IL FORUM DI MONTEPARANO.COM

IL FORUM DI MONTEPARANO.COM
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 DISCUSSIONI
 IMPEGNO SOCIALE E CIVILE
 Più fondi per la ricerca sulle staminali
 Forum Bloccato  Discussione Bloccata
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Successiva
Autore Discussione
Pagina: di 2

Amministratore
amministratore


Prov.: Taranto
Città: Monteparano


3659 Messaggi

Inserito il - 12/12/2008 : 22:40:44  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Amministratore Invia a Amministratore un Messaggio Privato
"Servono più fondi per la ricerca contro la sclerosi laterale amiotrofica. Più risorse, a vantaggio soprattutto di quella ricerca seria, controllata, e che vada in direzione di rimedi che rallentino la degenerazione della malattia, ad esempio le cellule staminali". Così Claudio Sabelli, malato di Sla e componente del direttivo dell'Associazione 'Viva la vita', scrive con il suo comunicatore a comando oculare a commento degli annunci sulle ricerche contro la Sla.
"Io, da malato - sottolinea nella lettera Sabelli - ho un'opinione purtroppo non suffragata da fatti per il semplice motivo che non esistono notizie: credo che molti finanziamenti vadano a ipotesi di ricerca deboli se non inconsistenti. Ciò provoca danni e false aspettative come la vicenda Igf1 o, temo, come i test sul litio. È vero che senza individuare le cause scatenanti della Sla è impossibile trovare un rimedio efficace, ma è vero che nel frattempo si possono individuare rimedi che ne rallentino la degenerazione. Mi riferisco a tutte le staminali, embrionali comprese. È inutile - aggiunge - compiere inutili giri di parole: le staminali rappresentano una concreta possibilità di cura per molte gravi patologie. La ricerca deve godere della massima libertà e autonomia".
Ma il richiamo e la denuncia di Sabelli non si limita solo alla mancanza di fondi. E' tutta la gestione della ricerca contro la Sla a finire sotto accusa. "I pochi protocolli - spiega Sabelli - avvengono tutti al nord, a Roma nessuno, al sud la Sla è un mistero. Casualità, destino infame o la micidiale unione tra ingerenze e politica stracciona che intendono la ricerca scientifica come maligno sperimentalismo? Da noi la ricerca è inesistente. Il Parlamento non solo dovrebbe occuparsi di regolamentare la materia, ma creare un Centro di eccellenza per la ricerca sulle staminali con risorse specifiche. La scusa della crisi, uguale in tutti i Paesi, nasconde la grave incapacità di compiere concreti passi verso la modernità in cui la ricerca scientifica è l'aspetto cruciale".
"Le parole di Claudio - commenta il presidente di Viva la Vita, Mauro Pichezzi - sono significative della condizione di attesa in cui vivono i malati di Sla. E' vero che in Italia servono più fondi per la ricerca, è quello che chiedono tutte le associazioni che compongono la Rete nazionale Sla. Ed è anche necessario che questi fondi siano dati a ricerche che vadano in tutte le direzioni, che siano serie, rigorosamente sotto il controllo del ministero della Salute e dell'Istituto superiore di sanità e che garantiscano la sicurezza del paziente nelle sperimentazioni".


da http://www.aduc.it/dyn/salute/noti.php?id=242646

"Fatti non fummo per viver come bruti, ma per seguire virtute e conoscenza"

killer44
Utente Super




2824 Messaggi

Inserito il - 17/12/2008 : 00:21:19  Mostra Profilo Invia a killer44 un Messaggio Privato
E se ne vanno, senza rumore.
Vanno via nel silenzio più assoluto; in punta di piedi tolgono il disturbo.
Chi di noi se ne accorge? Probabilmente solo chi è stato costretto a “condividere” quel dramma.
Dico bene , “ condividere”.
Come al solito si rimane da soli a combattere una guerra contro i benpensanti.
Più si levano in alto le grida di sdegno contro queste morti , tanto più i vari “governicchi” rimangono paralizzati dai niet dei politici.
L’assurdo stato di abbandono di chi è stato condannato a morire, è pari al silenzio con cui sono accompagnati nel loro ultimo viaggio, spesso senza voce, direi clandestino.

Il mio tempo non è ancora venuto; alcuni nascono postumi.

Nietzsche
Torna all'inizio della Pagina

angelo60
Utente Attivo


Regione: Puglia
Prov.: Taranto
Città: Monteparano


970 Messaggi

Inserito il - 17/12/2008 : 09:27:48  Mostra Profilo Invia a angelo60 un Messaggio Privato
Voglio farvi partecipi di una poesia di una mia cugina affetta da Sla da 16 anni, ha pubblicato due libri,e una di queste poesie riflette il suo stato di donna intelligente, ma chiusa in un corpo non più suo:
" Una casa nel sole

Una casa per morire in silenzio
Così mi è apparsa in principio,
Lontano da occhi curiosi
O falsamente pietosi,
Una gabbia dorata
Per ottenere con ancestrale angoscia
Un amante annunciato
Cha prima o poi busserà alla mia porta
Col tempo udirne il respiro vitale
Nel chiasso di piccoli uccelli
Come comari al mercato
Annidati tra le lance affilate della iucca.
Il sole gioca a nascondino
Tra le palme e le bouganville vestite a festa.
Dalla mia finestra scorgo il fico
Che spogliandosi e rivestendosi
Mi urla beffardo che il tempo non si è fermato.
la corsa del mio sguardo muore
Su un muro alto bianco rugoso
Rovente, meta di lucertole infreddolite.
Mi sento al sicuro dentro la casa nel sole
Persino il peso della prigionia è più leggero.
Il mio cane mi guarda triste
Gli parlo e lo accarezzo con gli occhi,
Grato e fedele si sdraia accanto
Senza comprendere il perchè.
Respiro forte il profumo sottile del pino
E sogno che il mio ultimo sguardo
Sarà per la casa nel sole."

Io non so se sia sufficiente mettere a tacere la mia coscienza facendo contributi a Telethon per la ricerca, o si possa fare altro. Siamo impotenti da singoli affrontare questi problemi, possiamo solo sperare che tante gocce creino linfa per la ricerca in un Paese ipoudente in questo campo.
Torna all'inizio della Pagina

mentecat
Utente Master




2038 Messaggi

Inserito il - 17/12/2008 : 13:10:44  Mostra Profilo Invia a mentecat un Messaggio Privato
E’ paradossale quanto l’opinione pubblica e mass media facciano rumore nel riportare le motivazioni di chi “vuole morire” , mentre un silenzio tombale caratterizza il grido soffocato di chi “ vuole vivere” .
L’ingerenza della politica, come spesso accade in questi casi, si trasforma in ostruzionismo, arroccandosi su posizioni saldamente ancorate nella religione.
Infatti i “no” dei senatori – sacrestani condizionano, insieme agli ormai “timidi” laici, tutte le scelte politiche che riguardano un certo tipo di medicina o ricerca.
Non ho in casa un parente affetto da SLA ma, non ci vuole tanto a capire quale sia il calvario di chi è stato meno fortunato, parenti compresi.
Ho già scritto nella discussione riguardante l’Ilva che serve una partecipazione più convinta da parte di tutti in simili battaglie. Qui riporto lo stesso concetto: non si può ( e lo dicono l’origine divina e sociale della Chiesa ) lasciare abbandonati a se stessi i meno fortunati.
La Chiesa, prima che qualche altro Papa chieda scusa, dovrebbe liberarsi definitivamente dall’ultimo fardello che la rende inopportuna in determinati campi: la sua origine politica, ossia quella forma di prevaricazione, morale in questo caso, che usano i più forti nei confronti dei più deboli.

La sanità mentale è un'imperfezione.

Charles Bukowski
Torna all'inizio della Pagina

Amministratore
amministratore


Prov.: Taranto
Città: Monteparano


3659 Messaggi

Inserito il - 17/12/2008 : 13:26:16  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Amministratore Invia a Amministratore un Messaggio Privato
Caro Angelo60,
un forte abbraccio a Delia, che la sua forza di vivere sia sempre più forte di quell'immonda bestia (è questo il termine che si usa tra i malati) che vive dentro di lei.

"Fatti non fummo per viver come bruti, ma per seguire virtute e conoscenza"
Torna all'inizio della Pagina

Amministratore
amministratore


Prov.: Taranto
Città: Monteparano


3659 Messaggi

Inserito il - 17/12/2008 : 15:58:05  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Amministratore Invia a Amministratore un Messaggio Privato
(per Mentecat)
Tu pensi che ci sarà mai un Papa che chiederà scusa anche di questo?
Ma, in fondo, la Chiesa fa quello che deve fare ...
La classe politica invece ... lasciamola perdere ... lo squallore è immenso (in questa tematica l'unico vero laicismo è quello dei radicali).

Infine ... è vergognoso quello che sta accadendo in questi giorni per il caso "Eluana" ... non esiste più uno Stato di diritto ...

http://www.aduc.it/dyn/salute/noti.php?id=243842

"Fatti non fummo per viver come bruti, ma per seguire virtute e conoscenza"
Torna all'inizio della Pagina

Plinio il vecchio
Utente Normale




84 Messaggi

Inserito il - 18/12/2008 : 10:19:05  Mostra Profilo Invia a Plinio il vecchio un Messaggio Privato
Il tempo vola inesorabile .
OMISSIS DELL'AUTORE................................................




P.S. Mi scuso con tutti se non sono stato capace di proporre altro o se sono uscito fuori tema.

« Il mio proposito è riferire ..., senza ostilità e parzialità, dal momento che non ne ho motivo »

Tacito
Torna all'inizio della Pagina

mentecat
Utente Master




2038 Messaggi

Inserito il - 18/12/2008 : 11:40:24  Mostra Profilo Invia a mentecat un Messaggio Privato
Per l'Amministratore

In questo periodo le scuse e accuse occupano le prime pagine dei giornali. Tanto per citarne una, il Presidente della camera ha “maledetto” le leggi razziali accusando contestualmente la Chiesa di averle appoggiate. La replica, ovviamente, non si è fatta attendere.
Tempo addietro, Papa Wojtyla ha chiesto scusa per le colpe passate della Chiesa. La tua sfiducia circa le scuse possibili e future di un altro Papa, trovano effettivamente riscontro se si considera la portata di quelle precedenti. Quelle scuse, infatti, se qualcuno ricorda bene, furono più o meno vaghe, infatti, la Chiesa in quanto istituzione, fu tenuta fuori da ogni responsabilità a scapito dei “ figli della Chiesa”, pertanto, a voler trovare un colpevole non ci si riesce in quanto nessun responsabile fu specificato. Quindi , a parte il clamore per l’evento, e complice la genericità delle scuse, fu più che altro una trovata mediatica.
Pertanto, per rispondere all’Amministratore, il mio accenno alle scuse future e possibili sono solamente un auspicio, null’altro.

Per la politica il discorso cambia.
Bisogna che i politici la considerino in maniera fortemente realistica, esaltandone l’autonomia rispetto alla religione, all’etica e se vogliamo alla stessa economia, riconducendola , per quanto possibile, a leggi e dinamiche proprie.
Ad oggi , e qui mi ripeto, le forze politiche notoriamente contrarie a certi principi, pur di accattivarsi il mondo cattolico, non esitano ad andare contro quelle che erano le loro peculiarità, facendo sembrare il mondo della politica una compagnia di saltimbanchi inaffidabili.
L’unica forza politica vicina al problema che stiamo trattando , come dici tu, è quella dei radicali, da sempre impegnati su queste tipi di lotte ( per il resto però non ne paliamo che è meglio).

Mi sono dilungato troppo.


La sanità mentale è un'imperfezione.

Charles Bukowski
Torna all'inizio della Pagina

Amministratore
amministratore


Prov.: Taranto
Città: Monteparano


3659 Messaggi

Inserito il - 18/12/2008 : 14:26:24  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Amministratore Invia a Amministratore un Messaggio Privato
A Mentecat dico che stiamo dicendo le stesse cose.

Aggiungo soltanto che il Presidente della Camera è una delle poche persone che siedono in Parlamento che merita l'appellativo di "uomo politico". Lui sta scrivendo una pagina di storia ... e non solo per l'ultima affermazione che tu citi, ne aveva già parlato tempo fa ed era andato addirittura a chiedere "scusa" sia nella Sinagoga di Roma che a Gerusalemme ... Non è da tutti!

A Plinio, che saluto per il suo ritorno tanto atteso, dico soltanto che la fede ha sempre costituito per molti un sollievo della sofferenza ... ma non tutti hanno fede!
Per il resto hai ragione, si sta andando fuori tema ... dobbiamo parlare di ottimistica ricerca non di pessimistica rassegnazione!

"Fatti non fummo per viver come bruti, ma per seguire virtute e conoscenza"
Torna all'inizio della Pagina

Plinio il vecchio
Utente Normale




84 Messaggi

Inserito il - 18/12/2008 : 17:40:15  Mostra Profilo Invia a Plinio il vecchio un Messaggio Privato
Amministratore ha scritto:

.........................................................................................................................................................................................!

A Plinio, che saluto per il suo ritorno tanto atteso, dico soltanto che la fede ha sempre costituito per molti un sollievo della sofferenza ... ma non tutti hanno fede!
Per il resto hai ragione, si sta andando fuori tema ... dobbiamo parlare di ottimistica ricerca non di pessimistica rassegnazione!

Quindi:
a)Il post è fuori tema ( me ne ero già accorto );
b)è rivolto solo ai credenti;
c)è pessimistico;


d)lo elimino per manifesta inadeguatezza.

Per riportare la discussione sulla retta via, chiedo all'Amministratore se l'associazione sta partecipando in qualche maniera alla raccolta dei fondi in favore della SLA.


« Il mio proposito è riferire ..., senza ostilità e parzialità, dal momento che non ne ho motivo »

Tacito
Torna all'inizio della Pagina

Gandalf
Utente Super




4271 Messaggi

Inserito il - 18/12/2008 : 18:02:56  Mostra Profilo Invia a Gandalf un Messaggio Privato
Caro Plinio, in tutte le discussioni ci sono post fuori tema, ma si trovano la dove gli autori li hanno lasciati.
Quella tua è sembrata una decisione un pò affrettata, lasciatelo dire.
Il compito mio e degli Amministratori è pari a quello di un vigile, dirigiamo il traffico dei post in maniera da rendere la circolazione scorrevole.
L'Amministratore non ha fatto altro che far notare il fuori tema che si stava creando, tutto qua.

In claris non fit interpretatio
Torna all'inizio della Pagina

Amministratore
amministratore


Prov.: Taranto
Città: Monteparano


3659 Messaggi

Inserito il - 18/12/2008 : 22:36:48  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Amministratore Invia a Amministratore un Messaggio Privato
Mi accorgo adesso di aver indotto Plinio ad una autocensura che non condivido. Le belle parole attribuite a Sant'Agostino hanno per secoli scaldato i cuori e lenito i dolori di una moltitudine infinita di genti. Non meritano di essere spazzate via, solo per un banale "fuori tema". Forse "fuori tema" sono le altre cose, dipende sempre dai punti di vista. Le parole, specie quando sono il risultato di profonda convinzione e meditazione, sono un patrimonio di tutti.
Il post non era assolutamente inadeguato, ma anzi molto ricco di umanità.

"Fatti non fummo per viver come bruti, ma per seguire virtute e conoscenza"
Torna all'inizio della Pagina

Plinio il vecchio
Utente Normale




84 Messaggi

Inserito il - 20/12/2008 : 15:41:00  Mostra Profilo Invia a Plinio il vecchio un Messaggio Privato
Ave gentili uditori,
notte tempo fui avvertito dalla mia coscienza, affinchè riprendessi un’orazione indebitamente sospesa. Mai un giorno senza un rigo, amo ripetermi da circa duemila anni; allora eccomi qui ad invogliarvi, miei pazienti interlocutori, a riflettere su quella citazione con cui il mio amico Catone, il censore, amava chiudere le sue orazioni in Senato: Carthago delenda est!
Cartagine deve essere distrutta.
La serenità e la grandezza del popolo di Roma era minata dai cartaginesi e bisognava porre rimedio con fermezza, intransigenza e ostinazione. Tutti sanno come andò a finire.
Ora, come allora, esiste una “Cartagine”: il silenzio assordante , l’immobilismo e a volte, l’indifferenza nei confronti di certi temi.
Questa Cartagine è sottile, quasi non la si vede, serpeggia e regna sovrana.
Essa è sovente padrona della nostra anima ormai, senza chiedere alcun permesso ci domina.
Però ognuno di noi potenzialmente è un Catone. Chiamiamo a raccolte tutte le centurie e combattiamo ad armi pari contro questo nemico inesorabile, che con straripante forza, cerca e spesso ottiene la nostra vile resa.
Il popolo della nostra Roma sta subendo perdite a causa di una "bestia immonda" che, impunemente, spadroneggia e si prende gioco di noi.
Abbiamo il dovere di difendere chi non ha più forza per farlo.
Forza popolo di Roma!

« Il mio proposito è riferire ..., senza ostilità e parzialità, dal momento che non ne ho motivo »

Tacito
Torna all'inizio della Pagina

mentecat
Utente Master




2038 Messaggi

Inserito il - 23/12/2008 : 09:00:14  Mostra Profilo Invia a mentecat un Messaggio Privato
Amministratore ha scritto:

(per Mentecat)
Tu pensi che ci sarà mai un Papa che chiederà scusa anche di questo?
Ma, in fondo, la Chiesa fa quello che deve fare ...
...................................................................................................................

http://www.aduc.it/dyn/salute/noti.php?id=243842

Domenica il Papa ha fatto un elogio alla scienza ed in particolare a Galileo Galilei.
E' troppo presto per dirlo ma... qualcosa si muove? Vedremo.

Per il resto concordo con L'Amministratore quando sostiene che Fini è da annoverare tra i politici con la "P".

La sanità mentale è un'imperfezione.

Charles Bukowski
Torna all'inizio della Pagina

killer44
Utente Super




2824 Messaggi

Inserito il - 23/01/2009 : 08:43:09  Mostra Profilo Invia a killer44 un Messaggio Privato
Questa discussione non riguarda il calcio,.... ma pensate un attimo se tutti i tesserati FIGC ( e tutto lo sport in generale) facessero quello che ha fatto il Presidente del Genoa Enrico Preziosi.
Ecco l'articolo apparso sul quotidiano TuttoSport:


GENOVA, 22 gennaio - Patteggiamento atipico quello che si è verificato ieri, nell’aula della Commissione Disciplinare nazionale, in occasione della riunione di discussione del deferimento di Enrico Preziosi per le vicende legate al fallimento del Como, risalenti all’ormai lontano 2004. Il Presidente del Genoa, difeso dall’Avv. Mattia Grassani di Bologna, infatti, ha proposto, di concerto con il Procuratore Federale Palazzi, l’applicazione della pena su richiesta delle parti ex art. 23 C.G.S., “patteggiando” quattro mesi di inibizione ed il versamento di 100.000 euro.

La particolarità risiede nel fatto che Preziosi ha richiesto, con il consenso della Procura Federe, che la somma fosse destinata alla lotta contro la SLA, episodio per ora unico in ambito sportivo. La proposta, accolta dalla Commissione Disciplinare nazionale, presieduta dall’Avv. Sergio Artico, rappresenta il primo caso in cui un tesserato FIGC, sottoposto a procedimento disciplinare, si impegna a versare una cifra così rilevante, destinandola alla lotta contro il male che, negli ultimi periodi, ha colpito numerosi personaggi dello sport.

La donazione di Preziosi riveste particolare significato anche perché, per espressa volontà del Presidente, è stata destinata alla lotta contro la malattia che, in passato, ha colpito l’indimenticato capitano del Genoa, eroe di Anfield Road, Gianluca Signorini, uno dei simboli del grifone, il cui figlio Alessio domenica scorsa sedeva in panchina nella vittoria trasferta dei rossoblu al Via del Mare di Lecce. Una strada che ci si auspica possa essere seguita, in futuro, da altri tesserati sottoposti a procedimento disciplinare.

Il mio tempo non è ancora venuto; alcuni nascono postumi.

Nietzsche
Torna all'inizio della Pagina

amoreperilpassato
Utente Medio


Regione: Puglia
Prov.: Taranto
Città: Monteparano


241 Messaggi

Inserito il - 23/01/2009 : 18:42:30  Mostra Profilo Invia a amoreperilpassato un Messaggio Privato
Salve a tutti,
la mancanza di fondi per la ricerca, motivo principale di questa discussione, non può rimanere fine a se stessa...bisonga cercare di capire in fondo il motivo di determinate scelte.
Di certo gli istituti che fanno ricerca nel campo della medicina hanno pochissimi fondi..ma perchè? Forse perchè l'uomo ancora non ha capito il vero significato della vita e quindi fin quando non prova determinate situazioni sulle proprie spalle...fa "spalline"..."io non posso fare di più..che colpa ne ho?".
Di certo non basta Telethon...non ne basterebbero dieci di Telethon...tante sono le malattie e tanta la strada da percorrere.
La ricerca sulle staminali poi comporta delle scelte molto difficili da prendere...la Chiesa purtroppo tende a intralciare il cammino della scienza. Se qualcuno capisse che scienza e religione potrebbero benissimo camminare insieme...in un discorso di ampio respiro...forse le cose sarebbero diverse. La vita è Dio..la scienza è Dio...
Torna all'inizio della Pagina

elliot79
Utente Medio



Regione: Puglia
Prov.: Taranto
Città: monteparano


104 Messaggi

Inserito il - 24/01/2009 : 09:08:58  Mostra Profilo Invia a elliot79 un Messaggio Privato
Una delle prime azioni del nuovo Presidente Americano è stata il via libera agli stanziamenti e alle sperimentazioni sull'uomo (se non sbaglio 10 paraplegici) delle staminali, un Passo avanti?
Torna all'inizio della Pagina

Amministratore
amministratore


Prov.: Taranto
Città: Monteparano


3659 Messaggi

Inserito il - 24/01/2009 : 15:16:20  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Amministratore Invia a Amministratore un Messaggio Privato
Che Barak lo annunci pubblicamente al suo primo giorno da Presidente è una lezione di civiltà e di progresso per i nostri governanti ... ma forse Obama è troppo "abbronzato" per essere elogiato!

"Fatti non fummo per viver come bruti, ma per seguire virtute e conoscenza"
Torna all'inizio della Pagina

Solomon
Utente Medio



Regione: Toscana
Prov.: Siena
Città: Siena


123 Messaggi

Inserito il - 26/01/2009 : 21:02:23  Mostra Profilo  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di Solomon Invia a Solomon un Messaggio Privato
Ave atque vale
Un solo e semplice pensiero:
Ritengo che morale e scienza siano inconciliabili, e che la prima dovrebbe farsi da parte quando la seconda agisce.
In passato era ritenuto immorale sezionare cadaveri, si era passabili di negromanzia, eppure è proprio grazie a questa "pratica immorale" che si sono potuti compiere passi da gigante in campo della medicina.
In Italia abbiamo la Chiesa (Nostra Signora dei Paradossi) che se da un lato accusa di immoralità, dall'altra non denigra i negazionisti, accogliendoli tra le sue secolari braccia: ma allora cosa è più immorale scusate?

"Quod in aeternum cubet mortuum non est,
Et saeculis miris actis etiam Mors perierit"
Torna all'inizio della Pagina

Amministratore
amministratore


Prov.: Taranto
Città: Monteparano


3659 Messaggi

Inserito il - 26/01/2009 : 23:29:08  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Amministratore Invia a Amministratore un Messaggio Privato
Solomon ha scritto:

...
In Italia abbiamo la Chiesa (Nostra Signora dei Paradossi) che se da un lato accusa di immoralità, dall'altra non denigra i negazionisti, accogliendoli tra le sue secolari braccia: ma allora cosa è più immorale scusate?


... per approfondire l'argomento sul negazionismo

http://www.repubblica.it/2009/01/sezioni/esteri/benedetto-xvi-29/leggi-infamia/leggi-infamia.html

"Fatti non fummo per viver come bruti, ma per seguire virtute e conoscenza"
Torna all'inizio della Pagina

killer44
Utente Super




2824 Messaggi

Inserito il - 18/02/2009 : 09:39:59  Mostra Profilo Invia a killer44 un Messaggio Privato
Riporto la lettera - pubblicata dal Corriere del Giorno in data 17/02/2009 - di una donna che "qualcuno" ( credo ) sicuramente conoscerà. Perdonerete sicuramente come si presenta la lettera ( copia e incolla da un documento pdf ) , in fin dei conti quello che vale è il contenuto.

«Mi chiamo D e l i a D'Ettorre, sono nata a Taranto 53 anni fa . S o n o un' insegnante in pensione affetta da Sclerosi Laterale Amiotrofica ( S l a ) . Non escludo che in momenti di disperazione, io scelga la sospensione dell'alimentazione,
così come è stato fatto per Eluana Englaro».E' quanto scritto in una lettera toccante da una donna tarantina,affetta da Sla da 16 anni,e che per una serie di mancanze istituzionali, vive non pochi disagi. La sua malattia e tutto quello che ne consegue ricade sulle spalle dei familiari. «Sono completamente paralizzata, la spasticità alle gambe mi permette di andare in bagno aiutata da 2 badanti, quando
abbiamo la fortuna di averle,altrimenti tocca ai miei familiari
- scrive Delia D'Ettore - Mi alimento tramite un tubo,la peg, situato sullo stomaco. I miei figli e mio marito a turnointervengono quattro volte al giorno sulla peg per somministrare le medicine, l'acqua e gli alimenti. Questo è un compito che spetterebbe al personale infermieristico, l'Asl mi manda a domicilio le infermiere un volta al giorno solo per due volte alla settimana».
Invece per gli ammalati di Sla spetterebbe l'assistenza domiciliare gratuita 24 ore su 24. Tra l'altro il Comune di Taranto per circa un anno «ci ha fornito un'assistenza domiciliare di 20 ore… al mese, dopo di ciò il nulla».Da aggiungere che l'aiuto economico di 1000 euro all'anno previsto dal Governo per famiglie con disabili non le è stato riconosciuto perchè «non ho i requisiti necessari. Il mio
reddito supera il limite consentito». Inoltre il Comune di Taranto ha previsto un assegno di cura di 500 euro al mese.La donna pur rientrando nella graduatoria perchè risultata idonea non è beneficiaria «perché i fondi stanziati non sono sufficienti. Praticamente, per me, non è cambiato niente nonostante
le promesse del nuovo governo. Faccio presente che ho due figli a carico, ricevo una pensione di ex insegnante,più un assegno di accompagnamento. Ho bisogno di almeno due badanti che mi costano più
di quanto guadagno. Ho grandi difficoltà a comunicare, perché
la paralisi ha colpito i muscoli del linguaggio e questo complica i miei rapporti con le persone che mi accudiscono.La mia famiglia ha tutto il peso sulle spalle, tutti vivono in funzione della mia gestione. In altre regioni d'Italia - conclude - l'assistenza domiciliare è completamente gratuita e i malati di Sla hanno facilmente un comunicatore vocale. Per i malati di Sla che hanno la sfortuna di vivere in regioni più povere, i politici non fanno nulla».


P.S. Non sono convinto di essere in tema con la discussione, ma quando l'ho letto ho pensato subito di proporlo qui sul forum.
Valuteranno gli amministratori e moderatori.

Il mio tempo non è ancora venuto; alcuni nascono postumi.

Nietzsche
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 2 Discussione  
Pagina Successiva
 Forum Bloccato  Discussione Bloccata
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
IL FORUM DI MONTEPARANO.COM © Monteparano.com 2008 Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 2,28 secondi. Versione 3.4.07 by Modifichicci - Herniasurgery.it | PlatinumFull - Distribuito Da: Massimo Farieri - www.snitz.it | Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06