IL FORUM DI MONTEPARANO.COM

IL FORUM DI MONTEPARANO.COM
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 DISCUSSIONI
 IMPEGNO SOCIALE E CIVILE
 I mari italiani
 Forum Bloccato  Discussione Bloccata
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Successiva
Autore Discussione
Pagina: di 3

Amministratore
amministratore


Prov.: Taranto
Città: Monteparano


3659 Messaggi

Inserito il - 04/06/2011 : 12:47:42  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Amministratore Invia a Amministratore un Messaggio Privato
Vi rimando un link che mi hanno inviato con preghiera di farlo girare.
Guardate il video, è sconvolgente!



[tube]http://www.youtube.com/watch?v=qqQ0IqHrzII[/tube]


"Fatti non fummo per viver come bruti, ma per seguire virtute e conoscenza"

Enjoy
Utente Master



Regione: Puglia
Prov.: Taranto
Città: Monteparano


1108 Messaggi

Inserito il - 04/06/2011 : 14:51:49  Mostra Profilo Invia a Enjoy un Messaggio Privato
L'avevo inserito nella discussione sul nucleare, tre settimane fa, ma a quanto pare nessuno ha fatto una piega.

E' sconvolgente, sì. Almeno quanto l'indifferenza della gente nei confronti dei problemi reali. State lì a rimuginare su una "sconfitta immeritata", ripetendo come una litania la VERITA'. La verità! Dobbiamo difendere la VERITA'! Va bene così, ci mancherebbe. Difendetela, la verità. Ma guardatevi anche intorno: non esiste solo la verità che vi sta immediatamente accanto.
Spiderman, vieni qua, commenta, indignati anche qui. Qua si muore di cancro.

"Bisogna diventare indifferenti, senza mai chiedersi se la verità sia utile o fatale per qualcuno..."
F. Nietzsche
Torna all'inizio della Pagina

killer44
Utente Super




2824 Messaggi

Inserito il - 04/06/2011 : 22:56:04  Mostra Profilo Invia a killer44 un Messaggio Privato
Si, lo avevo visto Enjoy, ma non avevo scritto nulla. A volte capita di ritenere qualcos’altro più importante, o magari ti riprometti di ritornarci e poi non lo fai. Cosa si può dire oltre che inveire contro Spiderman. Sicuramente che tutti i governi e tutti i giornali sono coinvolti. I governi Craxi, Andreotti, fino a finire alla nostra Prestigiacomo ( Governo Berlusconi ) che scambia un luogo per un altro. Tutti affiliati alle mafie più potenti. E i giornali? Nessun editore è libero, persino Repubblica, La Stampa, l’Espresso, che dovrebbero gridare allo scandalo, almeno in questa occasione: quale miglior periodo se non quello del governo Berlusconi. E’ un paradosso. Gli editori stranieri che mettono a disposizione le proprie prime pagine “tanto poi quelli italiani si accodano”: incredibile.
I giovani in Calabria lasciati soli a combattere, perché la ndrangheta fa paura.
Questa è la fragilità del bene comune; un bene comune che in realtà non esiste se non come giustizia, quando il dovere di far funzionare le istituzioni diventa un opzione eroica, e non la norma comune, tanto da incorrere pure nel sarcasmo di chi le istituzioni le rappresenta al livello massimo. Chi si ricorda un’affermazione pronunciata dal Senatore Andreotti in una trasmissione televisiva di qualche mese fa? Si riferiva all’uccisione dell’avvocato Giorgio Ambrosoli da parte della mafia, disse: “se l’è andata cercando”. Fatti di questo genere ci fanno capire la moralità in Italia a che punto si trova. Ora, a distanza di trentuno anni da quell’evento, non è cambiato nulla in Italia. Ce li meritiamo tutti, non c’è che dire!

Il mio tempo non è ancora venuto; alcuni nascono postumi.

Nietzsche
Torna all'inizio della Pagina

mentecat
Utente Master




2038 Messaggi

Inserito il - 05/06/2011 : 09:31:29  Mostra Profilo Invia a mentecat un Messaggio Privato
Cosa spetta fare a noi, Enjoy? Lo abbiamo letto tutti e come tutti ci sentiamo impotenti.
Al massimo ci possiamo indignare, e lo stiamo facendo.
Questa è una storia che va avanti da trent’anni: storia di navi a perdere. Accordi degli stati coinvolti ( Italia) con ditte e altri Stati che avevano da far sparire scorie nucleari. C’erano in mezzo anche proprietari di navi che non avevano più niente da dare, ma che con abilità, riuscivano anche a farsi pagare i premi assicurativi per queste presunte navi che affondavano, chissà com’è, tutte nei fondali del Mediterraneo, di cui la maggior parte sulla costa tirrenica della Calabria. Affaristi, politici, faccendieri, grosso gruppi industriali: sono tutti coinvolti. Si parla di oltre trenta navi nei fondali del Mediterraneo, vale a dire un disastro immane. Si dice che questo malaffare stia andando ancora avanti, solo che le navi, piene di materiale radioattivo, si stiano dirigendo ora verso località africane.
Non finisce qui: la pista dell’aeroporto di Reggio Calabria è fatta da scorie di materiale radioattivo; due vie di Cosenza sono sotto sequestro per essere state “riempite”, prima della stesura dell’asfalto, da materiale radioattivo; Nel crotonese case e strade sono state fatte con materiale radioattivo ( nella pre - sila in particolare ), con conseguenze immaginabili per la salute, in quanto, durante le piogge, questi elementi radioattivi si mettono in circolazione e si infiltrano nei campi coltivati e fanno anche da mangimi per animali, prima di arrivare a mare.
Insomma per mare e per terra. Questo delle scorie radioattive è un mercato fiorente quanto la droga e le armi.
Il mercato, qui da noi, lo gestiscono le mafie, a seconda del territorio coinvolto.
Fra qualche anno se ne riparlerà di questa storia, quando le malattie avranno fatto capolino. Pare che già da ora , alcune case farmaceutiche, avvisate dei fatti, stiano commissionando ai ricercatori l’antidoto contro le future malattie che scaturiranno da questi traffici.

Insomma, fanno tutto loro.


La sanità mentale è un'imperfezione.

Charles Bukowski
Torna all'inizio della Pagina

enter
Utente Super



Regione: Puglia
Prov.: Taranto
Città: Monteparano


5585 Messaggi

Inserito il - 05/06/2011 : 10:36:11  Mostra Profilo Invia a enter un Messaggio Privato
Enjoy ha scritto:

L'avevo inserito nella discussione sul nucleare, tre settimane fa, ma a quanto pare nessuno ha fatto una piega.

E' sconvolgente, sì. Almeno quanto l'indifferenza della gente nei confronti dei problemi reali. State lì a rimuginare su una "sconfitta immeritata", ripetendo come una litania la VERITA'. La verità! Dobbiamo difendere la VERITA'! Va bene così, ci mancherebbe. Difendetela, la verità. Ma guardatevi anche intorno: non esiste solo la verità che vi sta immediatamente accanto.
Spiderman, vieni qua, commenta, indignati anche qui. Qua si muore di cancro.


Avevo già visto questo video quando lo inseristi tu e lo trovai sconvolgente non per quanto detto in quel convegno ma per il fatto che ormai se ne parla da anni e tutti cadono dalle nuvole.La stessa Ilaria Alpi se ne stava occupando prima di essere giustiziata.Caro Enjoy,nella ricerca della verità e in sua difesa,devi mettere in preventivo anche il "caso" Monteparano.L'indignazione di Spiderman e di altri nasce anche dalla preoccupazione che se si riesce a manipolare i votanti si può tranquillamente pensare di manipolare la verità.La possibilità d'intrecciare politica e bussines con la benedizione dei "capetti"locali non porta a niente di buono.Quando si è cercato di fare qualcosa contro la discarica,indipendentemente dai rifiuti che la stessa tratta,il problema non è stata l'opinione pubblica,protesa a suo tempo,ora molto meno,alla protesta e alla chiusura della stessa,ma proprio le istituzioni che,facendone un problema di competenze territoriali e cercando di utilizzarla anche a scopi benefici,ospitando i rifiuti di altre città e di altre regioni,non hanno mai preso in considerazione l'ipotesi seria di chiuderla,anzi si parla di ampliamento.Adesso non voglio fare confusione trattando superficialmente il problema (vado di fretta,parto tra un paio d'ore)ma se ne può parlare meglio e in maniera più completa.Quello che mi preme far capire è che se quelle navi sono affondate,se la pista dell'aereoporto,se le vie e le case,se tutto questo viene realizzato, non può essere stato solo un disegno criminale ma un progetto politico studiato e pagato,per far questo si è votato chi poteva essere l'anello di congiunzione tra politica e associazioni criminali,ecco l'imbarbarimento sociale che denuncia Spiderman,ecco l'istituzionalizzazione che lo stesso teme.
Torna all'inizio della Pagina

spiderman
Utente Attivo


Regione: Sardegna
Prov.: Cagliari


772 Messaggi

Inserito il - 05/06/2011 : 12:09:47  Mostra Profilo Invia a spiderman un Messaggio Privato
enter ha scritto:

Enjoy ha scritto:

L'avevo inserito nella discussione sul nucleare, tre settimane fa, ma a quanto pare nessuno ha fatto una piega.

E' sconvolgente, sì. Almeno quanto l'indifferenza della gente nei confronti dei problemi reali. State lì a rimuginare su una "sconfitta immeritata", ripetendo come una litania la VERITA'. La verità! Dobbiamo difendere la VERITA'! Va bene così, ci mancherebbe. Difendetela, la verità. Ma guardatevi anche intorno: non esiste solo la verità che vi sta immediatamente accanto.
Spiderman, vieni qua, commenta, indignati anche qui. Qua si muore di cancro.


Avevo già visto questo video quando lo inseristi tu e lo trovai sconvolgente non per quanto detto in quel convegno ma per il fatto che ormai se ne parla da anni e tutti cadono dalle nuvole.La stessa Ilaria Alpi se ne stava occupando prima di essere giustiziata.Caro Enjoy,nella ricerca della verità e in sua difesa,devi mettere in preventivo anche il "caso" Monteparano.L'indignazione di Spiderman e di altri nasce anche dalla preoccupazione che se si riesce a manipolare i votanti si può tranquillamente pensare di manipolare la verità.La possibilità d'intrecciare politica e bussines con la benedizione dei "capetti"locali non porta a niente di buono.Quando si è cercato di fare qualcosa contro la discarica,indipendentemente dai rifiuti che la stessa tratta,il problema non è stata l'opinione pubblica,protesa a suo tempo,ora molto meno,alla protesta e alla chiusura della stessa,ma proprio le istituzioni che,facendone un problema di competenze territoriali e cercando di utilizzarla anche a scopi benefici,ospitando i rifiuti di altre città e di altre regioni,non hanno mai preso in considerazione l'ipotesi seria di chiuderla,anzi si parla di ampliamento.Adesso non voglio fare confusione trattando superficialmente il problema (vado di fretta,parto tra un paio d'ore)ma se ne può parlare meglio e in maniera più completa.Quello che mi preme far capire è che se quelle navi sono affondate,se la pista dell'aereoporto,se le vie e le case,se tutto questo viene realizzato, non può essere stato solo un disegno criminale ma un progetto politico studiato e pagato,per far questo si è votato chi poteva essere l'anello di congiunzione tra politica e associazioni criminali,ecco l'imbarbarimento sociale che denuncia Spiderman,ecco l'istituzionalizzazione che lo stesso teme.


Enter ha ben interpretato il mio pensiero. Ho detto ,a più riprese,caro Enjoy,che discutere sulla “verità” delle elezioni amministrative a Monteparano non significasse per me rimuginare su una sconfitta immeritata. La ricerca della verità va effettuata certamente per le cose vicine,ma,come tu dici,anche per quelle più lontane. E non mi sottraggo a questo impegno. Però,devi convenire con me,che denunciare gli accadimenti “vicini” non solo è più facile,ma si possono ottenere anche risultati più immediati,essendo un problema “locale” e potendo incidere con un semplice “ragionamento” sulle coscienze dei nostri concittadini.
Il problema da te affrontato è certamente di alto valore morale,che riguarda la salute di tutti,ma(questo è il punto) non abbiamo la “forza” per smuovere le atrocità da te denunziate. Gridiamo pure,indignati,contro i soprusi e le sopraffazioni dei clan mafiosi,ma rendiamoci pure conto che le criminalità organizzate a livello mondiale vanno combattute con mezzi idonei,che non sono gli stessi mezzi da usare contro la criminalità locale. Insomma,sono con te,mi indigno e protesto anch’io,contro quell’allarme nucleare. Ma,ahimè,chi siamo noi,che forza abbiamo noi per incidere sul risultato cui aspiriamo? Comunque,proviamoci a smascherare le illegalità con le nostre verità “vicine” e “lontane”.
Torna all'inizio della Pagina

Enjoy
Utente Master



Regione: Puglia
Prov.: Taranto
Città: Monteparano


1108 Messaggi

Inserito il - 05/06/2011 : 14:24:17  Mostra Profilo Invia a Enjoy un Messaggio Privato
killer44 ha scritto:
[...] Cosa si può dire oltre che inveire contro Spiderman.[...]



Diciamo che solitamente le "invettive" hanno toni meno pacati. Almeno le mie. Chiamiamolo invito, considerazione polemica. Le invettive le riservo a quelli le cui idee non stimo, e non è fra le idee che non stimo quella di denunciare, con onestà intellettuale, disonestà ritenute reali.
Tuttavia sostenere, come ha fatto Spiderman, che "discutere sulla “verità” delle elezioni amministrative a Monteparano" non significhi per lui rimuginare su una sconfitta immeritata, sinceramente lo trovo un po' ipocrita. Anche perchè io (come credo chiunque) al posto suo avrei "rimuginato" eccome. Magari silenziosamente, in maniera discreta e non troppo prolungata... ma tant'è... Sicuramente Spiderman ha mosso quelle invettive (anzi muove, continua a muovere, e ha annunciato che muoverà per altri 5 anni o finchè dio gli darà voce) spinto anche da un senso di moralità; d'altronde non avrei motivo di dubitarne; ma con onestà possiamo pure dire che accanto a quel sentimento di indignazione (non prima nè dopo: accanto) c'è pure un risentimento privato, personale, particolare e non astratto.
Spiderman scrive che denunciando "gli accadimenti vicini si possono ottenere anche risultati più immediati,essendo un problema locale e potendo incidere con un semplice ragionamento sulle coscienze dei nostri concittadini". Caro Spiderman, ammesso che quelle accuse siano reali, vorrei ricordarti che "i nostri concittadini" già sanno. Sia perchè l'hanno appreso dalla vox populi, dal mormorio della piazza, sia perchè ne sarebbero stati coinvolti direttamente. Credi di smuovere qualcosa scrivendo da qui? Senza riscontri oggettivi? Non smuovi un bel niente, sei solo vox populi. Per di più in un contesto nemmeno accessibile alla maggioranza dei votanti. Ma fai bene, provaci, nel nome della verità e del tuo risentimento. Assumendotene, ovviamente, le responsabilità. Non succede niente, Spiderman. I presunti corruttori corromperanno, finchè ci saranno uomini da corrompere. E ci saranno sempre. Noi qui possiamo solo scrivere, pensare, indignarci. Ma rimane una consolazione, come stringersi attorno e trovare riparo in una specie di oasi felice, immaginaria.

Mi faceva piacere leggerti anche altrove, Spiderman, tutto qui.
Bentrovato.

P.S.: tutte le mie considerazioni presenti passate e future non sono da interpretarsi in nessun modo e nemmeno lontanamente come una velata difesa nei confronti di Cosimo Birardi, che di là dalle accuse mosse e non provate, reputo politicamente e intellettualmente inadeguato.

"Bisogna diventare indifferenti, senza mai chiedersi se la verità sia utile o fatale per qualcuno..."
F. Nietzsche
Torna all'inizio della Pagina

spiderman
Utente Attivo


Regione: Sardegna
Prov.: Cagliari


772 Messaggi

Inserito il - 05/06/2011 : 18:57:21  Mostra Profilo Invia a spiderman un Messaggio Privato
Enjoy,laddove c'è da lottare per una causa giusta,mi troverai in prima linea.Naturalmente devi capire che non mi muovo a mio agio nelle discussioni su Forum,dato che c'è un pò di disordine nel pubblicare i post e non so mai dove "sbattere la testa".
Ma ce la farò. Poi,considera,che mi piacerebbe pure stare un pò più tranquillo,dal momento che ho anche una "certa età".....
State tranquilli che vi cercherò e dove sarà possibile,dirò la mia.
Torna all'inizio della Pagina

ELISIR
Utente Attivo




641 Messaggi

Inserito il - 06/06/2011 : 01:38:01  Mostra Profilo Invia a ELISIR un Messaggio Privato
L’ideologia degli affari è la vera piaga di questa società. E’ una vera e propria ragione di Stato di natura economica. Quando l’interesse superiore di Stato lo esige, ogni considerazione morale deve tacere. Questo interesse superiore degli affari è evidentemente molto vago e molto arbitrario.

Può essere legato alla politica dello Stato: per esempio , quando la lotta contro la disoccupazione è una priorità, si chiuderanno gli occhi non solo sulla morale soggettiva, ma anche sulla mancata applicazione delle leggi esistenti ( quelle sulla protezione sociale, sulle assunzioni, sull’ambiente, sulla sicurezza …).
Quindi, Ndrangheta? Mafia? Camorra?:
non c’è commessa senza tangente, vada per le tangenti;
non c’è equilibrio esterno senza esportazione di armi, vada per le esportazione di armi;
se il rispetto della morale è compatibile con il profitto, o addirittura permette di realizzare maggior profitto, vada per la morale;
se il rispetto della morale compromette la sopravvivenza dell’azienda, la morale perisca.

La ragione di Stato si è sempre fondata sull’utilità collettiva. Quando questo interesse collettivo è diventato economico, la ragione di Stato diventa naturalmente economica.
Lo stato, a questo punto entra necessariamente in collusione con le aziende nei complessi militari industriali.
Questo è quello che il giornalista denuncia e che va avanti da tanto tempo. Ora, dopo le scoperte fatte nel basso Tirreno, il materiale radioattivo, attraverso le navi, viene portato nelle zone dell’Africa Settentrionale, per poi farlo affondare in quei mari; gli Stati africani, in cambio, vengono “sovvenzionati” con armi prodotte negli Stati collusi. Una parte di quelle armi vanno anche alle organizzazione mafiose che “permettono questo scambio tra Stati”. E’ incredibile il giro. Pensate che, come ha detto Enter, una parte di questo giro, era stato scoperto dalla giornalista Ilaria Alpi: sappiamo quale fine le hanno fatto fare.
Negli Stati in via di sviluppo, quale può essere considerata l’Africa, la ragione economica di Stato, permette allo stesso modo di giustificare tutti i crimini nel nome dello sviluppo stesso.
Quel giornalista predica nel deserto, questo lo sappiamo benissimo.
Quindi, oltre l’indignazione non possiamo andare.

Disapprovo ciò che dici, ma difenderò alla morte il tuo diritto di dirlo.
Torna all'inizio della Pagina

killer44
Utente Super




2824 Messaggi

Inserito il - 06/06/2011 : 11:29:10  Mostra Profilo Invia a killer44 un Messaggio Privato
Questo video non poteva che far nascere queste considerazioni. Ma cosa possiamo veramente fare noi?

Dal racconto di Elisir sembra veramente che non ci sia scampo. La storia della morale elastica poi ha dell'incredibile.

Non saprei cosa aggiungere.

Il mio tempo non è ancora venuto; alcuni nascono postumi.

Nietzsche
Torna all'inizio della Pagina

Franz Bunga
Utente Master



Regione: Lazio
Prov.: Roma
Città: Roma


1496 Messaggi

Inserito il - 06/06/2011 : 13:47:22  Mostra Profilo Invia a Franz Bunga un Messaggio Privato
io penso che non solo noi possiamo fare tanto, ma che anzi solo da noi dipende un mondo migliore. però sono stanco di sentire dire che noi siamo solo delle vittime e che non ci possiamo fare niente.

Perchè se i politici corrotti esistono, esistono perchè c'è un sistema che li fa esistere. E soprattutto c'è la gente che li vota. Se tali individui riescono ad avere terreno fertile in Italia è perchè gli italiani hanno una certa predilezione per certe persone. Tutti siamo buoni a criticare, ma poi quando c'è la possibilità di chidere un favore (e quindi di farlo) pochi si tirano indietro.

Basterebbe, non votare i politici e le formazioni politiche non trasparenti, basterebbe impegnarsi ogni giorno nelle cause civili, basterebbe sostenere chi sembra solo a gridare alle ingiustizie, basterebbe emarginare le mele marce (invece di farle apparire come modelli), basterebbe non guardare la TV e non leggere i giornali dei finti giornali, dei finti editori, dei finti giornalisti. Basterebbe, ogni giorno, informarsi in modo autonomo (oggi c'è internet), prendere consapevolezza dei problemi, e provare ad organizzarsi nel fare qualcosa. Basterebbe non limitarsi a lamentarsi, ma fare qualcosa.

Per rimanere nell'ambito del video di Lannes (giornalista cmq controverso) c'è chi raccoglie le firme per i referendum, c'è chi si impegna nel far andare a votare la gente, c'è chi va a votare, c'è chi manifesta in piazza, c'è chi non voterà mai piu' la gente che vuole costruire le centrali nucleari o che, se tali notizie venissero confermate (alla Benigni!) insabbia dossier scomodi ...e cos'ì via...

L'Italia sarà un paese migliore quando ognuno di noi avrà il coraggio di essere un cittadino migliore. Sembra una sciocchezza, ma ognuno pensi alla sua vita quotidiana ed a quante volte avrebbe potuto e dovuto essere un cittadino migliore. Io ogni giorno vorrei fare qualcosa di diverso rispetto a quello che faccio, qualcosa di più, qualcosa di meglio per il mio paese, ma poi, per varie e variegate ragioni, desisto...sto prendendo però consapevolezza di questo, e provo a migliorare.

"i giardinetti! inospiti lande steppose. E pur si millantano in un vezzegiativo che al buon ragionare trasmette un'idea di abbindolamento" Michele Mari

Torna all'inizio della Pagina

Franz Bunga
Utente Master



Regione: Lazio
Prov.: Roma
Città: Roma


1496 Messaggi

Inserito il - 06/06/2011 : 13:49:58  Mostra Profilo Invia a Franz Bunga un Messaggio Privato
ELISIR ha scritto:
Quindi, oltre l’indignazione non possiamo andare.



ah, dimenticavo, il mio post era di risposta a questo pensiero!

"i giardinetti! inospiti lande steppose. E pur si millantano in un vezzegiativo che al buon ragionare trasmette un'idea di abbindolamento" Michele Mari

Torna all'inizio della Pagina

maria
Utente Medio



298 Messaggi

Inserito il - 06/06/2011 : 14:06:14  Mostra Profilo Invia a maria un Messaggio Privato
Belle parole Franz, parole appunto!
Sai quanti Franz, Maria, Elisir, Enjoy ecc, ci sono al mondo?
Tanti, ma la situazione rimane sempre la stessa, anzi peggiora sempre di più.
Qualcosa non torna, nonostante io mi senta e cerchi di essere un buon cittadino italiano.
Siamo tutti vittime di una macchina micidiale che ha perso di vista il senso di questa vita.

P.s. Comunque il tuo entusiasmo mi conforta.

Le medesime parole, proferite da bocche diverse, acquistano significati differenti, persino antitetici.
A.Morandotti
Torna all'inizio della Pagina

killer44
Utente Super




2824 Messaggi

Inserito il - 06/06/2011 : 14:11:33  Mostra Profilo Invia a killer44 un Messaggio Privato
Perdona l'intrusione franz, ma un momento di scoramento può anche venire ad una persona. Parlo per me, sia chiaro. Stai certo che se potremo fare qualcosa non ci tireremo indietro, però non venirmi a dire che non senti anche tu quella impotenza di fronte a certi meccanismi.

Il mio tempo non è ancora venuto; alcuni nascono postumi.

Nietzsche
Torna all'inizio della Pagina

Niedzwiedz
Utente Master


Prov.: Estero
Città: Cracovia


1849 Messaggi

Inserito il - 06/06/2011 : 14:42:06  Mostra Profilo Invia a Niedzwiedz un Messaggio Privato
Franz Bunga ha scritto:

L'Italia sarà un paese migliore quando ognuno di noi avrà il coraggio di essere un cittadino migliore. Sembra una sciocchezza, ma ognuno pensi alla sua vita quotidiana ed a quante volte avrebbe potuto e dovuto essere un cittadino migliore. Io ogni giorno vorrei fare qualcosa di diverso rispetto a quello che faccio, qualcosa di più, qualcosa di meglio per il mio paese, ma poi, per varie e variegate ragioni, desisto...sto prendendo però consapevolezza di questo, e provo a migliorare.


Concordo.
La societa' migliora se il miglioramento parte dal cuore di ogni singolo individuo.

Riallacciandomi a cio' che scrive Killer:
E' vero. Ci si sente impotenti davanti a questi meccanismi. Ma e' quella parte della natura umana corrotta che dobbiamo combattere. Oltre a tutto il bene che riusciamo a fare, risuciamo purtroppo ad essere prevaricatori e violenti con i piu' deboli, insensibili alle sofferenze e ai problemi altrui, avidi, invidiosi ecc...

Bene dici Franz: "provo a migliorare".

Ciao

In certis unitas, in dubiis libertas, in omnibus caritas
Torna all'inizio della Pagina

ELISIR
Utente Attivo




641 Messaggi

Inserito il - 06/06/2011 : 14:49:19  Mostra Profilo Invia a ELISIR un Messaggio Privato
Sì, certo Franz. Mi accodo a Killer44 quando accenna a quello scoraggiamento che ti viene quando ti ritrovi di fronte a simili potenze del male. E’ ovvio che quella mia frase, gettata proprio alla fine del discorso, è più che altro un mettere in risalto la situazione che, anche dai post precedenti ai miei, risulta drammatica. Noi tutti stiamo cambiando, Franz, lo si vede dalla presa di posizione a favore dei SI circa l’imminente referendum. Cominciamo a ragionare con la nostra testa e ci difendiamo dalle lobby dei potenti da te accennate nell’altra discussione. C’è un senso di ribellione nei confronti di chi ci ha guidato verso questa direzione.
Non siamo più soggetti passivi, parlo del popolo italiano, e la dimostrazione si è avuta in queste ultime elezioni amministrative: la voce del padrone è rimasta inascoltata.
Ognuno fa il suo per dirigersi verso questa nuova frontiera, perché certamente così non si poteva andare avanti.
Mi sono dilungata, ma volevo rispondere solo a quella frasetta da te giudicata inadeguata. A tal proposito, desidererei, da ora in avanti, che si guardasse bene il contesto in cui è stata inserita una frase, una “malinconia”, un accenno di crisi, perché, a parere mio, ci sta che una persona possa avere una flessione, giusta o sbagliata che sia; ma quello che non va bene è riprenderla facendola sentire colpevole di chissà quale nefandezza.
Comunque, va bene la tua grinta: cercheremo di essere ottimisti da ora in avanti.
Nonostante tutto.

P.S. quanto ai politici, chissà chi potrà darci quella certezza ….
Certamente si potrà iniziare nel non votare chi è stato inquisito o condannato con sentenza passata in giudicato.


PS2 mi sembra veramente sciocco fare una polemica anche in questa discussione, dove siamo tutti in linea con lo stesso pensiero. Forse si dovrebbe cominciare da questo, cioè ad essere più tolleranti e meno invasivi nelle risposte.

Disapprovo ciò che dici, ma difenderò alla morte il tuo diritto di dirlo.
Torna all'inizio della Pagina

Franz Bunga
Utente Master



Regione: Lazio
Prov.: Roma
Città: Roma


1496 Messaggi

Inserito il - 06/06/2011 : 15:45:15  Mostra Profilo Invia a Franz Bunga un Messaggio Privato
Cerco di sintetizzare una risposta per tutti. Non ce l'ho con nessuno in particolare, sono contento di avvertire un seppur minimo risveglio da parte, sembrerebbe, di tutti. Non sottovalutiamo però, le piccole cose nelle nostre umili esistenze quotidiane.

A poco a poco, informandoci, difendendoci, non accettando compromessi, ribellandoci e liberandoci dai preconcetti o dalle abitudini, faremo un Italia migliore. Lasciando sedimentare l'inerzia, lo sconforto, il sentimento di impotenza, non arriveremo da nessuna parte. Tanto vale lottare, anche se apparentemente contro i mulini a vento, che starsene seduti a guardare.

I nostri figli ci guardano ed impareranno a lottare per i loro diritti se anche noi lo facciamo. Non lasciamo che crescano guardando lo sconforto e la rassegnazione. Lasciamoli sognare, lasciamoci noi il brivido di sognare, un'Italia migliore.

Per quanto riguarda la soluzione immediata, questa non esiste. Non esiste il politico che ci salverà, semmai esisterà un popolo nuovo capace di esprimere politici nuovi. Ma dovremo essere noi a cogliere questa opportunità. Ed ognuno dovrà leggere la realtà con la lente nuova che ci serve. Nessuno si senta libero da tale fardello, nessuno si lavi la coscienza con la semplice delega a terzi del rispetto dei propri diritti.

"i giardinetti! inospiti lande steppose. E pur si millantano in un vezzegiativo che al buon ragionare trasmette un'idea di abbindolamento" Michele Mari

Torna all'inizio della Pagina

ELISIR
Utente Attivo




641 Messaggi

Inserito il - 06/06/2011 : 17:13:48  Mostra Profilo Invia a ELISIR un Messaggio Privato

Franz, continui a ergerti a paladino della sommossa, conferendo a noi tutti l’etichetta d’ignavi incalliti.
Ho cercato di spiegarti il mio pensiero, ma vedo che non ne hai tenuto conto.
L’atteggiamento che tu proclami, è sicuramente quello che ognuno di noi dovrà adottare o magari applica già, senza sbandierarlo in pubblico. Ne stiamo parlando, quindi, vuol dire che quest’argomento ha toccato le corde più profonde della nostra sensibilità e della nostra preoccupazione e se una nota di sconforto ci ha sfiorato, ben venga, fa parte della consapevolezza più autentica, perché è attraverso essa che si diventa propositivi e dinamici.

Disapprovo ciò che dici, ma difenderò alla morte il tuo diritto di dirlo.
Torna all'inizio della Pagina

spiderman
Utente Attivo


Regione: Sardegna
Prov.: Cagliari


772 Messaggi

Inserito il - 06/06/2011 : 17:45:29  Mostra Profilo Invia a spiderman un Messaggio Privato
Bella discussione sulla moralità pubblica. Però……….Chi ha ha delle reminiscenze scolastiche sulla storia d’Italia(ma anche estera),avrà letto che in ogni periodo ci sono stati dei personaggi che hanno combattuto per l’affermazione della moralità pubblica,intesa,questa,quale comportamento individuale irreprensibile nell’espletamento dei compiti istituzionali. Questi sono stati definiti “eroi”dai contemporanei , fino ai tempi nostri e si contano si e no sulle dita delle due mani. Accanto a questi eroi ci sono stati,ci sono e ci saranno i cosiddetti “fiancheggiatori”,ovvero gli estimatori delle loro tesi. Di questi estimatori ce ne sono una infinità(forse sono la stragrande maggioranza) in giro per l’Italia e per il mondo,anche a Monteparano, anche nel Forum. Io e tanti di voi che hanno scritto siamo fra questi. E siamo,pure,perennemente “incazza-ti”contro ….la società corrotta,perché,pur esternando un linguaggio “politicamente corretto” siamo eternamente sconfitti. Ci siamo chiesti il perché? Io me lo sono chiesto e mi sono pure dato una risposta. Su questo argomento serio,ora voglio giocare con voi e attendo le vostre risposte,senza dirvi qual è la mia. Premesso che notoriamente la società è la sommatoria delle unità che la compongono,pongo il quiz a risposta multipla suggerita:
1)-Perché siamo numericamente pochissimi; 2)- Perché parliamo bene,ma “razzoliamo” male; 3)-Perché non sappiamo rinunciare ai compromessi; 4)-Perché la maggioranza dei componenti la società è corrotta.
Dite la vostra,aggiungendo,se potete,altre risposte non previste e vedrete che ci chiariremo le idee senza perderci nei meandri del “blablaismo” retorico ed utopistico.
Torna all'inizio della Pagina

maria
Utente Medio



298 Messaggi

Inserito il - 06/06/2011 : 18:16:11  Mostra Profilo Invia a maria un Messaggio Privato
5)...perchè la moralità pubblica è costituita da tante individuali moralità plasmabili, a seconda delle necessità, circostanze e posizioni personali.

Le medesime parole, proferite da bocche diverse, acquistano significati differenti, persino antitetici.
A.Morandotti
Torna all'inizio della Pagina

killer44
Utente Super




2824 Messaggi

Inserito il - 06/06/2011 : 18:51:12  Mostra Profilo Invia a killer44 un Messaggio Privato
Per la piega che ha preso . . .prevedo, a breve, l'intervento del moderatore.

Il mio tempo non è ancora venuto; alcuni nascono postumi.

Nietzsche
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 3 Discussione  
Pagina Successiva
 Forum Bloccato  Discussione Bloccata
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
IL FORUM DI MONTEPARANO.COM © Monteparano.com 2008 Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 2,24 secondi. Versione 3.4.07 by Modifichicci - Herniasurgery.it | PlatinumFull - Distribuito Da: Massimo Farieri - www.snitz.it | Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06