ,essendo un bene primario di vita oltre che un mezzo di igiene pubblica. Chi ritiene che con una semplice lettera di constatazione dei fatti abbia risolto il problema,si sbaglia. Occorre prendere una ferma posizione di contestazione nei modi,luoghi e tempi convenuti contro chi gestisce una nostra fonte di vita. Non è escluso che,a breve, si riesca ad organizzare una pubblica assemblea monotematica ,a cui vi pregherei di portare il vostro contributo verbale per evitare che si ritorni indietro a 30 anni fa e passa,quando l’acqua(chi ricorda?) non scorreva nei nostri rubinetti neppure per bere.
Sono in possesso della risposta “tecnica”(con relativi dati statistici) che l’AQP ha fornito al Comune di Monteparano. Al di là del tecnicismo ,a nostro avviso(mio e degli attuali firmatari del manifesto) l’AQP avrebbe ridotto la pressione per evitare le ormai insostenibili spese di riparazione della rete locale, ormai obsoleta,cui va incontro quotidianamente. Una cieca amministrazione dell'AQP non ha previsto in non so quanti anni un normale accantonamento di quote di ammortamento in vista del certo logoramento temporale dell’impianto da rinnovare.
Ora ci ritroviamo a “sopportare” per non sappiamo quanti anni un ridotto(o mancato) flusso di acqua per non correre il pericolo di ulteriori “rotture”.
INTENDIAMO RIAVERE LA PRESSIONE DELL’EROGAZIONE DELL’ACQUA COM’ERA UN MESE FA: L’AQP RIMUOVA GLI OSTACOLI CHE IMPEDISCONO TALE INDISPENSABILE SERVIZIO,ALTRIMENTI SAREMO COSTRETTI A SEGUIRE QUANTO PREVEDE IL SEGUENTE MANIFESTO.

PROTESTA PUBBLICA PER POTERSI LAVARE E POTER BERE!!!!!

E’ RITORNATO IN MONTEPARANO LO SPETTRO DELLA RIDUZIONE E,TALVOLTA, MANCANZA DI EROGAZIONE DI ACQUA,PRIVANDO I CITTADINI DEL PIU’ INDISPENSABILE BENE DI SOPRAVVIVENZA (PAGATA PURE PROFUMATAMENTE) E VANEGGIANDO L’IMPEGNO PROFUSO DA PRECEDENTI AMMINISTRAZIONI COMUNALI CHE SI ADOPERARORO,CON SFORZI FINANZIARI, PER LA COSTRUZIONE DI UN BY-PASS SULLA VIA PER LE CHIANCHE DAL CANALE DI SCORRIMENTO PRINCIPALE DI ROCCAFORZATA,CHE PROBABILMENTE E’ STATO ARBITRARIAMENTE CHIUSO.
SI COMUNICA ALLA CITTADINANZA CHE SI E’ COSTITUITO SPONTANEAMENTE UN “COMITATO CITTADINO PER L’ACQUA” IL CUI SCOPO PRINCIPALE E’ QUELLO DI INTRAPRENDERE UNA TRATTATIVA DIRETTA CON L’AQP AL FINE DI INDURRE DETTO ENTE A RIPRISTINARE,IN MANIERA SODDISFACENTE, LA PRESSIONE DELL’EROGAZIONE DELL’ACQUA NELL’ABITATO DI MONTEPARANO.
PER EVITARE IL RITORNO AD UN NON DIMENTICATO INFAUSTO PASSATO,IL COSTITUENDO COMITATO FA PRESENTE DI ESSERE :
- CONSAPEVOLE DELLA MISSIVA DAI TONI BLANDI E NON ESAUSTIVI ,INVIATA ALL’AQP DALL’AMMINI-STRAZIONE COMUNALE ;
- CONSAPEVOLE DELLE MISTIFICANTI “GIUSTIFICAZIONI TECNICHE” ADDOTTE DALL’AQP,CHE,RIDUCEN-DO LA PRESSIONE OLTRE CHE PREGIUDICARE LE ESIGENZE VITALI E IGIENICHE DEGLI ABITANTI DI MONTEPARANO , NASCONDONO,SECONDO NOI, LA VERITA’ DI EVITARE LE CONTINUE ROTTURE AD UNA RETE OBSOLETA E FATISCIENTE,LE CUI CONTINUE RIPARAZIONI COSTITUISCONO UNA GROSSA SPESA PER L’AQP.
NON RITENENDO UTILI E IDONEE LE INIZIATIVE INTRAPRESE SIA DALL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE SIA DALL’AQP,IL COMITATO,INVIANDO QUESTO MANIFESTO PUBBLICO ALLE COMPETENTI ISTITUZIONI :
1- INVITA L’AQP AD IMPEGNARSI AD ELIMINARE IMMEDIATAMENTE GLI ELEMENTI OSTATIVI CHE IMPEDISCONO UNA SUFFICIENTE EROGAZIONE DI ACQUA NELL’ABITATO DI MONTEPARANO, RIPRISTINANDO EVENTUALMENTE IL BYPASS DI CUI SOPRA E PREVEDENDO IL RINNOVO DELLA RETE ORMAI LOGORA;
2- INVITA IL SINDACO E L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE AD AGIRE NEI CONFRONTI DELL’AQP CON RIMOSTRANZE BEN PIU’ CONSISTENTI DI UNA SEMPLICE LETTERA INTERLOCUTORIA;
3- METTE A DISPOSIZIONE ,IN CASO DI ASSENZA DI UN RISULTATO IMMEDIATO APPREZZABILE,DEI PULMANS NECESSARI PER TRASPORTARE QUANTI VORRANNO MANIFESTARE IL PROPRIO DISAGIO SOTTO GLI UFFICI DELL’AQP PROVINCIALE E,OVE NECESSARIO,REGIONALE;
4- INVITA,INFINE, A METTERE IN ATTO,AL MOMENTO OPPORTUNO, LA DISUBBIDIENZA CIVICA DELLA SOSPENSIONE DEL PAGAMENTO DEL CANONE AQP,TRAMITE L’ASSISTENZA DI UN DIFENSORE LEGALE.

COLORO CHE VOGLIANO ADERIRE AL SUDDETTO COMITATO POSSONO APPORRE LA PROPRIA FIRMA SUL PRESENTE DOCUMENTO-MANIFESTO .

IL COMITATO CITTADINO PER L’ACQUA

Torna all'inizio della Pagina

peppo61
Utente Medio



Regione: Puglia
Prov.: Taranto


199 Messaggi

Inserito il - 09/01/2014 : 21:19:03  Mostra Profilo Invia a peppo61 un Messaggio Privato
ma.... l'argomento della discussione nn era INCROCIO PERICOLOSO ????
mo' s'è trasformato in ACQUEDOTTO PERICOLOSO !!!!
ben venga ogni forma di manifestazione atta a ripristinare il 2° millennio :
l'acqua in tutte le case e nn file alle fontane !
ma torniamo all'argomento della discussione !
L'UNIONE COMUNI MONTEDORO che ci sta' a fa' ?
Torna all'inizio della Pagina

Alex74
Nuovo Utente



Regione: Puglia
Prov.: Taranto
Città: Monteparano


9 Messaggi

Inserito il - 10/08/2014 : 09:45:07  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Alex74  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di Alex74 Invia a Alex74 un Messaggio Privato
... e l'incrocio di Via Paradiso con la STATALE? non mi sembra meno pericoloso. Girando a destra, verso San giorgio, i TIR ti sfiorano... facciamo qualcosa?

Alex74
Torna all'inizio della Pagina

peppo61
Utente Medio



Regione: Puglia
Prov.: Taranto


199 Messaggi

Inserito il - 07/11/2014 : 12:11:38  Mostra Profilo Invia a peppo61 un Messaggio Privato
silverfox ha scritto:

qualcuno ha parlato di unione dei comuni. sarebbe la cosa ideale, comunque mi pare che l'incrocio o meglio mi pare che la provinciale carosino rocca segni il confine tra i comuni di rocca e san giorgio


dando un occhiata alle mappe dei confini territoriali comunali l'incrocio in questione sembra ricadere il quello che il comune di roccaforzata , perche nn ivestire della problematica il relativo comune ?
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione  
 Forum Bloccato
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
IL FORUM DI MONTEPARANO.COM © Monteparano.com 2008 Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,3 secondi. Versione 3.4.07 by Modifichicci - Herniasurgery.it | PlatinumFull - Distribuito Da: Massimo Farieri - www.snitz.it | Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06