IL FORUM DI MONTEPARANO.COM

IL FORUM DI MONTEPARANO.COM
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 DISCUSSIONI
 IMPEGNO SOCIALE E CIVILE
 "Pedofilia-omosessualità"
 Forum Bloccato
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione
Pagina: di 5

Franz Bunga
Utente Master



Regione: Lazio
Prov.: Roma
Città: Roma


1496 Messaggi

Inserito il - 20/04/2010 : 14:10:41  Mostra Profilo Invia a Franz Bunga un Messaggio Privato
mezzo marinaio ha scritto:

Un Prete, un Vescovo, un Cardinale, una volta conosciuto il piacere della carne, potrebbe essere troppo accondiscendente verso il peccatore fedigrafo, con il risultato di mettere in discussione anche l'indissolubilità del matrimonio, quale estremo finale.

Non sono d'accordo Franz. Anche la mia è un'opinione personale.


della serie occhio non vede cuore non duole...così quindi per essere sicuro che la donna o l'uomo non ti tradisce, rinchiudila/lo in casa, non cadrà in tentazione...troppo facile potrei dire.

non sono d'accordo neanche un pò con te, ed il fatto di impelagarsi in complicati (per quanto giusti) dottrinalismi non aiuta la gente a capire perchè ad esempio poi l'emissario di Dio di turno commetta tali porcherie. La carne è un peccato se lo facciamo diventare noi un peccato, siamo noi preti o semplici cittadini. E se ad insegnarcelo fossere persone che applicano quello che dicono sarebbe meglio, secondo me le loro paroli sarebbero più credibili e applicate in concreto (cosa che non mi sembra avvenga oggi).


Si può dire che non si è d'accordo con i canoni o se lo si dice si è radiati? Io dico che se ne può parlare, e ciò a prescindere dallo scandalo pedofilia, perchè dove dialogo non c'è



"i giardinetti! inospiti lande steppose. E pur si millantano in un vezzegiativo che al buon ragionare trasmette un'idea di abbindolamento" Michele Mari

Torna all'inizio della Pagina

mezzo marinaio
Utente Attivo


Regione: Puglia


865 Messaggi

Inserito il - 20/04/2010 : 14:28:45  Mostra Profilo Invia a mezzo marinaio un Messaggio Privato

Franz Bunga ha scritto:
della serie occhio non vede cuore non duole...così quindi per essere sicuro che la donna o l'uomo non ti tradisce, rinchiudila/lo in casa, non cadrà in tentazione...troppo facile potrei dire.


Non mi soffermerei troppo su questo pezzo, anche perchè volutamente messa da parte da quello che ritengo sia il post principale, cioè il primo da me scritto. Quello che hai quotato è più che altro una provocazione, un modo estremo di interpretare una possibilità, seppur alimentata da tanta fantasia.
Sicuramente all'interno della Chiesa c'è tanta roba da rivedere, però cercherei di partire da qualche capo saldo, che per me può essere,a ppunto, il celibato dei Ministri di Dio. Comunque ne stiamo parlando, Franz, e questo dialogo a cui accenni lo trovo fondamentale, anche se sta avvenendo, per quanto ci riguarda, in questo forum. Sarei curioso di conoscere il parere di altri sul discorso celibato, anche perchè, mi sembra ovvio, condanniamo tutti quanti la pedofilia.

Torna all'inizio della Pagina

GIUSEPPE
Utente Normale




71 Messaggi

Inserito il - 20/04/2010 : 16:06:47  Mostra Profilo Invia a GIUSEPPE un Messaggio Privato
Secondo me dipende sempre dalla correttezza delle persone, Hai deciso di dedicare a Dio tutto te stesso? Quindi hai accettato pienamente la castità? Bene se col tempo ci si rende conto di venire meno a tale promessa e devozione, si può sempre tornare indietro e onestamente e con dignità decidere di togliersi l'abito talare. Io non vedo nessuna costrizione.
Torna all'inizio della Pagina

ciro il grande
Utente Attivo



Regione: Puglia
Prov.: Taranto
Città: Monteparano


785 Messaggi

Inserito il - 20/04/2010 : 18:06:21  Mostra Profilo Invia a ciro il grande un Messaggio Privato
In considerazione del fatto che le vocazioni sacerdotali stanno decrescendo anno dopo anno, e questo è dovuto principalmente al motivo di cui stiamo discutendo, sarei (molto) favoravolmente incline alla proposta di matrimonio per i sacerdoti.
Nonostante ciò, riconosco la piena convinzione di GIUSEPPE come cosa giusta.
L'optimum sarebbe che la Chiesa lasciasse liberi i suoi pastori di chiedere, qualora lo desiderassero, il permesso di convolare a nozze, togliendo l'obbligo della castità, una volta ottenuto il nulla osta.

Ciro il grande
Torna all'inizio della Pagina

witch
Nuovo Utente



18 Messaggi

Inserito il - 14/05/2010 : 16:25:32  Mostra Profilo Invia a witch un Messaggio Privato
La castità e il celibato sacerdotale sono leggi della Chiesa, ovvero la Chiesa ha scelto di adottare questa regola per i sacerdoti e in genere le persone consacrate (frati e monache). Nel Vangelo, Gesù la consiglia soltanto ma solo perchè il sacerdozio con la cura del "gregge" affidato da Dio non lascia spazio per una propria vita sentimentale e familiare. Se il prete è sposato è inevitabile che pensi prima alla sua famiglia che ai suoi fedeli e questo va in contrasto con la missione affidata da Dio. E siccome la sessualità per la Chiesa si pratica solo all'interno del rapporto coniugale, si capisce anche il voto di castità. Insomma è la totale offerta di se stessi, corpo e anima, a Dio e ai fratelli.
Secondo me la pedofilia non è legata alla castità forzata del sacerdote, ma è una malattia. Ci sono molte persone regolarmente sposate che sono pedofile anche all'interno di famiglie del tutto normali.
Vero è invece il contrario...molti pedofili hanno approfittato del sacerdozio per avvicinare ragazzi e bambini senza dare nell'occhio, sicuri di essere poi coperti dall'istituzione...e direi che è questa la cosa gravissima da rimproverare alla Chiesa: aver coperto, in nome dell'istituzione, crimini contro l'infanzia limitandosi a spostare i preti pedofili e quindi il problema da un'altra parte.
Adesso la Chiesa, travolta a livello mondiale dagli scandali, ha chiesto scusa...ma è davvero un po' tardi!

et voilà
Torna all'inizio della Pagina

Franz Bunga
Utente Master



Regione: Lazio
Prov.: Roma
Città: Roma


1496 Messaggi

Inserito il - 24/05/2011 : 12:30:26  Mostra Profilo Invia a Franz Bunga un Messaggio Privato
"Chattando su un sito per incontri, gayromeo, dove era iscritto con il nome «Porko da usare», XXX avvicina un maggiorenne genovese: «Dove sei?» si informa, il ragazzo frequenta la stazione ferroviaria, XXX gli chiede: «Fai di tutto?», poi: «Lo fai anche senza preservativo?». Al «sì» prende accordi per l'incontro: «Va bene ottanta, allora». Interrogato dal pm XXX ha risposto che aveva rapporti non protetti solo con sieropositivi. Un altro fronte di indagine si apre su un episodio di diciassette anni fa, quando XXX era XXX a Quinto. Un medico denunciò ai carabinieri telefonate oscene ai suoi due figli. Messa l'utenza sotto controllo si scoprì che le telefonate partivano dalla XXX. Dopo poco XXX fu trasferito. Perché quella denuncia - che la Procura sta cercando negli archivi, con l'intenzione di ascoltare il medico - non ebbe alcun seguito? Ieri XXX è stato trasferito nel carcere di Sanremo, nella sezione per «predatori sessuali»."

ed ora sostituisci XXX con Parroco, Parrocchia o Don Seppia, a seconda del caso.

Ma possibile che certe cose accadano, per tanti anni, senza che nessuno faccia niente nè prima nè dopo...e la Chiesa, è sempre vittima indifesa di queste pecore nere o è anche complice? E soprattutto, potrebbe scegliere meglio gli illuminati dal Signore che decidono di intraprendere la strada del sacerdozio oppure, vista la scarsità di persone che oggi si dedicano al sacerdozio, basta fare domanda di ammissione per diventarlo? Ed ancora,il voto di castità, è un bene o un male per questi uomini?


"i giardinetti! inospiti lande steppose. E pur si millantano in un vezzegiativo che al buon ragionare trasmette un'idea di abbindolamento" Michele Mari

Torna all'inizio della Pagina

enter
Utente Super



Regione: Puglia
Prov.: Taranto
Città: Monteparano


5585 Messaggi

Inserito il - 24/05/2011 : 13:10:29  Mostra Profilo Invia a enter un Messaggio Privato
Dici bene Franz,uomini,e come tutti gli uomini sono imperfetti.
Torna all'inizio della Pagina

Niedzwiedz
Utente Master


Prov.: Estero
Città: Cracovia


1849 Messaggi

Inserito il - 24/05/2011 : 13:17:58  Mostra Profilo Invia a Niedzwiedz un Messaggio Privato
Franz Bunga ha scritto:
(...)
Ed il voto di castità, è un bene o un male per questi uomini?


"Vi sono infatti eunuchi che sono nati così dal ventre della madre; ve ne sono alcuni che sono stati resi eunuchi dagli uomini, e vi sono altri che si sono fatti eunuchi per il regno dei cieli. Chi può capire, capisca" (Mt 19,12)

In certis unitas, in dubiis libertas, in omnibus caritas
Torna all'inizio della Pagina

Franz Bunga
Utente Master



Regione: Lazio
Prov.: Roma
Città: Roma


1496 Messaggi

Inserito il - 24/05/2011 : 15:16:56  Mostra Profilo Invia a Franz Bunga un Messaggio Privato
enter ha scritto:

Dici bene Franz,uomini,e come tutti gli uomini sono imperfetti.


quando non ci fa comodo, sono uomini e sono quindi fallibili, quando ci conviene, sono santi...

"i giardinetti! inospiti lande steppose. E pur si millantano in un vezzegiativo che al buon ragionare trasmette un'idea di abbindolamento" Michele Mari

Torna all'inizio della Pagina

Franz Bunga
Utente Master



Regione: Lazio
Prov.: Roma
Città: Roma


1496 Messaggi

Inserito il - 24/05/2011 : 15:17:45  Mostra Profilo Invia a Franz Bunga un Messaggio Privato
Niedzwiedz ha scritto:

Franz Bunga ha scritto:
(...)
Ed il voto di castità, è un bene o un male per questi uomini?


"Vi sono infatti eunuchi che sono nati così dal ventre della madre; ve ne sono alcuni che sono stati resi eunuchi dagli uomini, e vi sono altri che si sono fatti eunuchi per il regno dei cieli. Chi può capire, capisca" (Mt 19,12)


amen

"i giardinetti! inospiti lande steppose. E pur si millantano in un vezzegiativo che al buon ragionare trasmette un'idea di abbindolamento" Michele Mari

Torna all'inizio della Pagina

GiulioCesare
Nuovo Utente


Regione: Puglia
Prov.: Taranto
Città: Monteparano


13 Messaggi

Inserito il - 25/05/2011 : 21:32:58  Mostra Profilo Invia a GiulioCesare un Messaggio Privato
Non credo che tra omosessualità e pedofilia ci sia una relazione diretta. Entrambe sono deviazioni dalla normalità, ma stiamo parlando di due cose assolutamente distinte. E' la solita balla introdotta dalla Chiesa per bandire i gay e discriminarli. Anche dei comunisti dicevano che mangiavano i bambini e non vado oltre.
Invece al contrario credo ci sia una relazione diretta tra il celibato e la pedofilia. E' una repressione della natura umana, e come tale crea dei seri problemi psicofisici che possono portare ad essere attratti da creature indifese. Non me ne vogliano i seguaci di Cristo, è una opinione personale.
Consiglio a coloro che sono interessati all'argomento religione di guardarsi su youtube "Zeitgeist doppiato in italiano". Fatemi sapere cosa ne pensate, magari si può aprire una discussione.
Torna all'inizio della Pagina

Enjoy
Utente Master



Regione: Puglia
Prov.: Taranto
Città: Monteparano


1108 Messaggi

Inserito il - 25/05/2011 : 22:11:08  Mostra Profilo Invia a Enjoy un Messaggio Privato
Niedzwiedz ha scritto:

"Vi sono infatti eunuchi che sono nati così dal ventre della madre; ve ne sono alcuni che sono stati resi eunuchi dagli uomini, e vi sono altri che si sono fatti eunuchi per il regno dei cieli. Chi può capire, capisca" (Mt 19,12)


E cosa vorresti dimostrare con questo, Niedzwiedz? Hai citato quella frase senza degnarci di un commento, una chiosa, niente. Come se fosse davvero la parola di Dio, quella mostruosità anacronistica. In verità vi dico: vi sono eunuchi resi tali dal cancro del cristianesimo. Alle citazioni "sacre" che di sacro non hanno che il nome, preferisco quelle di uomini d'ingegno.

"Non mi piace la gente la cui mente non sa riposare in silenzio. La cui sessualità vive insoddisfatta. [...] Non mi piace la gente che per retaggi infantili trasforma le bugie in superstizioni. Non mi piace che ci sia un papa che predica senza condividere la sua anima con una papessa. Non mi piace che la religione sia nelle mani di uomini che disprezzano le donne. [...] Non mi piacciono le persone troppo stupide."
Alejandro Jodorowsky





"Bisogna diventare indifferenti, senza mai chiedersi se la verità sia utile o fatale per qualcuno..."
F. Nietzsche
Torna all'inizio della Pagina

orazio
Nuovo Utente




41 Messaggi

Inserito il - 25/05/2011 : 22:53:33  Mostra Profilo Invia a orazio un Messaggio Privato
Quello che mi fa specie è vedere tante menti eccelse, e non lo dico ironicamente,che attaccano il cristianesimo, definendolo cancro,cristiani,definiti, esseri poco pensanti...ma insomma,la chiesa accanto a sacerdoti che non sono degni di essere definiti uomini,parlo di pedofili,ha tanti altri sacerdoti che combattono la pedofilia,un esempio per tutti, Don Di Noto,tanti sacerdoti di periferie che nel silenzio hanno a cuore tanti ragazzi,giovani donne,etc....ma la chiesa non è solo fatta da sacerdoti, ci sono tanti laici che offrono parte del loro tempo per il bene di tanti giovani e non solo.Basta!!!! abbiamo capito che noi cristiani siamo gente poco intelligente che ha distrutto tutto quello che è moderno,attraente,e più ne ha più ne metta.Si vuole la chiesa chiusa nelle chiese a celebrare riti,il cristianesimo è ben altro, ha a cuore la vita in tutte le sue sfaccettature.Noi cristiani abbiamo una idea, ed è di parte,lo diciamo apertamente,la nostra parte è ben definita e non cambia in base a quello che ci piace e ci aggrada.Non siete daccordo, non ci preoccupa,ci può dispiacere,ma ognuno sceglie ed è una bella cosa poter scegliere...
Torna all'inizio della Pagina

Enjoy
Utente Master



Regione: Puglia
Prov.: Taranto
Città: Monteparano


1108 Messaggi

Inserito il - 26/05/2011 : 02:53:07  Mostra Profilo Invia a Enjoy un Messaggio Privato
orazio ha scritto:

Quello che mi fa specie è vedere tante menti eccelse, e non lo dico ironicamente,che attaccano il cristianesimo, definendolo cancro,cristiani,definiti, esseri poco pensanti...ma insomma,la chiesa accanto a sacerdoti che non sono degni di essere definiti uomini,parlo di pedofili,ha tanti altri sacerdoti che combattono la pedofilia,un esempio per tutti, Don Di Noto,tanti sacerdoti di periferie che nel silenzio hanno a cuore tanti ragazzi,giovani donne,etc....ma la chiesa non è solo fatta da sacerdoti, ci sono tanti laici che offrono parte del loro tempo per il bene di tanti giovani e non solo.Basta!!!! abbiamo capito che noi cristiani siamo gente poco intelligente che ha distrutto tutto quello che è moderno,attraente,e più ne ha più ne metta.Si vuole la chiesa chiusa nelle chiese a celebrare riti,il cristianesimo è ben altro, ha a cuore la vita in tutte le sue sfaccettature.Noi cristiani abbiamo una idea, ed è di parte,lo diciamo apertamente,la nostra parte è ben definita e non cambia in base a quello che ci piace e ci aggrada.Non siete daccordo, non ci preoccupa,ci può dispiacere,ma ognuno sceglie ed è una bella cosa poter scegliere...


Non parlo dei singoli uomini, orazio; è una ovvietà che accanto a preti pedofili ci siano preti moralmente ineccepibili, ma questo col cristianesimo c'entra pochissimo: riguarda piuttosto la coscienza del singolo; io parlo astraendomi dal particolare, non mi interessano le vicende di questo o quel rabbino o quel sacerdote; io dico che la cultura cristiana, di là dalla bontà per grandi linee dei suoi intenti, oltre che risolversi, nei fatti della storia, in tragedia e disumanità assai più che in pace e amore universali, porta in sè un messaggio di privazione della Vita , un incupirsi degli istinti vitali, un masochismo giustificato (?) da aspirazioni ridicole e inesistenti; una cultura non solo completamente svincolata dalla realtà, ma che nuoce alla realtà stessa; scriveva bene qualcuno: il cristianesimo ha in sè nient'altro che cause immaginarie, effetti immaginari, un rapporto fra esseri immaginari, una scienza naturale immaginaria, una psicologia immaginaria, una teleologia immaginaria. "Questo mondo puramente fittizio con suo grande svantaggio si distingue dal mondo dei sogni per il fatto che quest'ultimo rispecchia la realtà, mentre il primo la falsifica, la svaluta e la nega. Dopo che il concetto di «natura» è stato inventato come antitetico al concetto di «Dio», il termine «naturale» è diventato sinonimo di «deprecabile»; tutto questo mondo fittizio ha le sue radici nell'odio per il naturale (la realtà!) ed è l'espressione di un profondo disagio davanti al reale... Ma ciò spiega tutto. Chi è il solo ad aver motivo di astrarsi dalla realtà con le menzogne? Colui che ne soffre. Ma soffrire a causa della realtà significa essere un fallimento... La preponderanza del sentimento di dispiacere su quello di piacere è la causa di questa morale e di questa religione fittizie..."

Che la Chiesa, come scrive orazio, abbia "a cuore la vita in tutte le sue sfaccettature" è un'ipocrisia, è fare un torto al vero: la vita è anche una coppia di omosessuali che decide di amarsi liberamente senza nessuna ingerenza da parte di chi per ottusità cieca marchia come patologica un'onesta felicità; la vita è decidere per sè con un libero atto di volontà, senza che un dio fittizio possa precluderci, secondo una morale distorta, il raggiungimento della felicità, nel rispetto della felicità altrui.

Non volevo in ogni caso urtare la sensibilità dei lettori cristiani, quanto esprimere delle opinioni, ovviamente confutabili.
Naturalmente apprezzo Fortunato Di Noto, così come stimo tutti quei laici cristiani che si adoperano per il miglioramento della società. Ma questo non sposta di una virgola le mie convinzioni espresse.




"Bisogna diventare indifferenti, senza mai chiedersi se la verità sia utile o fatale per qualcuno..."
F. Nietzsche
Torna all'inizio della Pagina

Niedzwiedz
Utente Master


Prov.: Estero
Città: Cracovia


1849 Messaggi

Inserito il - 26/05/2011 : 12:48:52  Mostra Profilo Invia a Niedzwiedz un Messaggio Privato
Enjoy ha scritto:

Niedzwiedz ha scritto:

"Vi sono infatti eunuchi che sono nati così dal ventre della madre; ve ne sono alcuni che sono stati resi eunuchi dagli uomini, e vi sono altri che si sono fatti eunuchi per il regno dei cieli. Chi può capire, capisca" (Mt 19,12)


E cosa vorresti dimostrare con questo, Niedzwiedz? Hai citato quella frase senza degnarci di un commento, una chiosa, niente. Come se fosse davvero la parola di Dio, quella mostruosità anacronistica. In verità vi dico: vi sono eunuchi resi tali dal cancro del cristianesimo. Alle citazioni "sacre" che di sacro non hanno che il nome, preferisco quelle di uomini d'ingegno.

"Non mi piace la gente la cui mente non sa riposare in silenzio. La cui sessualità vive insoddisfatta. [...] Non mi piace la gente che per retaggi infantili trasforma le bugie in superstizioni. Non mi piace che ci sia un papa che predica senza condividere la sua anima con una papessa. Non mi piace che la religione sia nelle mani di uomini che disprezzano le donne. [...] Non mi piacciono le persone troppo stupide."
Alejandro Jodorowsky





Ciao Enjoy,
Hai ragione, e ci pensavo inserendo il post se inserire qualche commento. Ma forse e' stato meglio lasciarlo per vedere se le ultime parole tratte da quel passo (Chi puo' capire capisca") facessero da spunto per riflessioni e risposte.
E' molto probabile che io sia apparso come quel prete che alle domande urgenti di qualche fedele chiosa con una sentenza del Vangelo, non commenta e passa oltre, lasciando il fedele senza risposta. Per questo l'ironico e giusto "amen" di Franz.
Il post era in risposta alla domanda di Franz se il voto di castita' sia un bene o un male per i sacerdoti. Ed ammetto che non da' una rispota esaustiva ( e chi ce l'ha?).
Capiamo chiaramente dal passo che ci sono eunuchi sono cosi' per nascita (nel senso che hanno qualche malformazione), oppure perche' qualcuno li ha castrati (lo facevano almeno fino al '700 - Farinelli ecc...) e poi ci sono persone che rinunciano alle facolta' sessuali per dedicarsi completamente alle cose di Dio.
Ogni uomo e' libero, ed e' libero di scegliere anche di essere casto. Chi mi impedisce di essere casto e celibe se lo voglio e sento questo bisogno? Chi mi impedisce, se lo voglio, di rinchiudermi in un monastero e finalmente stare nel silenzio da solo a pregare e lodare Dio, di non sposarmi per dedicarmi anima e corpo alla cura delle anime di una parrocchia ecc...
Perche' un uomo che ha rapporti con donne diverse e' un liberato, libero di seguire i propri istinti, mentre un monaco che ha scelto coscientemente tale vita viene considerato un represso sessuale?

Cristo in quel passo parlava ad una folla. In quella folla c'erano uomini che "potevano capire" (chi puo' capire capisca), ed erano uomini che sentivano dentro di se' la chiamata a vivere la verginita' e la castita' ed avevano capito le parole di Gesu' (e le capirono altri uomini durante i secoli). Pensi che siano uomini stupidi, di serie b, frustrati ecc...?
Ed in quella folla c'erano anche persone che la potevano pensare come Jodorowsky, non erano d'accordo. Ma questo e' il bello del cristianesimo: una scelta cosciente e libera di credere ( e forse a ragione potresti obiettare, Enjoy, che spesso non sembra cosi' o non viene detto), ma anche di non credere.
Quindi tornando alla domanda di Franz "Ed il voto di castità, è un bene o un male per questi uomini?", potrei aggiungere quest'altra: quel voto di castita' e' stato fatto in liberta' o no?

Ciao,

Niedzwiedz


In certis unitas, in dubiis libertas, in omnibus caritas
Torna all'inizio della Pagina

Franz Bunga
Utente Master



Regione: Lazio
Prov.: Roma
Città: Roma


1496 Messaggi

Inserito il - 26/05/2011 : 14:07:38  Mostra Profilo Invia a Franz Bunga un Messaggio Privato
ma io ne farei un'altra di domanda. Tra l'altro già fatta in precedenza. Perchè non lasciamo che siano i preti a decidere se vogliono o no la castità. Io comprendo un voto, se è un sacrificio per migliorare qualcosa. Faccio il voto di non essere violento. Ed il mondo va meglio e posso dedicarmi a Dio. Faccio il voto di non dar seguito agli istinti della vita materiale. Ed il mondo va meglio. Ma fare il voto di non amare una donna, o un uomo, per dedicarsi meglio a Dio, come mi dici, è proprio cos'ì sicuro che aiuti a migliorare qualcosa?

E' facile per un prete dire, rispetta la tua donna, nella gioia e nel dolore, finchè morte non vi separi, non desiderare la donna d'altri, non usate i preservativi, ecc. ecc., è facile, tanto loro che ne sanno di tutte queste cose? Con ciò non voglio impedire a chi decide di farsi prete di poter scegliere la castità. E' un suo diritto scegliere in tal senso, come lo può scegliere chiunque altro.

L'importante è che la scelta, e sottolineo scelta, non sia dettata da regole obsolete, ma sia una cosa sentita in modo arbitrario ed intimo. Perchè apprezzerei molto di più un prete che, nel momento in cui non ci fosse l'obbligo della castità, decidesse di amare una donna, non reprimendo tale desiderio, che Dio gli ha dato (non il Maligno) e che facesse voto di non avere un abbonamento ad internet, non avere una macchina, non avere un fucile da caccia, non avere sempre la pancia piena, non avere case di lusso, di non lasciare mai soli i suoi fedeli, di fare ogni giorno il giro dei bisognosi...sono tutti voti che potrebbero aiutare a concentrarsi meglio verso Dio, o no? O solo la castità è degno voto?

"i giardinetti! inospiti lande steppose. E pur si millantano in un vezzegiativo che al buon ragionare trasmette un'idea di abbindolamento" Michele Mari

Torna all'inizio della Pagina

orazio
Nuovo Utente




41 Messaggi

Inserito il - 26/05/2011 : 22:47:55  Mostra Profilo Invia a orazio un Messaggio Privato
Senza la cultura cristiana non avremo avuto la cura dell'ultimo, del malato, il riconoscimento del ruolo della donna, lo so che può sembrare un assurdo,ma è stato il cristianesimo a dare la voce alle donne.Gesù stesso parla con una samaritana, fatto improbabile, prima di lui.Viene dato il precetto di non ripudiare la moglie, prima del cristianesimo solo l'uomo poteva abbandonare la moglie.I bambini tenuti come poca cosa, è stato il cristianesimo a darne valore assoluto.E tanti sono stati gli apporti.Certo il cristianesimo, quando ha voluto darsi un potere temporale ha creato molto danno,ma il tutto nasce dalla poco fede dei cristiani e non dal cristianesimo.Il legame tra due uomini o 2 donne per un cristiano è improponibile,ma non per questo chi vuole può farlo,alla fine si è liberi di attuare il proprio modo di pensare.La vita per noi cristiani è sacra e non appartiene a noi,è un bene che è di Dio, poi possiamo anche parlare su concetti di accanimento trapeutico etc...ma rimamne saldo il concetto che x noi l'uomo,la vita, appartiene a Dio.Caro enjoi,il cristiano si occupa di tutte le sfaccettature della vita dell'uomo....non vieta di avere rapporti sessuali, dice che hanno senso solo in un contesto di coppia,sposata.Non dice di avere un figlio ad ogni rapporto, non a caso si parla di paternità e maternità responsbile,anzi nella gaudium e spes si esprimeno ben altri concetti.Quello che penso è che non conoscete abbastanza il tanto vituperato cristianesimo e si è fermi a concetti pre-concilio,ma ricordo che il concilio si è celebrato negli anni 60.
Se si chiede al cristianesimo di avallare il sesso libero, quale espressione di libertà, questo non avverrà mai,se si chiede di accettare aborto,divorzio,eutanasia,vita dissoluta in generale, questo è chiaro che non avverrà mai.Il cristianesimo è molto concreto e vuole che la vita di tutti sia migliore,arrivi al bene.Non a caso nel concetto di sviluppo economico la chiesa pone al centro l'uomo e non la crescita economica in sè.Errori ci sono stati, ci sono e ci saranno,ma è l'uomo il centro del cristianesimo....io ho avuto la fortuna di approfondire e toccare con mano, e cercare di vivere, questo cristianesimo, fatto di persone che si occupano degli ultimi e non solo.Mi dispiace per chi, come molti di voi, siete ad un medioevo della cristianità,e non conoscete affatto il volto di Cristo e quello che è la chiesa oggi.


Torna all'inizio della Pagina

Franz Bunga
Utente Master



Regione: Lazio
Prov.: Roma
Città: Roma


1496 Messaggi

Inserito il - 27/05/2011 : 00:12:00  Mostra Profilo Invia a Franz Bunga un Messaggio Privato
Forse caro Orazio sfugge a te che la Chiesa oggi, oltre sicuramente a quello che dici tu, e anche un covo di pedofili...le due realtà coesistono. Si cerca di migliorare le cose, e se tu credi che cio' non possa avvenire, beh scusa, ma sei tu l'arcaico. Il sesso ho senso solo tra una coppia sposata? Forse e' meglio abbassare l'asticella se no di buoni cristiani mi sa che ce ne sono un paio sulla terra, e magari non sono neanche cristiani.

"i giardinetti! inospiti lande steppose. E pur si millantano in un vezzegiativo che al buon ragionare trasmette un'idea di abbindolamento" Michele Mari

Torna all'inizio della Pagina

Enjoy
Utente Master



Regione: Puglia
Prov.: Taranto
Città: Monteparano


1108 Messaggi

Inserito il - 27/05/2011 : 00:43:24  Mostra Profilo Invia a Enjoy un Messaggio Privato
orazio ha scritto:

Lo so che può sembrare un assurdo,ma è stato il cristianesimo a dare la voce alle donne.

Bruciandole sui roghi.

Certo il cristianesimo, quando ha voluto darsi un potere temporale ha creato molto danno

Cioè da SEMPRE.

Il legame tra due uomini o 2 donne per un cristiano è improponibile,ma non per questo chi vuole può farlo,alla fine si è liberi di attuare il proprio modo di pensare.

Chi vuole (ed è cristiano) non può farlo. Certo che "si è liberi di attuare il proprio modo di pensare", che poi non è un modo di pensare ma un modo di ESSERE, orazio. Nel cristianesimo non c'è questa libertà. E' questo il punto: negando quella libertà, si offende la dignità di un uomo.

La vita per noi cristiani è sacra e non appartiene a noi,è un bene che è di Dio

Spaventoso.

Caro enjoi,il cristiano si occupa di tutte le sfaccettature della vita dell'uomo....

Sì se ne occupa. In direzione ostinata e contraria.

il cristiano... non vieta di avere rapporti sessuali, dice che hanno senso solo in un contesto di coppia,sposata.Non dice di avere un figlio ad ogni rapporto, non a caso si parla di paternità e maternità responsbile,anzi nella gaudium e spes si esprimeno ben altri concetti.

Li conosco benissimo quei concetti, li ho studiati punto per punto; concetti modernissimi, rispettosi dell'autodeterminazione degli individui, liberali, all'avanguardia. La gaudium et spes peraltro parla esplicitamente, fra le altre cose, di "virtus castitatis coniugalis sincero animo colatur", nel caso in cui i coniugi si trovassero nell'incapacità materiale di attendere alla prole, "coltivare" cioè "con sincero animo la virtù della castità coniugale". Altro che apertura.

Quello che penso è che non conoscete abbastanza il tanto vituperato cristianesimo

Vorrei proprio che fosse così, te lo giuro.

Il cristianesimo è molto concreto e vuole che la vita di tutti sia migliore.

Certo. Per esempio bollando come malati mentali gay e lesbiche. Ricordo a orazio che il Vaticano, tempo fa, pose il veto alla convenzione ONU sui disabili per bloccare l'aborto anche in caso di violenza sessuale, limitando fortemente la libertà delle donne. Il Vaticano disse NO alla proposta francese per depenalizzare l'omosessualità, in Paesi in cui la pena per il REATO di omosessualità è un pena capitale. E questo non nel "medioevo della cristianità", come dici tu, caro orazio. Ma pochi, pochissimi anni fa. E' vergognoso. Verrà il momento in cui la Chiesa chiederà nuovamente perdono per il suo fondamentalismo cieco. Peccato che nè io nè orazio ci saremo.

Errori ci sono stati, ci sono e ci saranno,ma è l'uomo il centro del cristianesimo...

Insieme allo IOR.

Mi dispiace per chi, come molti di voi, siete ad un medioevo della cristianità.

Eh certo, siamo al medioevo della cristianità, noi. Sarà mica colpa mia o di Franz Bunga o di GiulioCesare se soltanto dopo quasi QUATTROCENTO anni la tua Chiesa così al passo coi tempi ha accettato formalmente le teorie di Galileo Galilei. I tempi si accorciano solo per le celebrazioni in pompa magna (leggi: canonizzazioni) di personalità che attirano consensi. Quando si tratta di chiedere perdono per le enormità commesse, passano (letteralmente) SECOLI.



"Bisogna diventare indifferenti, senza mai chiedersi se la verità sia utile o fatale per qualcuno..."
F. Nietzsche
Torna all'inizio della Pagina

Niedzwiedz
Utente Master


Prov.: Estero
Città: Cracovia


1849 Messaggi

Inserito il - 27/05/2011 : 09:39:45  Mostra Profilo Invia a Niedzwiedz un Messaggio Privato
Franz Bunga ha scritto:

ma io ne farei un'altra di domanda. Tra l'altro già fatta in precedenza. Perchè non lasciamo che siano i preti a decidere se vogliono o no la castità. Io comprendo un voto, se è un sacrificio per migliorare qualcosa. Faccio il voto di non essere violento. Ed il mondo va meglio e posso dedicarmi a Dio. Faccio il voto di non dar seguito agli istinti della vita materiale. Ed il mondo va meglio. Ma fare il voto di non amare una donna, o un uomo, per dedicarsi meglio a Dio, come mi dici, è proprio cos'ì sicuro che aiuti a migliorare qualcosa?

E' facile per un prete dire, rispetta la tua donna, nella gioia e nel dolore, finchè morte non vi separi, non desiderare la donna d'altri, non usate i preservativi, ecc. ecc., è facile, tanto loro che ne sanno di tutte queste cose? Con ciò non voglio impedire a chi decide di farsi prete di poter scegliere la castità. E' un suo diritto scegliere in tal senso, come lo può scegliere chiunque altro.

L'importante è che la scelta, e sottolineo scelta, non sia dettata da regole obsolete, ma sia una cosa sentita in modo arbitrario ed intimo. Perchè apprezzerei molto di più un prete che, nel momento in cui non ci fosse l'obbligo della castità, decidesse di amare una donna, non reprimendo tale desiderio, che Dio gli ha dato (non il Maligno) e che facesse voto di non avere un abbonamento ad internet, non avere una macchina, non avere un fucile da caccia, non avere sempre la pancia piena, non avere case di lusso, di non lasciare mai soli i suoi fedeli, di fare ogni giorno il giro dei bisognosi...sono tutti voti che potrebbero aiutare a concentrarsi meglio verso Dio, o no? O solo la castità è degno voto?


Ciao Franz,
Vedo dal profilo che stai a Roma. Dopo lavoro fai un salto in Vaticano e chiedi. Se non ti aprono, di' che ti manda Niedzwiedz (mi raccomando pronuncialo bene e in maniera stentorea!) e vedrai che ti faranno passare inginocchiandosi...
Battute (piu' o meno loffie) a parte, il "lasciare decidere ai preti se vogliono la castita' o no" credo che sara'un problema di ordine pastorale nella Chiesa. E' probabile che se ci si rendera' conto che una certa situazione diventa insostenibile, si dovranno prendere le misure adatte ed evenutualmente di dovra' modificare alcune regole. Al momento presente sembra comunque che la Chiesa sia ferma sul punto del celibato.
Collegandomi al tema della discussione, in generale non so saprei dirti se il matrimonio per i preti possa risolvere il problema pedofilia. Infatti vedo che moltissimi casi di pedofilia riguardano persone sposate e con figli (addirittura, che orrore!, padri sui figli). Quindi anche se tutti i preti si sposassero, ci sara' sempre qualcheduno che commettera' questi delitti.
Riguardo le regole obsolete: ritornando al "chi puo' capire capisca", il futuro prete sa di queste regole e le accetta in liberta'. Tuttavia sembra che un grosso problema da risolvere sia la scelta dei seminaristi. C'e' chi sostiene, anche fra i cattolici, che per carenza di sacerdoti e mancanza di vocazioni, si preferisca chiudere un occhio su chi, poi, potrebbe combinare dei grossi guai.
Certo, quand'anche si scelga il celibato, il voto di castita' non fa del prete automaticamente un santo senza macchia. Rimane sempre un uomo, che e' tentato, e puo' cadere. Ed e' certo che il nostro tempo e' caratterizzato anche da una cultura un cui le pressioni sessuali e le immagini erotiche hanno un grosso peso, ed e' percio' un tempo di lotta per chi si sforza di mantenersi casto. Con questo non voglio difendere nessuno. Voglio solo constatare quanto una questione abbia tantissimi fattori fra loro interdipendenti e poi vada vista in un quadro piu' ampio.

Auguro una buona giornata a Te e a tutti gli utenti del forum.

Niedzwiedz


In certis unitas, in dubiis libertas, in omnibus caritas
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 5 Discussione  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Forum Bloccato
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
IL FORUM DI MONTEPARANO.COM © Monteparano.com 2008 Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 2,45 secondi. Versione 3.4.07 by Modifichicci - Herniasurgery.it | PlatinumFull - Distribuito Da: Massimo Farieri - www.snitz.it | Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06