IL FORUM DI MONTEPARANO.COM

IL FORUM DI MONTEPARANO.COM
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 DISCUSSIONI
 IMPEGNO SOCIALE E CIVILE
 Le nostre istituzioni.....
 Forum Bloccato
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione
Pagina: di 9

Amministratore
amministratore


Prov.: Taranto
Città: Monteparano


3659 Messaggi

Inserito il - 05/04/2011 : 15:31:46  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Amministratore Invia a Amministratore un Messaggio Privato
Cosa intendi per casa famiglia? Come dovrebbe funzionare? Che cosa serve?

Facciamo conoscere ai nostri utenti la problematica. Uniamo le idee e gli sforzi ...

"Fatti non fummo per viver come bruti, ma per seguire virtute e conoscenza"
Torna all'inizio della Pagina

leghi
Utente Attivo




575 Messaggi

Inserito il - 05/04/2011 : 19:19:46  Mostra Profilo Invia a leghi un Messaggio Privato
Le case famiglia,che tramite coperative,istituite sempre da genitori e non.Tipo quelle che si trovano nel Pavese,in Piemonte,fanno parte del gruppo ANFAS,C'è tutto un villaggio,con strutture funzionanti alla grande.E' andato a visitarli mio figlio Roberto,ci ha raccontato che oltre le case per i disabili ci sono a disposizione gli appartamenti per i genitori ,che vanno a trovare i propi figli,restando insieme.Tutto questo per genitori ormai anziani che hanno bisogno di''aiuto e che non vogliono separarsi dai propi figli.
Ma questo giu' da noi è un utopia.Quello che sogno io,(e so che rimarra' tale)una stuttura,tipo quelle che operano OSMAIM o ANFAS diurne, che pero' abbiano anche un tot di posti letto,un numero limitato,dove un genitore ,che si trovi nella necessita'di un intervento o altre circostanze urgenti,possa lasciare il propio figlio a pernottare per qualche giorno.Sapendo che lo lascia a persone che lo conoscono perche' li ci stanno tutti i giorni.
Questo era un progetto che anni fa ,ci fu proposto dal dott.URAGO all'epoca direttore dell'OSMAIRM poi se ne ando' e mai piu' nessuno oggi come oggi, con la crisi che c'è, propone piu'niente.

La cosa che piu' preoccupa tutti i genitori dei disabili è IL DOPO DI NOI.
Torna all'inizio della Pagina

ROSABLU
Utente Master



Regione: Calabria
Prov.: Catanzaro
Città: Soverato


1002 Messaggi

Inserito il - 06/04/2011 : 23:39:00  Mostra Profilo Invia a ROSABLU un Messaggio Privato
Quella preoccupazione che accompagna ogni genitore per il futuro dei propri figli, diventa ancor più legittima per chi ha un figlio disabile, quindi quanto sperato da leghi, sarebbe la migliore soluzione per le tante famiglie, che devono far fronte a questo problema. Progetti come quelli individuati comportano, tuttavia, notevoli costi sia per strutture che per personale qualificato, quindi, a meno che non si parli di Regioni con un alto reddito procapite, difficilmente si riesce a realizzarli, ma non si sa mai.

A parte il quesito del "DOPO DI NOI", mi piace in conclusione, fermare l'attenzione sull' "OLTRE NOI".
Quanche hanno fa chiedevo a un paio di mamme, con la speranza che le mie parole avessero un seguito, di invitare l'alunna con handicap grave ad esempio ai compleanni. Familiarizzare con altre case, con la mediazione della madre e delle compagne a cui era affezionata, le avrebbe fatto bene, per superare, in particolare nel suo caso, le reazioni di panico. "Una persona è tante cose ed ha tante esigenze - dicevo - la scuola è importante, ma vivere relazioni stimolanti e positive all'interno del proprio contesto di vita lo è ancora di più, perchè le maestre (anche noi) non rimangono, ma il paese sì".
E' raro che si voglia bene e si abbia cura di chi si conosce poco e purtroppo questo vale molto per i disabili. Tanti bambini a scuola vanno educati in tal senso, perchè fanno fatica ad accettare la diversità e provano timore di fronte a certi comportamenti.

http://blog.libero.it/miriamcomito/view.php
Torna all'inizio della Pagina

leghi
Utente Attivo




575 Messaggi

Inserito il - 07/04/2011 : 12:39:11  Mostra Profilo Invia a leghi un Messaggio Privato
LA DIFFERENZA

C'è disabile e disabile.Cisono i disabili tipo i nostri amici Angelo e Uccio,che fortunatamente hanno "la loro autonomia"nell'uscire da soli per il paese,questo fa si,che Loro vengono conosciuti da diverse generazioni.
Ci sono quelli con patologie diverse,ovviamente per vari motivi escono dimeno.Certo,è giustissimo cio' che dice Rosablu nel farli socializzare di piu'.E da qui' propongo un iniziativa, perche' non facciamo in modo a far incontrare ogni tanto i ragazzi disabili con la partecipazione dei catechisti o degl'insegnanti stessi,parlandone ai propri alunni?
Noi siamo pronti a collaborare.Credo fortemente che sara' piu'forte il messaggio che riceveranno i ragazzi abili e non viceversa.

UN APPELLO IMPORTANTISSIMO


Tutti credo conosciamo Giovanni Caforio, se ci sono sul forum vecchi amici di scuola,o altri che sono disposti a organizzare solamente una visita.
Vedete la disabilita'di Giovanni è diversa di quella di Tany o di altri.lUI mentalmente capisce è credo che abbia molto sofferto il non avere amici.In questi ultimi mesi non sta per niente bene,perche' non cerchiamo di fare qualcosa?
Torna all'inizio della Pagina

mezzo marinaio
Utente Attivo


Regione: Puglia


865 Messaggi

Inserito il - 26/04/2011 : 12:32:43  Mostra Profilo Invia a mezzo marinaio un Messaggio Privato
leghi ha scritto:


UN APPELLO IMPORTANTISSIMO


Tutti credo conosciamo Giovanni Caforio, se ci sono sul forum vecchi amici di scuola,o altri che sono disposti a organizzare solamente una visita.
Vedete la disabilita'di Giovanni è diversa di quella di Tany o di altri.lUI mentalmente capisce è credo che abbia molto sofferto il non avere amici.In questi ultimi mesi non sta per niente bene,perche' non cerchiamo di fare qualcosa?



Faccio una richiesta a Leghi o a chi può rispondere.
Di chi stiamo parlando? Quale disabilità ha questo ragazzo/bambino? Io non lo conosco proprio.
Torna all'inizio della Pagina

leghi
Utente Attivo




575 Messaggi

Inserito il - 27/04/2011 : 19:26:35  Mostra Profilo Invia a leghi un Messaggio Privato
Mi ripeto:

QUANTO CONOSCIAMO I DISABILI DI MONTEPARAN0?

Il paese è cosi' piccolo basta solo guardarsi attorno,ma ha volte,siamo cosi' distratti che non ci accorgiamo di niente.
Mezzo Marinaio,con tutta la mia buona volonta',voglio credere nelle tue buone intenzioni,ma lasciamelo dire un po' te li cerchi.......prima confondi i ragazzi...ora non conosci l'altro...
ma vivi a Monteparano?per quanto mi risulta credo di si.Basta informarsi un po',ho pure scritto nome e cognome e credimi mi sono gia' esposta troppo.
Torna all'inizio della Pagina

killer44
Utente Super




2824 Messaggi

Inserito il - 27/04/2011 : 21:02:58  Mostra Profilo Invia a killer44 un Messaggio Privato
Scrivo per l'ultima volta in questa discussione perchè non mi è mai capitato di avere a che fare con gente così litigiosa e che non sa stare con le persone.

Io sono di Monteparano e ho chiesto a dieci persone ( sbagliate?) e nessuno mi ha saputo dire con esattezza. Qualcuno mi ha segnalato questo o quello, ma nessuno era preciso con le spiegazioni.
Insomma , non ho capito chi è questo ragazzo.

Omissis - Gandalf

Il mio tempo non è ancora venuto; alcuni nascono postumi.

Nietzsche
Torna all'inizio della Pagina

Gandalf
Utente Super




4271 Messaggi

Inserito il - 27/04/2011 : 22:48:38  Mostra Profilo Invia a Gandalf un Messaggio Privato
Ma è possibile che si deve litigare per una cosa del genere?

Mah!

Killer, potevi disertare la discussione e far rispondere a mezzo marinaio.

Leghi, potevi dare chiarimenti senza fare tutte quelle cornicette, anche perchè neanche io sono riuscito a capire chi sia questo ragazzo.

La proposta di Leghi è lodevole, quindi cerchiamo di renderla fattibile, come probabilmente mezzo marinaio, con la richiesta di chiarimenti, voleva fare.

Nel proseguo del discorso cercate di essere più sereni!




In claris non fit interpretatio
Torna all'inizio della Pagina

sasà
Utente Master


Regione: Puglia
Prov.: Taranto
Città: Monteparano


1452 Messaggi

Inserito il - 28/04/2011 : 09:05:53  Mostra Profilo Invia a sasà un Messaggio Privato
A Monteparano i casi di disabilità ci sono e quasi sempre rimangono un problema strettamente famigliare.La "rigidità" di queste famiglie è frutto dell'isolamento istituzionale e sociale che da sempre vivono.E' stupido e abbastanza opportunistico parlarne ora,in piena campagna elettorale e con gente,come me,impegnata nella stessa.Tutte e tre le liste hanno inserito nel loro programma la voce "impegno sociale"promettendo attenzione e interventi mirati.Alle famiglie non resta che sperare ancora,intanto giornalmente continuano a vivere,oltre il disagio,anche l'emarginazione.
Torna all'inizio della Pagina

enter
Utente Super



Regione: Puglia
Prov.: Taranto
Città: Monteparano


5585 Messaggi

Inserito il - 28/04/2011 : 11:31:04  Mostra Profilo Invia a enter un Messaggio Privato
Caro sasà,il problema non nasce venti giorni prima delle elezioni e non si risolverà venti giorni dopo.Il problema del sociale in generale e dei disabili in particolare è un problema che ha investito tutte le passate amministrazioni e quella attuale,sentendo Leghi non mi pare che ci siano stati "provvedimenti felici".Allora che si fa?Si aspettano le elezioni nella speranza che questa o la prossima amministrazione palleggi altri cinque anni?Quella del sociale è diventato un cavallo di battaglia come la discarica,tutti ci hanno marciato e ci marciano ma nessuno,al momento,sembra voler porre rimedio o,quantomeno cercare di migliorare le condizioni di vita dei disabili e delle proprie famiglie.
Torna all'inizio della Pagina

leghi
Utente Attivo




575 Messaggi

Inserito il - 28/04/2011 : 13:03:14  Mostra Profilo Invia a leghi un Messaggio Privato
Innanzitutto assolutissimamente non vogliamo parlare di politica.Noi su questa discussione parlavamo ,incontrandoci e scontrandoci da prima che iniziasse la campagna elettorale.
In quanto ad essere giudicati "gente litigiosa"non ci sentiamo tali,IO personalmente forse saro' a volte un po' spigolosa,ma la vita mi ha insegnato questo,ed io ho imparato bene la lezione.Di errori ne commettiamo tutti nella vita,propio per un errore umano ci ritroviamo un figlio disabile e anche se avremmo potuto fare svariate denunce,abbiamo scelto la strada dell'accettazione restando piu' sereni e lucidi,l'altra ci avrebbe logorati.
Ebbene si l'abbiamo detto e lo ripetiamo siamo una famiglia serena ,non ci siamo mai sentiti emarginati.

Il messaggio che stiamo cercando da tempo di mandare è di abbattere le barriere sociali.Viviamo in un paesino dove piu' o meno ci conosciamo tutti,non si puo' incappare a degli "errori"come non cconoscendo questo o quel disabile.Se mi permetto a dire questo non è assolutissimamente un rimprovero verso nessuno ,ma smplicemente una sollecitazione a restare tutti piu' uniti e attenti.

Torna all'inizio della Pagina

Amministratore
amministratore


Prov.: Taranto
Città: Monteparano


3659 Messaggi

Inserito il - 28/04/2011 : 14:31:41  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Amministratore Invia a Amministratore un Messaggio Privato
Concordo con Leghi. In questa discussione non ci interessa la campagna elettorale e meno che mai l'"impegno sociale" dei programmi amministrativi.
Il problema dei disabili è serio, molto più di quanto non emerga dai post inseriti in questa discussione.

Io so chi è Giovanni, conosco i suoi problemi e quelli della sua famiglia. Se uno vuole sapere di più basta chiedere ai suoi vicini di casa. Il Forum non è uno strumento per mettere in piazza il "dolore", ma può servire a farlo sentire meno isolato.

E, sullo stesso argomento, Angelo60 mi segnala questa comunicazione che gli è giunta:

" ...da poco ho costituito insieme ad altre persone un'associazione ONLUS, mi farebbe molto piacere se tu mi dessi una mano per prendere adesioni ed iscrizioni. Ti invio le informazioni necessarie relative all'associazione. Ciao.
ATTIVAMENTE PUGLIA, Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale, nasce il 25 marzo 2011, a primavera appena incominciata, con sede a Polignano a Mare, fra le provincie di Bari, Brindisi e Taranto. L'associazione svolge la sua attività esclusivamente nell'ambito della Regione Puglia e si propone l'obiettivo di sostenere l'assistenza sanitaria nella forma di assistenza domiciliare, residenziale e semiresidenziale a soggetti affetti da patologia neuro motoria, ad esempio persone colpite da Sclerosi Laterale Amiotrofica, Distrofia Muscolare, Atrofia Muscolo Spinale, Sclerosi Multipla, Malattia di Huntington, Malattia di Parkinson e Paralisi Cerebrale Infantile.
IL DECALOGO DI ATTIVAMENTE PUGLIA ONLUS
1. ATTIVAMENTE PUGLIA fornisce assistenza sanitaria e cure alle persone affette da patologia neuro motoria ed alle loro famiglie residenti o domiciliate nella Regione Puglia;
2. ATTIVAMENTE PUGLIA promuovere e sostiene la ricerca scientifica riguardante le persone affette da patologia neuro motoria;
3. Al fine di un migliore aggiornamento dei medici, psicologi e dei paramedici interessati a questo tipo di problematica ATTIVAMENTE PUGLIA organizza corsi e convegni sulla diagnosi e terapia delle patologie neuro motorie;
4. ATTIVAMENTE PUGLIA promuove rapporti di collaborazione con istituzioni, cliniche ed enti di ricerca nazionali ed estere;
5. ATTIVAMENTE PUGLIA promuove la conoscenza dei problemi neuro motori per la migliore assistenza delle persone ammalate di questo tipo di patologia;
6. ATTIVAMENTE PUGLIA organizza ed effettua attività di formazione del personale medico, psicologico, paramedico, degli assistenti di base e domiciliare e comunque di ogni figura professionale necessaria per lo svolgimento delle attività di assistenza;
7. ATTIVAMENTE PUGLIA stimola le istituzioni per la creazione di strutture e di programmi per una corretta assistenza ai malati affetti da patologie neuro motorie;
8. ATTIVAMENTE PUGLIA chiama ad una partecipazione concreta gli enti pubblici e privati, nonchè i cittadini, per la soluzione dei problemi riguardanti le persone affette da patologie neuro motorie;
9. ATTIVAMENTE PUGLIA crede profondamente nell'associazionismo e nel volontariato ed in questa ottica è pronta ad associarsi ad altre organizzazioni, riconosciute e non riconosciute, aventi finalità affini od analoghe.
10. Le attività ed i servizi di ATTIVAMENTE PUGLIA in favore delle persone affette da patologie neuro motorie vengono finanziate attraverso i proventi derivanti dal tesseramento, la quota di iscrizione annuale, i contributi pubblici e privati, le donazioni, i proventi delle attività benefiche e di raccolta fondi.
CONTATTI E MAIL:
Per informazioni generali, iscrizioni, richieste di supporto, contributi, feedback:info@attivamentepuglia.org
Per informazioni e segnalazioni relative ad assistiti dell'ASL di Taranto:taranto@attivamentepuglia.org
Per informazioni e segnalazioni relative ad assistiti dell'ASL di Bari:bari@attivamentepuglia.org
Per contatti medico-scientifici, collaborazioni, informazioni su convegni e congressi, adesioni all'albo specialisti dell'associazione: dirscientifica@attivamentepuglia.org
Per comunicazioni dirette al Presidente: presidenza@attivamentepuglia.org

Per coloro che vogliono destinare il 5 per 1000 della dichiarazione dei redditi all’associazione i riferimenti sono i seguenti:
ASSOCIAZIONE ATTIVAMENTE PUGLIA ONLUS codice fiscale: 93396850724

Per coloro che vogliono tesserarsi: € 10,00 (per la tessera, una sola volta e per sempre), € 20,00 (quota annua di partecipazione come socio ordinario con diritto al voto)" ...


Condivido e pubblico!



"Fatti non fummo per viver come bruti, ma per seguire virtute e conoscenza"
Torna all'inizio della Pagina

sasà
Utente Master


Regione: Puglia
Prov.: Taranto
Città: Monteparano


1452 Messaggi

Inserito il - 28/04/2011 : 18:13:55  Mostra Profilo Invia a sasà un Messaggio Privato
Provo a spiegarmi meglio.
I problemi dei disabili e delle loro famiglie,secondo me,è l’assenza o la carenza delle istituzioni,politiche,scolastiche,religiose,famigliari che siano (politica sociale) e del disinteressamento e dell’indifferenza dei cittadini (emarginazione) “Il Forum non è uno strumento per mettere in piazza il "dolore", ma può servire a farlo sentire meno isolato” ha scritto l’Amministratore riferendosi a Gianni.Non era assolutamente mia intenzione parlare di politica,e l’ho detto,ne offendere Leghi chiamandola emarginata,avendo spiegato a cosa mi riferisco quando ho parlato di emarginazione,ne mettere in dubbio la felicità della sua famiglia.
Torna all'inizio della Pagina

Gandalf
Utente Super




4271 Messaggi

Inserito il - 28/04/2011 : 18:47:53  Mostra Profilo Invia a Gandalf un Messaggio Privato

sasà ha scritto:

[...]ne offendere Leghi chiamandola emarginata[...]


In questa discussione non si riesce a non dire una cosa che non "offenda Leghi".

E' paradossale che un utente, ogni qualvolta si azzardi a scrivere in questa discussione, deve sempre riprendere il discorso discolpandosi di un qualcosa.

A mio parere chiunque può scrivere ciò che gli pare e come gli pare. Non ci dovrebbero essere linee guida o altre cose che le somiglino.


Amministratore ha scritto:
[...]Se uno vuole sapere di più basta chiedere ai suoi vicini di casa. Il Forum non è uno strumento per mettere in piazza il "dolore...[...]


A me risulta che nome e cognome sono stati fatti da Leghi;


Amministratore ha scritto:

[...]In questa discussione non ci interessa la campagna elettorale e meno che mai l'"impegno sociale" dei programmi amministrativi


Perchè? Non è pure la politica che si occupa, attraverso i servizi sociali, di casi simili?

A cosa ci dovrebbe servire questa discussione se non si prende il problema "istituzioni" attraverso anche le "Istituzioni, quelle vere"?

Va bene a non fossilizzarci con la politica, ma se a qualcuno gli "scappa" quella parolina, non credo commetta un delitto.

A me stanno a cuore tutti gli utenti e, se qualcuno è dovuto andare via poichè "invitato" a farlo, non vuol dire che altri debbano essere messi in condizione di fare altrettanto.

Una via di mezzo? Che ne dite?






In claris non fit interpretatio
Torna all'inizio della Pagina

enter
Utente Super



Regione: Puglia
Prov.: Taranto
Città: Monteparano


5585 Messaggi

Inserito il - 28/04/2011 : 19:39:50  Mostra Profilo Invia a enter un Messaggio Privato
Nel tuo post (Sasà) credo sia stato abbastanza chiaro,mettevi le mani avanti perché coinvolto nelle tornata elettorale e non volevi fare campagna elettorale di parte,ti auguravi però una svolta anche politica e puntavi il dito su istituzioni e sociale. Credo che questo sia comunque parlare di politica. Spiegatemi Voi invece (Leghi e Amministratore),come si pensa di risolvere il problema,serio a detta dell’Amministratore,drammatico secondo me,dei diversamente abili,senza un’attenta politica sociale che coinvolga tutte le istituzioni, per prima la famiglia, poi la scuola e la Chiesa. Leghi lamenta l’indifferenza della Gente ma fa riferimento anche alle carenze di strutture attrezzate,di associazioni valenti,di sogni irrealizzabili. Allora se serve tutto questo,se i diversamente abili e le loro famiglie vivono,felicemente,questo disagio,se ancora non riusciamo a fare in una piazza di un piccolo paese un marciapiede che dia possibilità di essere percorso da una carrozzina,se ancora si parcheggia nei posti riservati e davanti alle rampe di accesso ai marciapiedi, significa che abbiamo bisogno,prima dell’amico,del vicino,delle associazioni,delle catechiste,di una politica forte che leggiferi al fine di tutelare e proteggere i disabili offrendo loro e alle loro famiglie,su tutto il territorio nazionale,tutto ciò di cui hanno bisogno,anche del dovuto rispetto e del dovuto riconoscimento dei propri diritti . Ma se quanto detto è vero allora sto facendo politica anch’io. Amministratore,tu che sei stato anche “un primo cittadino”,diffidente dei programmi elettorali,aiutami.
Torna all'inizio della Pagina

leghi
Utente Attivo




575 Messaggi

Inserito il - 28/04/2011 : 19:50:12  Mostra Profilo Invia a leghi un Messaggio Privato
E' vero ho detto nome e cognome,ma non mi permetterei mai ad aggiungere altro per rispetto .
HA ragione l'Amministratore,se avessi voluto aggiungere qualcosa,avrei dato altre informazioni a Mezzo Marinaio quando me li ha chiesti.Dico solo che stamattina sono andata a trovarlo ed ho colto un momento piu' tranquillo.
Torna all'inizio della Pagina

Amministratore
amministratore


Prov.: Taranto
Città: Monteparano


3659 Messaggi

Inserito il - 29/04/2011 : 00:56:13  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Amministratore Invia a Amministratore un Messaggio Privato
Vedi Enter, quello che dici è giusto, ma non troverai mai qualcuno che dica che non lo sia.
Tutti i programmi elettorali amministrativi riportano belle parole sul "sociale", le più differenti ideologie hanno sempre avuto il "sociale" come denominatore comune, la stessa entrata in politica della Chiesa fu fondata sulla "questione sociale" (Leone XIII nel 1893, se la memoria non mi inganna a quest'ora).

E poi Enter, non troverai mai un'amministrazione comunale che non spenda denaro per il "sociale", intendo quello "vero", soprattutto perchè è "obbligata" per legge.

Il punto di svolta, l'unica vera differenza la puoi trovare solo nella "sensibilità" di chi amministra, una dote che prescinde dal colore e dallo schieramento. Questa "sensibilità", che a mio avviso è l'elemento più importante della dottrina cristiana, è il vero spartiacque tra il bene e il male. L'amore disinteressato per il prossimo e per i più deboli, questo è alla base delle grandi idee ed è la forza capace di cambiare il mondo. . . Questo principio accomuna gran parte degli uomini, ma essi non se ne rendono conto perchè hanno la brutta abitudine di dividersi seguendo schemi ormai consolidati (destra, sinistra, centro, ma ormai non fondati nemmeno più su solide ideologie.

Qualunque buon amministratore dà al sociale quanto è dovuto. Pochi fanno di esso la ragione stessa del loro amministrare!

Caro Enter (e so che sarai d'accordo con me, perchè ritengo, dopo 2 anni e passa che scrivi, di conoscerti profondamente), capisci adesso perchè i programmi non contano un bel niente? Contano solo gli uomini!


"Fatti non fummo per viver come bruti, ma per seguire virtute e conoscenza"
Torna all'inizio della Pagina

enter
Utente Super



Regione: Puglia
Prov.: Taranto
Città: Monteparano


5585 Messaggi

Inserito il - 29/04/2011 : 14:07:39  Mostra Profilo Invia a enter un Messaggio Privato
Caro Amministratore,nella mia vita ho sempre guardato l'uomo e non ciò che è o che rappresenta,motivo questo per il quale ho sempre avuto una grandissima stima per te.
Ti ringrazio di quanto e cosa hai scritto,ti vorrei più presente e più partecipe,alla fine non s'insegna solo a scuola.

Un saluto.
Torna all'inizio della Pagina

Enjoy
Utente Master



Regione: Puglia
Prov.: Taranto
Città: Monteparano


1108 Messaggi

Inserito il - 14/06/2011 : 18:37:34  Mostra Profilo Invia a Enjoy un Messaggio Privato
A proposito di disabilità...

[tube]http://www.youtube.com/watch?v=c9VF_tthiUw&NR=1[/tube]


Ci sarebbe da prendere quel leghista e appenderlo sul cornicione di Montecitorio. Non vi dico per dove.

"Bisogna diventare indifferenti, senza mai chiedersi se la verità sia utile o fatale per qualcuno..."
F. Nietzsche
Torna all'inizio della Pagina

Franz Bunga
Utente Master



Regione: Lazio
Prov.: Roma
Città: Roma


1496 Messaggi

Inserito il - 15/06/2011 : 10:44:14  Mostra Profilo Invia a Franz Bunga un Messaggio Privato
http://tv.repubblica.it/edizione/roma/brunetta-non-risponde-ai-precari-siete-l-italia-peggiore/70773?video

che indecenza!

"i giardinetti! inospiti lande steppose. E pur si millantano in un vezzegiativo che al buon ragionare trasmette un'idea di abbindolamento" Michele Mari

Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 9 Discussione  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Forum Bloccato
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
IL FORUM DI MONTEPARANO.COM © Monteparano.com 2008 Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 2,03 secondi. Versione 3.4.07 by Modifichicci - Herniasurgery.it | PlatinumFull - Distribuito Da: Massimo Farieri - www.snitz.it | Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06