IL FORUM DI MONTEPARANO.COM

IL FORUM DI MONTEPARANO.COM
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 BACHECA
 COMUNICAZIONI
 Riflessione sul Forum ...
 Forum Bloccato  Discussione Bloccata
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione
Pagina: di 3

mentecat
Utente Master




2038 Messaggi

Inserito il - 13/02/2011 : 12:08:51  Mostra Profilo Invia a mentecat un Messaggio Privato
ciro, mi accontenterei anche se ognuno lasciasse un solo post una volta ogni tanto. C 'è gente che non scrive da mesi e si collega tutti i giorni.
Che fare? Sempre con questa libertà? Quando va in piazza questa gente sta zitta e guarda il dirimpettaio come se fosse un demente? Un si o un no non gli scappa?
E poi, vada per il linguaggio difficile di qualcuno, ma altri scrivono non diversamente dal comune italiano elementare e semplice.

La sanità mentale è un'imperfezione.

Charles Bukowski
Torna all'inizio della Pagina

mezzo marinaio
Utente Attivo


Regione: Puglia


865 Messaggi

Inserito il - 14/02/2011 : 11:34:02  Mostra Profilo Invia a mezzo marinaio un Messaggio Privato
ciro il grande ha scritto:

.....Per fare un esempio dirò che spesso ci lasciamo trascinare sull'argomento del momento: vedi il caso Sara Scazzi, Rubygate, Yara,le gemelline scomparse, ecc. e mai che approfondiamo, per esempio, cosa sia il federalismo fiscale, se sia vero che esso danneggi, come si usa dire, noi gente del Sud o se la riforma Gelmini sia un danno al sapere nella nostra scuola o se ci lasciamo prendere dal qualunquismo di cui è permeato il convincimento di chi non vuol perdere certi privilegi o i 6 politici di qualche anno fà.
Se la frustata del governo sull'economia vada a segno e se, realmente, valga un punto e mezzo del nostro PIL o è un'altra bufala di Berlusconi. Se su questo argomento sarebbe il caso che l'opposizione e gli scettici non facessero tante chiacchiere di carta ed attendessero che le semplificazioni drastiche valgono davvero quanto previsto dal governo.
Sono questi argomenti, a mio parere, che distolgono chi scrive dalle facezie da gossip e lo indirizzano alle cose di un certo valore cui tutti noi aneliamo.


Ciro, che ti piaccia o meno, la questione morale va a braccetto con quella strettamente politica.

Tu vorresti scindere l’aspetto privato di un uomo pubblico dalla sua opera politica, che nel caso specifico e in molti aspetti è valida.

Però non possiamo perdonare o avvallare alcuni comportamenti con la giustificazione che poi fa una “manovrina economica” e ci salva dall’effetto Grecia o Portogallo.
A tal proposito è d’attualità il Tremonti si, Tremonti no, proprio a proposito delle manovre. Di lui si dice sia un grande tamponatore, ma per quanto riguarda la crescita non da ampie garanzie.

Purtroppo la vita morale della modernità è stata lasciata senza guide . La cultura si è così separata dall’economia e dalla vita sociale. Il capitalismo dipende dal puritanesimo secolare nella sfera della produzione, ma si è arreso agli imperativi del “gioco” e del “piacere”.
Quando questo contegno penetra nelle sfere di vita familiare , della sessualità e dell’esperienza morale più in generale, fa scaturire un individualismo sfrenato che minaccia la struttura sociale e crea il vuoto.
La più grave minaccia della sopravvivenza di questa società moderna è l’ormai cronica mancanza di un sistema di credenze morali radicate. Si può dire che l’assenza di quest’ultime sono la contraddizione culturale della società.

Non sono tutti pragmatici come te, Ciro, e come Berlusconi: la gente sta attenta ( in nome di una ostentata moralità e indignazione) a tutti gli aspetti che riguardano l’intera sfera dell’uomo, con buona porzione di “bastian contrario” , tipica di chi è tifoso e basta.

Le discussioni inerenti alla scuola e alle altre faccende che hai nominato si trovano già nelle 953 che ha citato Mentecat. Bene, prendiamone qualcuna e affrontiamola.



Torna all'inizio della Pagina

ciro il grande
Utente Attivo



Regione: Puglia
Prov.: Taranto
Città: Monteparano


785 Messaggi

Inserito il - 14/02/2011 : 17:37:55  Mostra Profilo Invia a ciro il grande un Messaggio Privato
Rispondendo a Mezzo Marinaio devo dire che lui ha pienamente ragione quando mi iscrive nel registro dei pragmatici. Ma Egli tiene conto solo del mio ultimo post quando mi accomuna ai difensori di Berlusconi. Ha trascurato di leggersi, o lo ha dimenticato, che in altra occasione ho detto peste e corna del premier, visto come uomo pubblico, per il suo comportamento che certamente nuoce ed è deprecabile sotto l'aspetto morale e, per essere coerente, direi anche economico.
Ho detto che è qualunquismo popolano quello che induce la gente a parlare di un fatterello, sì eclatante, ma sempre cronaca nera, come la faccenda Scazzi o Yara o le gemelline scomparse. Ma tu, me la permetti la confidenza amicale, hai voluto cogliere solo quella che fa riferimento al “nostro” perchè hai inteso rimproverarmi che io abbia invitato gli iscritti al forum a discutere di cose più serie rispetto ai fatti di cronaca.
Te lo dico ancora una volta e definitivamente: neanche io sopporto la morale che Berlusconi tiene come uomo politico, convinto come sono che, in privato, ognuno di noi ha da nascondere qualche scheletro nell'armadio, senza che ciò susciti scandalo. Col mio post intendevo spronare tutti noi a cercare, nei nostri interventi, la discussione che ci possa portare a vedere se, nelle iniziative governative, ci siano o meno quelle innovazioni che tutti i partiti, a parole, auspicano.
Consigliavo i lettori ad attendere i risultati ottenuti dopo decoroso lasso di tempo per constatare se l'esito dei provvedimenti adottati siano stati ottimali o ininfluenti rispetto alle attese o alle promesse. Solo dopo possiamo dire se l'operazione possa essere ritenuta positiva o negativa: in base al risultato possiamo trarre le conclusione, promuovendo o bocciando, col voto, chi l'ha proposta.
Non sono, non me lo permette l'età, bendato a tal punto da non vedere la realtà dei fatti, né sono infatuato dal personaggio; ciò nonostante, l'ho sempre ribadito, sono politicamente di centro che guarda a destra, per convinzione.
Se il Berlusconi si è arreso, come tu dici, al disfacimento morale è cosa che certamente gli nuocerà e pagherà in termini di consensi. Ma la politica non ha, fra le sue prerogative, l'immediatezza delle soluzioni. Bisognerà attendere il voto.

Ciro il grande
Torna all'inizio della Pagina

mentecat
Utente Master




2038 Messaggi

Inserito il - 15/02/2011 : 00:58:13  Mostra Profilo Invia a mentecat un Messaggio Privato
Con tanti sforzi e con tante spinte, credo che qualcosa di più si stia scrivendo.
Mi manca ancora Enter all'appello, ma conto di riportarlo sulla vecchia via.

Accetto l'invito di mezzo marinaio e di Ciro il Grande.
Se andiamo alla ricerca troveremo tante di quelle discussioni.

Leghiiiii, non mancare neanche tu, mi raccomando

La sanità mentale è un'imperfezione.

Charles Bukowski
Torna all'inizio della Pagina

killer44
Utente Super




2824 Messaggi

Inserito il - 15/02/2011 : 18:08:46  Mostra Profilo Invia a killer44 un Messaggio Privato
ciro il grande ha scritto:
.

E allora, quale è il rimedio? Non ho il toccasana per questo malanno ma qualche suggerimento penso di poterlo dare.
Cerchiamo di specializzarci su pochi argomenti sui quali possiamo addentrarci con la certezza di dire cose che stiano il più possibile vicine alla verità e cercando di non urtare chi la pensa in modo diverso da noi.
Per fare un esempio dirò che spesso ci lasciamo trascinare sull'argomento del momento: vedi il caso Sara Scazzi, Rubygate, Yara,le gemelline scomparse, ecc. e mai che approfondiamo, per esempio, cosa sia il federalismo fiscale, se sia vero che esso danneggi, come si usa dire, noi gente del Sud o se la riforma Gelmini sia un danno al sapere nella nostra scuola o se ci lasciamo prendere dal qualunquismo di cui è permeato il convincimento di chi non vuol perdere certi privilegi o i 6 politici di qualche anno fà.
Se la frustata del governo sull'economia vada a segno e se, realmente, valga un punto e mezzo del nostro PIL o è un'altra bufala di Berlusconi. Se su questo argomento sarebbe il caso che l'opposizione e gli scettici non facessero tante chiacchiere di carta ed attendessero che le semplificazioni drastiche valgono davvero quanto previsto dal governo.
Sono questi argomenti, a mio parere, che distolgono chi scrive dalle facezie da gossip e lo indirizzano alle cose di un certo valore cui tutti noi aneliamo.


riporto anche qui il mio post affinché lo possa vedere Ciro il Grande


L’arte teatrale dei “Pupi siciliani” rischiava di sparire, poi è intervenuta l’UNESCO e in qualche maniera è riuscita a farla considerare Capolavoro del patrimonio orale e immateriale dell’Umanità. Tuttavia altre categorie di personaggi sono riuscite a trovare nuova linfa e nuova ispirazione da essa.
Quante scene da spettacolo dei pupi ci sono intorno a noi.

In politica e in società: teatrini, farse, saghe cavalleresche, e storie di paladini e briganti messe in scena da pupari smoderati di modeste qualità. Facendo questo accostamento, mi rendo conto, di mancare di riguardo a generazioni di pupari che si sono fatti lustro nei teatri.

Ne approfitto per dirvi che al teatro Massimo di Palermo vi sarà la rappresentazione del cunto O Palermo o l’inferno. Lo sbarco di Garibaldi in Sicilia. Già, quest’anno si ricorda il 150° anniversario dell’Unità d’Italia, ma ad una parte dell’esecutivo , questo, non importa.

Mi scuso, quindi, con i veri teatranti, ma il paragone è calzante con il teatrino della politica: Pupi in Sicilia e Marionette altrove!

A raccontare le vicende d’oggi e i loro protagonisti ci provano anche quei moderni cantastorie che sono i giornalisti e gli anchorman di un’Italia che recita a soggetto.
Se qualcuno si tira fuori perché non è servo , una voce tuona “non leggete i giornali perchè raccontano frottole”.
Replicano gli editori “ per essere cittadini partecipi delle scelte collettive occorre un’informazione libera e pluralista”.

In una speciale classifica, l’Italia risulta essere al 72° posto in qualità di libertà di stampa. Sembra piuttosto grave.
E’ da criminali, secondo me, istigare gli italiani a non leggere.
Mi chiedo quale sarebbe l’obbiettivo: tenere i cittadini disinformati? Isolarli nella loro solitudine? Illuderli che il racconto del miracolismo è realtà e non già fantasia? Oppure non rispondere alle domande sui tagli alle università, alla scuola, alla cultura che arrivano dalla gente?

Con i tagli alla scuola si sono persi circa 100 milioni di Euro in entrata che provenivano dai viaggi culturali che facevano le scuole. Mica fronzoli letterari e filosofici, come sostiene Ciro il Grande.
Per non dire che l’Italia, tutta, rischia di inaridirsi e immiserirsi anche culturalmente ?
A me, personalmente, sta a cuore la cultura e frasi come quella di Tremonti sono l’antitesi di un buon politico.
Sappiamo che la c.d. classe dirigente è impegnata sul palcoscenico di un teatrino con zuffe vere, intrighi di Palazzo, tradimenti, abusi di potere. Ieri era l’Opera dei pupi con Orlando, Rinaldo, Angelica, Gano di Magonza, e ancora con Ferraù e Sagramante. Oggi è la stupefacente rappresentazione , sulla scena nazionale e internazionale, di quella politica stressata che ha reso l’Italia un Paese fragile e lontano dai suoi cittadini. Ma ogni persona che rischia di diventare invisibile all’occhio dello Stato ha il diritto, da sola o in gruppo, di reagire, di testimoniare le proprie idee, di difendere pubblicamente valori nei quali crede. E se si ha l’audacia dei giovani - che molti padri hanno ormai perso - anche di salire sui tetti. Perché questo ( per parafrasare Montanelli ) “ un Paese in cui nessuno recita la parte che gli compete”.
Trovo squallido chiedere le dimissioni di un Ministro perché è crollata una casa a Pompei, ma la disattenzione verso la cultura rischia di diventare l’emblema di questa Italia e di questo Governo in particolare.
La riforma della scuola andava fatta, ma non con la sola legge del taglione , che evoca terribili ricordi.





Il mio tempo non è ancora venuto; alcuni nascono postumi.

Nietzsche
Torna all'inizio della Pagina

mentecat
Utente Master




2038 Messaggi

Inserito il - 20/02/2011 : 09:21:30  Mostra Profilo Invia a mentecat un Messaggio Privato
. . .e come ultimo giorno della settimana faccio una piccola riflessione sul forum.
Ho notato che da quando abbiamo ripreso questa discussione si è ricominciato a scrivere, ed anche con una certa partecipazione. Mi ha fatto piacere l'aver ripreso alcune discussioni e averne lasciate altre per strada. Non saprei dire se c' è una voglia ritrovata oppure il tempo cattivo che invogliava a stare in casa, ma il semplice aprire queste pagine e leggere alcuni pensieri per me è stato liberante. Spero si continui così, magari con qualche post meno "virile", perché non siamo tutti fatti allo stesso modo.
Avanti così!

La sanità mentale è un'imperfezione.

Charles Bukowski
Torna all'inizio della Pagina

mezzo marinaio
Utente Attivo


Regione: Puglia


865 Messaggi

Inserito il - 05/03/2011 : 10:31:12  Mostra Profilo Invia a mezzo marinaio un Messaggio Privato
Il forum va a fasi alterne. Quando credi che sta per "sbonnare", ecco che riprende il suo cammino più costante. Sbonnare in senso di "boom", verso l'alto. La gente non sempre è in vene e non sempre conviene scrivere ciò che si pensa in prima istanza, poi, fino a che rimoduli il pensiero e lo riporti su sentieri accettabili, ti rendi conto che è passato l'attimo, pertanto ti sembra inutile inserirlo. Quindi c'è da chiedersi se fosse più normale inserirlo così come viene, o fare la fine appena descritta: l'inutilità nell'inserirlo. Bisogna tenere in considerazione il fatto dell'utilità anche se fosse stato subito inserito in prima battuta, perchè chi scrive sulla scia dell'entusiasmo e dell'istinto, può provocare scompensi e reazioni non proprio ortodosse.
Comunque la buona "creanza" non manca, ed in fin dei conti non succede mai nulla di clamoroso.
Il forum è questo e questi sono i partecipanti.
Va bene così!
Torna all'inizio della Pagina

killer44
Utente Super




2824 Messaggi

Inserito il - 17/03/2011 : 13:48:37  Mostra Profilo Invia a killer44 un Messaggio Privato


Killer44 ha scritto:
Vorrei dire . . . Chi abbandonerà ora la nave? Enter, c'è l'ennesimo cambio "generazionale" sul forum. Il problema è che vanno via quelli che scrivevano e subentrano quelli che leggono. Andando di questo passo io e te, Enter, diventeremo famosi, perché saremo gli unici ad essere letti. È una grossa responsabilità questa che nemmeno ai tempi dei greci . Infatti in quel periodo erano in tanti che si cimentavano nell'arte della scrittura e della commedia, qui invece amano solo la parte del "prendi e riferisci". Dovremo dire a Ciro il grande di sfornare più pensieri.




Enter ha scritto:

vorrei dire...il ricambio generazionale lo ammetto,il "prendi e riferisci" così così,quello che non capisco è come si fa a non replicare o a condividere.Tanti si collegano e leggono,possibile che nulla interessi o che non si abbia la voglia di dire come la si pensi?Possibile che a nessuno dei tanti utenti "lettori" venga la voglia o abbia la necessità di approfondire,replicare o sposare una determinata causa?Posso capire gli "ordini di partito",posso capire chi è convinto che il forum sia un covo di serpi,ma allora perchè collegarsi? Perchè leggere e non scrivere?Perchè l'astensione di tutti quegli utenti che sono stati tra i primi e che adesso sono spariti?Siamo veramente in mano all'indifferenza e alla mancanza di idee?Siamo veramente schiavi di tv,play station e facebook?Considerando la più totale mancanza di un punto di ritrovo,vedi piazza e sezioni,cosa fanno e come fanno queste persone a non esprimersi,come fanno a non "vivere" ingoiando tutto quello che ci viene detto e fatto?



Angelo60 ha scritto:

vorrei dire... mi dispiace per tutti quelli che non partecipano più al forum, mi ricordo quando non ero ancora iscritto quando andavo da Cobo a leggere gli interventi più disparati.
Quei partercipanti non ci sono quasi più, è normale il ricambio,ma cosa si può fare per indurre la gente a partecipare?


Analisi ed analisi, pensieri e pensieri.
Io credo che il forum stia cambiando nuovamente. Scrivo questo post mentre qualche minuto fa Bamby ha iniziato una discussione che ritengo veramente utile, per via della sua tragica attualità. Ci andrò appena posso.
Vorrei dire ad Angelo6 che il periodo da lui citato era un periodo più spensierato da parte di tutti e meno impegnativo per quanto riguarda il forum in sé.
Le discussioni erano blande e richiedevano pochi neuroni per poter tirare fuori un pensiero o una frase.
Ti invito ad andare nel vecchio forum ( si può accedere tranquillamente) e constatare se le mie parole sono vere o il contrario.
Io le ho passate proprio tutte le generazioni e conosco a memoria ogni sintomo di questo forum, pertanto non mi preoccupo più di tanto. Fa solamente un enorme dispiacere aver perso due utenti in due giorni. Erano utenti che partecipavano a tutte le discussioni e non si tiravano indietro su niente.
Chi può farlo credo abbia il dovere di cercare di recuperare i due, oltre Franz Bunga, che ha deciso di lasciarci qualche giorno fa.
Angelo, il forum per qualche motivo si è “professionalizzato, perché sono entrate delle figure che, bene o male, hanno fatto qualche approfondimento in più su determinati temi. Uno potresti essere tu, visto che sei espertissimo di bilanci ed economia. Quindi come te anche altri hanno il loro ramo preferito. Prima, ripeto, le discussioni erano delle “chiacchierate di piazza” , ora sembrano dei dibattiti o delle conferenze. Bisogna avere la capacità di adeguarsi.
Poi ci sono, come dice Enter, ordini di partito o scaramucce varie, ma rientra nell’ordine delle cose.
Se vogliono solo guardare che lo facessero, se voglio essere “guardato” mi metto e scrivo.

Forza e andiamo avanti!


Il mio tempo non è ancora venuto; alcuni nascono postumi.

Nietzsche
Torna all'inizio della Pagina

ROSABLU
Utente Master



Regione: Calabria
Prov.: Catanzaro
Città: Soverato


1002 Messaggi

Inserito il - 17/03/2011 : 21:22:53  Mostra Profilo Invia a ROSABLU un Messaggio Privato
killer44 ha scritto:
...Fa solamente un enorme dispiacere aver perso due utenti in due giorni. Erano utenti che partecipavano a tutte le discussioni e non si tiravano indietro su niente.
Chi può farlo credo abbia il dovere di cercare di recuperare i due, oltre Franz Bunga, che ha deciso di lasciarci qualche giorno fa...


Mi sento di condividere quanto ho quotato del post di Killer44.
Un forum cresce e trova ragione della usa esistenza se gli utenti vi partecipano, ancor più, se le voci sono diverse e talvolta in contrasto.

http://blog.libero.it/miriamcomito/view.php
Torna all'inizio della Pagina

Amministratore
amministratore


Prov.: Taranto
Città: Monteparano


3659 Messaggi

Inserito il - 21/03/2011 : 22:30:26  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Amministratore Invia a Amministratore un Messaggio Privato
Informo gli utenti che Monteparano.com: il primo sito web di Monteparano è anche su Facebook a questa pagina

http://www.facebook.com/home.php#!/pages/Monteparanocom-il-primo-sito-web-di-Monteparano/160186660668694

Visto che il confronto è immane, usiamo lo stesso mezzo per raggiungere lo stesso fine ...

"Fatti non fummo per viver come bruti, ma per seguire virtute e conoscenza"
Torna all'inizio della Pagina

killer44
Utente Super




2824 Messaggi

Inserito il - 22/03/2011 : 09:15:45  Mostra Profilo Invia a killer44 un Messaggio Privato
Amministratore ha scritto:

Informo gli utenti che Monteparano.com: il primo sito web di Monteparano è anche su Facebook a questa pagina

http://www.facebook.com/home.php#!/pages/Monteparanocom-il-primo-sito-web-di-Monteparano/160186660668694

Visto che il confronto è immane, usiamo lo stesso mezzo per raggiungere lo stesso fine ...


E allora?
Lotta e lotta, ma ti rendi conto che bastava andare su facebook.
Enter, abbiamo riflettuto invano!
"Chiudiamo barracca" e andiamo a rionfoltire l'enormità!

Il tutto con l'onta della derisione che, alcuni di noi, ancora ci riservano.

Non chiedetemi altro.

Il mio tempo non è ancora venuto; alcuni nascono postumi.

Nietzsche
Torna all'inizio della Pagina

maria
Utente Medio



298 Messaggi

Inserito il - 22/03/2011 : 10:27:05  Mostra Profilo Invia a maria un Messaggio Privato
Killer, credo ci sia una sottile ma sostanziale differenza tra sito e forum. E' evidente che la presenza del sito su facebook sia vantaggiosa in termini di divulgazione di informazioni e di promozione, ma il forum è un discorso a sè e non potrà mai avere nessuna attinenza con facebook,sia per struttura che per finalità.Il forum è una piccola "enclave" nella quale ci si incontra e dove si affrontano argomenti seri e profondi, con persone che,anche se nascoste dietro nick, quando scrivono rivelano e mettono a nudo se stessi.Per favore, non stiamo parlando della stessa cosa.

Le medesime parole, proferite da bocche diverse, acquistano significati differenti, persino antitetici.
A.Morandotti
Torna all'inizio della Pagina

enter
Utente Super



Regione: Puglia
Prov.: Taranto
Città: Monteparano


5585 Messaggi

Inserito il - 22/03/2011 : 11:03:09  Mostra Profilo Invia a enter un Messaggio Privato
Insomma,non è la stessa cosa e sopratutto ho notato la partecipazione di gente che non è iscritta al forum come utente.Ben venga la divulgazione di "massa" mi auguro che non infierisca col forum e che sopratutto si recuperino i "ragazzini",onnipresenti su facebook ma ormai allontanatisi definitivamente dal forum.
Torna all'inizio della Pagina

killer44
Utente Super




2824 Messaggi

Inserito il - 22/03/2011 : 11:41:28  Mostra Profilo Invia a killer44 un Messaggio Privato
i ragazzini vanno dove si è meno controllati. Più grande è "lu iazzu", più diventa difficile governare le pecore.
Poi, su face book manca proprio il pastore.

Il mio tempo non è ancora venuto; alcuni nascono postumi.

Nietzsche
Torna all'inizio della Pagina

Alsa
Moderatore




1800 Messaggi

Inserito il - 22/03/2011 : 17:27:41  Mostra Profilo Invia a Alsa un Messaggio Privato
La differenza tra forum e face book è sostanziale, ma è ancora più considerevole se facciamo un confronto con il forum dei piccoli. Questo forum è stato accolto con entusiasmo da tutti e soprattutto i piccoli, da subito, l’hanno suffragato con costanza e partecipazione.
Con l’avvento del social network il nostro piccolo forum non ha retto il confronto.

Per spiegarci cosa è accaduto basterebbe considerare e valutare quali siano le motivazioni che spingono un utente a scegliere. Il target del social network è ideale per le giovani generazioni e il passaggio d’interesse dal forum a face book è stato naturale e repentino.

Un social network offre la possibilità di allargare le conoscenze, di incontrare amici di vecchia data, di condividere link (senza doversi sforzare di proferir parola), di avere una chat veloce, privata e collettiva nello stesso tempo, di curiosare nella vita altrui indisturbatamente, di mimetizzarsi, di crearsi una visibilità fittizia, di essere popolari e quanto altro.

Un forum, invece, offre soltanto la possibilità di disquisire su vari argomenti e di confrontarsi con altri utenti che hanno lo stesso interesse. Un contesto molto più intimo, dalla formula molto semplice in cui l’unica prerogativa importante è che vi sia una partecipazione attiva, che poi è quella cui auspicano vari utenti di questo forum.

I reali utenti di questo forum sono appena una decina e sono solo coloro che contribuiscono con i loro scritti, confrontandosi e sposando totalmente lo spirito di un forum. Gli altri, sono semplici curiosi che usano impropriamente il forum come un social network, ma questo rientra nella loro libertà.
Torna all'inizio della Pagina

Amministratore
amministratore


Prov.: Taranto
Città: Monteparano


3659 Messaggi

Inserito il - 22/03/2011 : 17:57:53  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Amministratore Invia a Amministratore un Messaggio Privato
Alsa ha scritto:

La differenza tra forum e face book è sostanziale, ma è ancora più considerevole se facciamo un confronto con il forum dei piccoli. Questo forum è stato accolto con entusiasmo da tutti e soprattutto i piccoli, da subito, l’hanno suffragato con costanza e partecipazione.
Con l’avvento del social network il nostro piccolo forum non ha retto il confronto.

Per spiegarci cosa è accaduto basterebbe considerare e valutare quali siano le motivazioni che spingono un utente a scegliere. Il target del social network è ideale per le giovani generazioni e il passaggio d’interesse dal forum a face book è stato naturale e repentino.

Un social network offre la possibilità di allargare le conoscenze, di incontrare amici di vecchia data, di condividere link (senza doversi sforzare di proferir parola), di avere una chat veloce, privata e collettiva nello stesso tempo, di curiosare nella vita altrui indisturbatamente, di mimetizzarsi, di crearsi una visibilità fittizia, di essere popolari e quanto altro.

Un forum, invece, offre soltanto la possibilità di disquisire su vari argomenti e di confrontarsi con altri utenti che hanno lo stesso interesse. Un contesto molto più intimo, dalla formula molto semplice in cui l’unica prerogativa importante è che vi sia una partecipazione attiva, che poi è quella cui auspicano vari utenti di questo forum.

I reali utenti di questo forum sono appena una decina e sono solo coloro che contribuiscono con i loro scritti, confrontandosi e sposando totalmente lo spirito di un forum. Gli altri, sono semplici curiosi che usano impropriamente il forum come un social network, ma questo rientra nella loro libertà.



Condivido tutto!

E confermo che l'inserimento in facebook riguarda solo il sito web in modo da allargare la sua utenza.

"Fatti non fummo per viver come bruti, ma per seguire virtute e conoscenza"
Torna all'inizio della Pagina

ROSABLU
Utente Master



Regione: Calabria
Prov.: Catanzaro
Città: Soverato


1002 Messaggi

Inserito il - 22/03/2011 : 22:50:12  Mostra Profilo Invia a ROSABLU un Messaggio Privato
Avevo molto apprezzato l’opera dell’Amministratore su questo forum, soprattutto per l’offerta integrativa fatta ai suoi alunni. Essi avevano l’opportunità di cimentarsi in laboratori creativi, di scrivere, leggere, confrontarsi, giocare, sostenere il proprio punto di vista, agganciarsi o contrastare il precedente… mettere in moto il pensiero in un’area scevra dal giudizio vigente in un’aula scolastica, ma tale da monitorare la loro crescita, pur rispettando la spontaneità di ciascuno. Altrettanto bello era il confronto generazionale cui si assisteva nell’area mista, dove i post degli associatini si alternavano e spesso intrecciavano a quelli di adulti.
Sì, il forum offriva loro molto di più di quanto possa fare facebook ed è dispiaciuto anche a me, come ad enter, non vederli più aggirarsi con i loro nick in questo ambiente virtuale.
Ho letto altrove di iniziative in serbo per loro e ho sperato si tratti di attività che possano ricondurli qui. Dirò di più, credo così tanto in quello che ho appena scritto, che ho già creato un forum per impegnare i miei alunni, aiutarli nel raggiungimento di competenze linguistiche, in un’area protetta, durante i mesi estivi. Quando ho scoperto che hanno quasi tutti un account su facebook sono rimasta perplessa e preoccupata per loro, così ho fatto una ricerca e ho scoperto che la regola fondamentale (ovvio) è la seguente: “L'iscrizione è riservata alle persone di almeno 18 anni oppure di quelle di età compresa tra i 13 e i 17 anni che frequentano una scuola superiore”.
…perché, purtroppo, quello che dice Killer è vero: “ ragazzini vanno dove si è meno controllati. Più grande è "lu iazzu", più diventa difficile governare le pecore.
Poi, su face book manca proprio il pastore".
Non si può non riconoscere che c’è diversità tra sito e forum, ma è pur vero che in questa sede in passato, tra le tante discussioni, sono state promosse le varie iniziative dell’associazione, se n’è data notizia, si è assistito a un dibattito intorno ad esse e il contrasto (dubito ci sia su facebook) è utile al miglioramento, soprattutto perché va ben oltre quel “mi piace” / “non mi piace”, stimola la partecipazione e crea motivazione alla presenza (sempre che realmente si voglia mantenere vivo questo forum). Ora, tutto questo si è spostato in quella sede?
In ultimo, mi ha fatto riflettere una cosa: la comunicazione della pagina di facebook nella discussione dal titolo “riflessioni sul Forum”, non dà un pretesto in più per andare a informarsi lì, invece che rimanere qui, considerato che già da tempo questa iniziativa è stata pubblicizzata sulla homepage del sito stesso?
Torna all'inizio della Pagina

Amministratore
amministratore


Prov.: Taranto
Città: Monteparano


3659 Messaggi

Inserito il - 22/03/2011 : 23:29:38  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Amministratore Invia a Amministratore un Messaggio Privato
ROSABLU ha scritto:
.........
In ultimo, mi ha fatto riflettere una cosa: la comunicazione della pagina di facebook nella discussione dal titolo “riflessioni sul Forum”, non dà un pretesto in più per andare a informarsi lì, invece che rimanere qui, considerato che già da tempo questa iniziativa è stata pubblicizzata sulla homepage del sito stesso?



No, io informo qua, là e ovunque si aprano spazi per comunicare. Perchè mai, poi, dovrei dare un pretesto per andare lì piuttosto che qui ... Qui o là sempre Monteparano.com è ... Là non si discute ma è un ottimo veicolo per portare gente sul sito. Qua si discute, ma la gente va via forse perchè non ha voglia di discutere o forse perchè le discussioni che si fanno non interessano.

Per i ragazzini poi è praticamente una battaglia persa, ma non capisco perchè debba essere una battaglia. Il nostro picolo Forum non può in nessun modo competere con un social network perche sono 2 cose completamente diverse e i ragazzi hanno chiaramente mostrato di preferire uno strumento mille volte più potente come Facebook.

Non capisco poi perchè scandalizzarsi per questo. Visto che adesso ci va pure il Vaticano invito anche voi ad iscrivervi, non è nè un nemico nè il diavolo. E' solo il più rapido ed efficace mezzo di comunicazione che in questo momento esista.
Se poi avete figli, e li avete, è anche una bella maniera per dare loro un'immagine nuova di voi, più vicina al loro mondo ...
Ciao!

"Fatti non fummo per viver come bruti, ma per seguire virtute e conoscenza"
Torna all'inizio della Pagina

limone
Utente Medio




169 Messaggi

Inserito il - 23/03/2011 : 18:21:08  Mostra Profilo Invia a limone un Messaggio Privato
Come ho già scritto in altre discussioni, ora provo a cimentarmi anche in questa.
Non è giusto o non è corretto stare sempre a lamentarsi. Alsa parla di dieci utenti che scrivono e lo fa con tono di rassegnazione. Ma, signori, dieci utenti sono un numero sufficiente per tenere delle conversazioni di qualsiasi tipo. Non sto a mettere in mezzo discorsi relativi alla libertà di poter scrivere o meno, perché è palese che è così, ma vorrei sottolineare che per avere dei buoni discorsi non è richiesta la quantità, ma la qualità dei partecipanti. Da quel che si può vedere il forum è stracolmo di interventi qualitativamente alti in tutte le discussioni e, in qualche maniera, qualcuno deve averli fatti. Leggo numeri a quattro cifre come numero di contributi, cosa che pochissimi forum possono vantare. Provate a fare un giro su quei forum a carattere nazionale ( come lo è anche questo, a dispetto del nome), noterete sicuramente la solitudine in cui regnano quegli spazi virtuali. Qui, sarà per come è impostato, sarà per l’ottimo lavoro di base che è stato fatto, non ci si sente mai da soli.
L’unico appunto che mi sento di fare, data la mia inclinazione e professione, è il palese, lento, disamore, da parte dell’Amministratore, almeno così sembra dai suoi post. A tal proposito condivido in pieno il discorso fatto da ROSABLU. Forse con un poco di applicazione ( che non sarebbe stata così difficile ) si potevano trattenere, con qualche espediente, i ragazzi più piccoli. Qui c’è l’aspetto ludico e l’aspetto applicativo in ogni sezione del forum. Mi spiace si sia fatto morire lentamente quella sezione, che ora sembra svuotata, avvilente, come quelle navi ormai in disarmo che vantano migliaia di chilometri nei mari di tutto il mondo.
D’accordo, il forum non è il sito, ma qui si agisce di input ed output, cosa non da poco se si considera il richiamo alla partecipazione che a più riprese si fa in tutti i rami della società.

Torna all'inizio della Pagina

ROSABLU
Utente Master



Regione: Calabria
Prov.: Catanzaro
Città: Soverato


1002 Messaggi

Inserito il - 23/03/2011 : 21:37:57  Mostra Profilo Invia a ROSABLU un Messaggio Privato
Amministratore ha scritto:
[...
Per i ragazzini poi è praticamente una battaglia persa, ma non capisco perchè debba essere una battaglia. Il nostro picolo Forum non può in nessun modo competere con un social network perche sono 2 cose completamente diverse e i ragazzi hanno chiaramente mostrato di preferire uno strumento mille volte più potente come Facebook.

Non capisco poi perchè scandalizzarsi per questo. Visto che adesso ci va pure il Vaticano invito anche voi ad iscrivervi, non è nè un nemico nè il diavolo. E' solo il più rapido ed efficace mezzo di comunicazione che in questo momento esista.
Se poi avete figli, e li avete, è anche una bella maniera per dare loro un'immagine nuova di voi, più vicina al loro mondo ...
Ciao!


Personalmente mi sono iscritta su facebook credo da più di un anno per motivi professionali e non ho mai pensato abbia niente di diabolico. Non metto, inoltre, in dubbio che al momento sia il social network più usato per contattare e comunicare.
Mi è stato utile, pensa, anche in ospedale, per superare l'angoscia dei racconti di malattie varie e ridere con due mie compagne delle superiori, mentre le altre mi guardavano scioccate... ma nel mio post facevo riferimento ad altro.
Ciao anche a te!

http://blog.libero.it/miriamcomito/view.php
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 3 Discussione  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Forum Bloccato  Discussione Bloccata
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
IL FORUM DI MONTEPARANO.COM © Monteparano.com 2008 Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,45 secondi. Versione 3.4.07 by Modifichicci - Herniasurgery.it | PlatinumFull - Distribuito Da: Massimo Farieri - www.snitz.it | Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06