IL FORUM DI MONTEPARANO.COM

IL FORUM DI MONTEPARANO.COM
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 DISCUSSIONI
 IMPEGNO SOCIALE E CIVILE
 cosa ne pensate del NUCLEARE
 Forum Bloccato  Discussione Bloccata
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Successiva
Autore Discussione
Pagina: di 3

Bamby
Utente Medio



Regione: Lombardia
Prov.: Milano
Città: Milano


169 Messaggi

Inserito il - 17/03/2011 : 13:25:29  Mostra Profilo Invia a Bamby un Messaggio Privato
Buongiorno gente,
vorrei aprire una discussione un pò troppo delicata....!!!Il Nuclare in Italia!!
Per ora limitiamoci a "Cosa sapete e cosa ne pensate".
Sono a vostra disposizione...posso aggiornarvi su tutti i dati dei quali dispongo!!
Un saluto a tutti!!

killer44
Utente Super




2824 Messaggi

Inserito il - 17/03/2011 : 13:53:18  Mostra Profilo Invia a killer44 un Messaggio Privato
Questa è una bella discussione. Ho avuto modo di ribadirlo nel post precedente. Mi fa piacere che l'abbia aperta bamby e perchè potrà esserci di aiuto nell'esposizione delle problematiche, se ce ne sono.
E', inoltre, di strettissima attualità, per via del disastro in Giappone.
Credo che il pensiero "politico" indirizzerà i vari post che si sussegueranno.
Mi riservo di scrivere il mio pensiero non appena avrò un pò di tempo.

Il mio tempo non è ancora venuto; alcuni nascono postumi.

Nietzsche
Torna all'inizio della Pagina

Amministratore
amministratore


Prov.: Taranto
Città: Monteparano


3659 Messaggi

Inserito il - 17/03/2011 : 14:21:26  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Amministratore Invia a Amministratore un Messaggio Privato
Sono contrario da almeno 27 anni, da quando si parlava della centrale da costruire ad Avetrana. Ho votato NO nel referendum abrogativo del 1987, con il quale fu "di fatto" sancito l' abbandono da parte dell' Italia del ricorso al nucleare come forma di approvvigionamento energetico.

L'attuale governo mostra di "fregarsene" di quella scelta popolare, allora io confermo il mio NO a chiare lettere.

"Fatti non fummo per viver come bruti, ma per seguire virtute e conoscenza"
Torna all'inizio della Pagina

angelo60
Utente Attivo


Regione: Puglia
Prov.: Taranto
Città: Monteparano


970 Messaggi

Inserito il - 17/03/2011 : 15:40:02  Mostra Profilo Invia a angelo60 un Messaggio Privato
Da una parte si è tentati dalla economicità dell'energia, dall'abbandono della dipendenza dal petrolio, dall'uso che ne fanno altre nazioni (anche vicine) dalla sicurezza delle nuove centrali; dall'altra c'è la pericolosità , la localizzazione (chissà perchè ma sembra l'ennesima fregatura nei nostri luoghi), gli alti costi iniziali. Anch'io votai no al referendum e ricordo i costi per smantellare le nostre "vecchie" centrali. Ancora oggi non sappiamo cosa farcene delle scorie, dove trovare un tappeto grande da metterle sotto.
Sotto un aspetto emozionale e personale, sono contrario, anche perchè si è intrapresi la strada delle energie rinnovabili. Sotto un aspetto razionale non vedo molte soluzioni causa l'aumento costante del fabbisogno di energia e la continua dipendenza dai combustibili fossili.
Probabilmente nel futuro dovremo pensarci seriamente a questo tipo energia, probabilmente dopo aver percorso tutte strade (l'energia rinnovabile allo stato attuale è molto costosa senza gli incentivi del governo e può coprire solo una percentuale del fabbisogno energetico).
Torna all'inizio della Pagina

Bamby
Utente Medio



Regione: Lombardia
Prov.: Milano
Città: Milano


169 Messaggi

Inserito il - 17/03/2011 : 16:03:25  Mostra Profilo Invia a Bamby un Messaggio Privato
Non so voi che rapporto avete cn le fonti di energia rinnovabile.....non so che reazione avete quando vedete pannelli fotovoltaici che ormai hanno invaso la nostra terra...non so che impatto hanno provocato e suscitato in ognuno di voi....Voi ora mi direte ma cosa c'entra il rinnovabile cn il nucleare.....è bene si...
cercherò di spiegarvi la situazione....
per colpa dell effetto serra la commissione europea ha cercato in diversi modi di diminuire le emissioni di gas serra fino alla loro completa eliminazione...il principale (se non quasi l unico) gas serra oggetto di studio(in quanto su di esso bisogna per forza intervenire) è la CO2 la cd ANIDRIDE CARBONICA...l 80% delle emissioni di c02 deriva dalla produzione di energia elettrica...le vie quindi da seguire sono un pò svariate....la migliore soluzione possibile (in assoluto) è l eliminazone di centrali che utilizzano come combustibile ..i combustibili fossili...!!perfetto vero??ed utilizzare solo le fonti di energia rinnovabile che sono a zero emissioni...vuoi fotovoltaico...vuoi l eolico....vuoi il NUCLEARE...in tal modo si potrebbero rispettare i limiti imposti dalla CE!!FACILE VERO???ASSOLUTAMENTE NO!!altro motivo per l eliminazione del carbon fossile..è che sempre più scarsggia....!!altra soluzone (su questa tutti gli stati membri compresa l Italia) ci sta lavorando tantissimo??in che modo??catturare(nel vero senso della parola) la CO2 emessa dalle centrali cn diverse tecnologie....mediante delle tecnologie che aihmè(lo dico per diversi motivi) sono ancora in fase primaria...vengono chiamati impianti pilota e solo nel 2020 potremmo avere delle vere dimostrazioni...in itali sono stati inaugurati 2 impianti pilota di questo tipo di cui uno alla centrale di Cerano che tutti conoscete!!
a parte tutta questa premessa...noi Italia dobbiamo quindi trovare una soluzione a questo problema...!!
una centrale nucleare ha emissioni di CO2 pari allo zero (emette vapore...che contiene minime quantità di C02 che possono essere trascurabili). Sembra quindi risolto il problema....
Una centrale nucleare (tanti stati ce le hanno) e produciamo energia...una centrale nucleare tipica produce circa 600-1600 MW..mentre il fotovoltaico in Puglia (dati aggiornati a Febbraio 2011)è stato pari717 MW...quindi altro motivo per apprezzare il nucleare...
Non è così bello..!!questo è quello che i nostri politici ci fanno credere....purtroppo quello che è successo in Giappone qualke giorno fa....è qualkosa di davvero sconvolgente...noi nn sapiamo nulla di quello che realmente è accaduto all interno di quei reattori...molti potrebbero difendersi dicendo...l italia non è a rischio Tzunami...quindi il problema non si dovrebbe nemmeno porre...!e invece miei cari lettori...SI....il nucleare in Italia non si può fare....il corpo umano può ricevere 1 millisievert di radiazioni annualmente...pensate che lo scoppio della centrale nucleare ne emesse ben 400..fino ad arrivare a ieri mattina a 10millisievert!!!tragedia...le persone che putroppo erano lì....vabbè sappaimo tutti...!!!
quindi primo grande motivo del NO è : EVENTUALI INCIDENTI...
inoltre i siti studiati per la costruzione di essi: MANDURIA E NARDò...(sono quelli più vicini) in puglia ce ne sono tanti e tanti altri....
inoltre le radiazioni che vengono emesse da una centrale nucleare sono bassissime si..ma pensate alle colture limitrofe come possono essere contamite....radiazioni all interno del nostro corpo..che rimangono con noi fino alla nostra morte sono molto più pericolose di quelle alle quali siamo esposti....!!
e infine vi chiedo....(e secondo me è il motivo più importante): l Italia è pronta al nucleare??...i nostri politici...che sono bravi a cantare.. ce la fanno??l Italia che non è in grado nemmeno di smaltire la spazzatura sarà in grado di gestire il nucleare....dobbiamo fare x forza i fighi della situazione e sopratt i bambini della situazione "gli altri ce l hanno quindi anche noi"...ma per favore...
io dico NO al nucleare.....!!pensateci bene...abbiamo 3 mesi di tempo fino a giugno.....possiamo davvero vagliare la situazione....!!
Torna all'inizio della Pagina

volpe
Nuovo Utente



Regione: Campania
Prov.: Napoli
Città: napoli


38 Messaggi

Inserito il - 17/03/2011 : 22:17:05  Mostra Profilo Invia a volpe un Messaggio Privato
Anche io sono per il no al nucleare, anche se gli esperti dico che ora le centrali nucleari sono sicurissime, secondo me contro la forza della nutura non c,è niente di sicuro.

volpe
Torna all'inizio della Pagina

Parsifal
Utente Medio




315 Messaggi

Inserito il - 18/03/2011 : 12:06:14  Mostra Profilo Invia a Parsifal un Messaggio Privato
Ci tocca dire che l’uomo è la risultante dei propri errori: in primo istanza si assegnò doti illusorie ed immaginarie senza nessun appiglio che potesse giustificarle, in seconda si sentì in una menzognera condizione di scala gerarchica nei confronti dell’animale e della natura, in terza ed ultima istanza escogitò nuovi riferimenti di valori considerandoli eterni, incondizionati e inconfutabili. La prima e la terza sono strettamente collegate, ma non è qui la sede adatta per discuterne.
La seconda è determinante in questo caso.
Fin quando l'uomo riterrà di poter gestire tutto a proprio piacimento le catastrofi saranno le sole ad avere alla meglio. Bisogna aver rispetto della natura e delle sue leggi, delle cui, la principale, è il principio di conservazione.
Assolutamente contrario alle centrali nucleari per i motivi esposti da Bamby e per quelli sottesi nella mia prefazione.
Torna all'inizio della Pagina

GIUSEPPE
Utente Normale




71 Messaggi

Inserito il - 18/03/2011 : 16:30:11  Mostra Profilo Invia a GIUSEPPE un Messaggio Privato
ASSOLUTAMENTE NO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
MA IO DICO, SE COME DICE L'AMMINISTRATORE NEL 1987 C'è STATO UN REFERENDUM, MA CHE CAVOLO SERVE FARNE UN'ALTRO ???? MA SIAMO ANCORA DIETRO A STI IGNORANTONI CHE FESTEGGIANO L'UNITA' D'ITALIA E NON SANNO NEPPURE QUANDO E AVVENUTA (VEDERE IL SERVIZIO DELLA IENE) Scusate lo sfogo
Torna all'inizio della Pagina

Bamby
Utente Medio



Regione: Lombardia
Prov.: Milano
Città: Milano


169 Messaggi

Inserito il - 18/03/2011 : 17:32:35  Mostra Profilo Invia a Bamby un Messaggio Privato
GIUGNO prossimo venturo...: REFERENDUM e TAGLIO INCENTIVI FOTOVOLTAICO....
nn è tutto pilotato???
Torna all'inizio della Pagina

sasà
Utente Master


Regione: Puglia
Prov.: Taranto
Città: Monteparano


1452 Messaggi

Inserito il - 18/03/2011 : 19:40:18  Mostra Profilo Invia a sasà un Messaggio Privato
E’ difficile pensare alla possibilità di un nucleare sicuro ed è difficile pensare,durante questi giorni,alla possibilità di costruire delle nuovi centrali nucleari in Italia.Il governo non sembra più tanto sicuro e nei Paesi Europei che hanno adottato il nucleare da tempo,sono scattati severissimi controlli che però poco hanno a che fare con quanto è successo in Giappone e quanto ancora potrebbe accadere da noi. L’Italia è un Paese a rischio sismico e sarebbe da incoscienti pensare alle centrali di terza generazione come a degli impianti sicuri. Il rischio zero non esiste. Il problema poi non è solo nella sicurezza della gestione delle centrali,c’era e rimane il grande problema dello smaltimento delle scorie nucleari,in un Paese come l’Italia,dove è un problema smaltire l’immondizia figuriamoci le scorie. Così come nell’87,anche oggi il referendum sancirebbe la vittoria del NO e cosi come nell’87 a Cernobyl ci troviamo di fronte ad una tragedia umana incalcolabile e imprevedibile. Il problema rimane la dipendenza dal petrolio e dai vezzi del mercato che gestisce questo materiale. Si è detto che prima o poi finirà,si studiano energie alternative e a basso impatto ambientale,eppure il costo del petrolio e dei suoi derivati continua a crescere così come continua a crescere la richiesta energetica. Io lavoro presso la centrale termoelettrica Edison di Taranto,ricicliamo i gas siderurgici dell’Ilva,che contrariamente verrebbero immessi nell’area,e produciamo energia elettrica. Da un paio di anni si è abbandonato il sistema di alimentazione da idrocarburi e si è passati al metano e ad un mix di gas industriali,da qualche anno a questa parte però,nonostante l’immensa produzione di energia,gli impianti risultano essere incapaci di produrre quanto viene richiesto. Il problema amici miei è questo,finchè non ci diamo una controllata,riducendo i consumi e azzerando gli sprechi,il sistema produttivo italiano sarà sempre costretto ad importare da altri Paesi a prezzi controllati dagli stessi. La necessità di costruire nuovi centrali nucleare nasce proprio dal fatto che il prezzo dell’energia prodotta del nucleare è inferiore a quella prodotta con sistemi come il solare,il termico,l’eolico,l’idrico. I rischi sono proporzionali al risparmio che il nucleare ci consentirebbe?Una volta partiti con il nucleare,quanto il cittadino risparmierebbe in termici economici?Quanto si potrebbe risparmiare eliminando gli sprechi ed educandoci tutti ad un più attento uso dell’energia? Secondo me non è solo un problema di sicurezza e di costi,secondo me bisognerebbe fare un passo indietro e cercare di ottimizzare i consumi e azzerare gli sprechi,se ci guardiamo intorno ne troveremo anche in casa nostra,un rubinetto che perde,una finestra chiusa male,la televisione sempre accesa,la lavatrice usata anche per piccoli carichi e la lavastoviglie usata per lavare qualche piatto,il climatizzatore acceso da giugno a settembre ecc.ecc. Mi auguro che i politici prendano di nuovo in considerazione il volere sovrano del popolo e che il popolo prenda in seria considerazione la necessità di abbassare i consumi e gli sprechi e che tutti prendessimo più in considerazione il rispetto verso la natura e verso questo nostro pianeta sempre più violato e maltrattato.
Torna all'inizio della Pagina

Bamby
Utente Medio



Regione: Lombardia
Prov.: Milano
Città: Milano


169 Messaggi

Inserito il - 19/03/2011 : 17:30:19  Mostra Profilo Invia a Bamby un Messaggio Privato
La soluzione a tutti questi problemi c'è. Settimana scorsa ero ad un convegno diretto da Fulvio Conti...amministratore delegato di Enel...ha fatto la sua bella presentazione....parlando delle cose belle della sua azienda...dei mille progetti già attivi e di quelli che esistono ancora sulla carta...dei nuovi investimenti che porterà l azienda ad essere apprezzata per tutto quello che farà di SOSTENIBILE..Uno dei grandi progetti di Enel...ancora bloccato ma che esiste ovunque....(esempio STATI UNITI)...si chiama GENERAZIONI DISTRIBUITA....tutti noi dovremmo diventare produttori di energia di noi stessi....quindi cn dei semplici pannelli impianti sui tetti delle nostre case....potremmo produrre energia da consumare noi stessi e l eccesso immetterlo nella rete...il problma è che così' facendo purtroppo tutte le reti devono essere rifatte...(a parte che sono tutte obsolescenti)..per il semplice motivo che essesono state generate solo per distribuire energia in un senso soltanto...immaginatela grande centrale dalla quale bisogna distribuire energia a tutti gli utenti...ora se gli utenti stessi producono energia e la immettono in rete....non avremmo più una distribuzione univoca ma abbiamo bisogno di una rete a doppia direzione...per far ciò ci vuole un investimento da nn so quanti mld di euro...esistono anche altri progetti con la stessa politica ma che vede coinvolti anche africa e francia....!!
Fulvio Conti...ha parlato solo in parte di tutto ciò perchè alla fine il suo slogan è stato "il nucleare sta arrivando"...in merito nn aveva nessun dato...nn ha proiettato nessuna slide...sono tutte menzogne...il progetto dell enel o di qalsiasi altra azienda nn esiste....era il solito buffone che dice di utilizzare a Roma una macchina elettrica...che ricarica a casa e poi sotto l ufficio...ma ce lo vedete voi l amministratore delegato di Enel che va in giro cn una macchina elettrica tutti i giorni sul raccordo...max favore.....lesolite parole di chi ha voglia di prendere in giro la gente....!!
Torna all'inizio della Pagina

enter
Utente Super



Regione: Puglia
Prov.: Taranto
Città: Monteparano


5585 Messaggi

Inserito il - 19/03/2011 : 18:05:13  Mostra Profilo Invia a enter un Messaggio Privato
Il progetto esiste e in parte è già in uso.La Beghelli,che per obbiettivo commerciale ha la vendita e l'istallazione dei pannelli,lo pubblicizza da un paio d'anni,il problema è immettere in rete l'esubero e la trasformazione o l'adeguamento del proprio impianto domestico.Chiaramente l'Enel non ha interesse in un progetto del genere,immaginate se possono rinunciare agli introiti scaturiti dalla vendita di energia elettrica,stesso dicasi per le compagnie petrolifere.Il problema va oltre anche ai politici,la grandezza degli interessi non permetterà mai,a questi o ad altri amministratori,di cambiare le carte in tavola in nome e per conto dell'ambiente e della salute pubblica.Mi auguro che l'esito dei referendum sia così netto da portare il governo ad abbandonare definitivamente il nucleare e a cercare altre situazioni,alcune già esistenti e/o realizzabili.
Torna all'inizio della Pagina

Bamby
Utente Medio



Regione: Lombardia
Prov.: Milano
Città: Milano


169 Messaggi

Inserito il - 19/03/2011 : 18:10:38  Mostra Profilo Invia a Bamby un Messaggio Privato
pienamente d accordo cn Enter!!!
Torna all'inizio della Pagina

Bamby
Utente Medio



Regione: Lombardia
Prov.: Milano
Città: Milano


169 Messaggi

Inserito il - 19/03/2011 : 23:42:14  Mostra Profilo Invia a Bamby un Messaggio Privato
Guardate stà roba!

http://www.youtube.com/watch?v=Av-kDM-n4S4

perdonatemi..non sono di parte......ma ci tengo troppo a sta cosa!!
Torna all'inizio della Pagina

sasà
Utente Master


Regione: Puglia
Prov.: Taranto
Città: Monteparano


1452 Messaggi

Inserito il - 20/03/2011 : 10:17:49  Mostra Profilo Invia a sasà un Messaggio Privato
Concordo con Grillo,come al solito gli interessi vanno sempre oltre al volere dei cittadini e a discapito del bene comune.Se si vuole evitare il nucleare ci sono alternative valide.Basta volerlo.
Torna all'inizio della Pagina

limone
Utente Medio




169 Messaggi

Inserito il - 23/03/2011 : 18:25:26  Mostra Profilo Invia a limone un Messaggio Privato
Negativo, negativo.

pare che una nube radioattiva, che proviene dalle centrali del Giappone, sui stia dirigendo verso l'Europa.
Fortunatamente ha un basso tasso di radioattività
Torna all'inizio della Pagina

Bamby
Utente Medio



Regione: Lombardia
Prov.: Milano
Città: Milano


169 Messaggi

Inserito il - 26/03/2011 : 10:22:22  Mostra Profilo Invia a Bamby un Messaggio Privato
forse centra poco....a guardate che carina questa iniziativa....
tutto ruota intorno ai cambiamenti climatici.....tutto parte da qui...è più importante risolvere questo problema.....x le generazioni future e che verranno...

http://www.youtube.com/watch?v=4Mxjbip6y04&feature=player_embedded#at=29
Torna all'inizio della Pagina

Amministratore
amministratore


Prov.: Taranto
Città: Monteparano


3659 Messaggi

Inserito il - 26/03/2011 : 14:01:47  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Amministratore Invia a Amministratore un Messaggio Privato
Spegniamo la luce stasera alle 20.30?

Io lo faccio ...

"Fatti non fummo per viver come bruti, ma per seguire virtute e conoscenza"
Torna all'inizio della Pagina

limone
Utente Medio




169 Messaggi

Inserito il - 26/03/2011 : 14:04:15  Mostra Profilo Invia a limone un Messaggio Privato
dalle venti e trenta alle ventuno e trenta.


va bene!
Torna all'inizio della Pagina

Bamby
Utente Medio



Regione: Lombardia
Prov.: Milano
Città: Milano


169 Messaggi

Inserito il - 26/03/2011 : 15:02:47  Mostra Profilo Invia a Bamby un Messaggio Privato
yessssssssssssssssss
Torna all'inizio della Pagina

Amministratore
amministratore


Prov.: Taranto
Città: Monteparano


3659 Messaggi

Inserito il - 26/03/2011 : 15:07:47  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Amministratore Invia a Amministratore un Messaggio Privato
E quelli dell'UDC che fanno?

"Fatti non fummo per viver come bruti, ma per seguire virtute e conoscenza"
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 3 Discussione  
Pagina Successiva
 Forum Bloccato  Discussione Bloccata
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
IL FORUM DI MONTEPARANO.COM © Monteparano.com 2008 Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 2,7 secondi. Versione 3.4.07 by Modifichicci - Herniasurgery.it | PlatinumFull - Distribuito Da: Massimo Farieri - www.snitz.it | Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06