IL FORUM DI MONTEPARANO.COM

IL FORUM DI MONTEPARANO.COM
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 BACHECA
 COMUNICAZIONI
 Riflessione sul Forum ...
 Forum Bloccato  Discussione Bloccata
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Successiva
Autore Discussione
Pagina: di 3

Amministratore
amministratore


Prov.: Taranto
Città: Monteparano


3659 Messaggi

Inserito il - 02/10/2010 : 15:57:54  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Amministratore Invia a Amministratore un Messaggio Privato
... che si riduce ad una sola unica ed ormai ineludibile domanda: questo Forum ha ancora una ragione di essere?

Ci penso ormai da un pò di tempo e un'idea me la sono fatta. Proverò a comunicarvela poco alla volta, se non altro perchè non ho proprio voglia in questo momento di fare lunghi discorsi.
Mi piacerebbe però conoscere anche il vostro pensiero.

Sicuramente il Forum è nato in un momento in cui tanta gente aveva bisogno di comunicare ed ha avuto un successo inaspettato. Oggi la gente non c'è più, forse comunica in altro modo o forse non comunica più. Sarebbe da stolti ignorare questo dato di fatto.

Sicuramente qualcosa va cambiato, questo Forum va reso più reale, va ripulito dai centomila di una vecchia discussione e riportato a misura di persona e di comunità.

Come fare? ... Stavolta c'è proprio bisogno di interventi propositivi ...



"Fatti non fummo per viver come bruti, ma per seguire virtute e conoscenza"

Amministratore
amministratore


Prov.: Taranto
Città: Monteparano


3659 Messaggi

Inserito il - 03/10/2010 : 14:55:24  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Amministratore Invia a Amministratore un Messaggio Privato
Dopo quasi 24 ore 13 persone hanno letto l'intervento di sopra e nessuno ha lasciato una parola ...

"Fatti non fummo per viver come bruti, ma per seguire virtute e conoscenza"
Torna all'inizio della Pagina

Franz Bunga
Utente Master



Regione: Lazio
Prov.: Roma
Città: Roma


1496 Messaggi

Inserito il - 03/10/2010 : 18:15:26  Mostra Profilo Invia a Franz Bunga un Messaggio Privato
Caro Amministratore, sono il 14mo visitatore della discussione, ma a differenza degli altri voglio dire una cosa.

A me piace scrivere su questo forum, mi piaceva prima e mi piace ora. Indubbiamente lo scenario ora è nettamente diverso e per certi versi, meno stimolante.

Una mia brevissima riflessione. C'è chi è andato via di proposito, chi ha avuto altro da fare (come è capitato a me per periodi e come capiterà in futuro) e c'è chi si è scocciato un pò. Tutto è normalissimo.

Sicuramente all'inizio c'è stato l'effetto "fruscio di scopa nova" (mi sembra di ricordare si dicesse cos'ì). Un altro proverbio monteparanese potrebbe essere "chiù forte chiove, cchiù prima scampa".

Tutte le considerazioni del mondo vanno bene per giustificare questa situazione di stallo. Io credo che con nuovi impulsi dati dalla creatività di ognuno e con l'impegno di chi in passato era molto più presente e propositivo (Amministratore, prima anche tu eri più attivo, eh eh, questo te lo devo rimproverare :-)... e mi vengono inoltre in mente le incursioni e le moderazioni di Gandalf che con la sua arguzia e razionalità non poteva non far scaturire, continuare una discussione) il forum possa ripartire.

Attenzione però, il "vostro" (non dico nostro per non appropriarmi di una cosa che uso ma non è mia) è un forum dedicato apparentemente ad una piccolissima comunità. Non è un forum ad attrattiva nazionale. Dal nome stesso si capisce che gli utenti non potranno che essere di o essere stati di, Monteparano. E Monteparano non è che sia un bacino cos'ì grande. Frequento altri forum, e a parte quelli di forte moda, molti si attestano su frequenze modeste pur essendo rivolti a platee nazionali e oltre.

Ora, non so se ci sono altre motivazioni che non posso sapere, ma se cos'ì non fosse, ed il problema è solo il calo delle presenze, io non ne farei una tragedia.

Beh, rimbocchiamoci le maniche e facciamolo ripartire il forum, io mi metto a disposizione, per quanto posso, mosso dall'amore per la mia terra e dalla voglia inesauribile di comunicare. Ognuno faccia il suo.

P.S. Se ci sono anche motivazioni di ordine economico, sarei disposto anche a lanciare una campagna di contribuzione al mantenimento del forum. Fateci sapere


"i giardinetti! inospiti lande steppose. E pur si millantano in un vezzegiativo che al buon ragionare trasmette un'idea di abbindolamento" Michele Mari

Torna all'inizio della Pagina

enter
Utente Super



Regione: Puglia
Prov.: Taranto
Città: Monteparano


5585 Messaggi

Inserito il - 03/10/2010 : 21:23:08  Mostra Profilo Invia a enter un Messaggio Privato
Caro Amministratore,rispondendoti come vorrei,rischierei di farmi censurare un altro post,quindi non lo farò,negandomi la soddisfazione di dire come veramente la penso.Vorrei dire solo che per me è fondamentale avere la possibilità di scrivere sul forum e di esserci,decidete voi se il gioco vale la candela,io ci sono stato quando a collegarsi erano in tanti e quando erano meno di oggi.Ci hai detto che ci avresti detto il tutto poco alla volta,attendo che tu lo faccia e poi magari sarà più facile esprimersi.
Torna all'inizio della Pagina

cicow1
Utente Medio



Regione: Puglia
Prov.: Taranto
Città: monteparano


478 Messaggi

Inserito il - 04/10/2010 : 13:20:22  Mostra Profilo Invia a cicow1 un Messaggio Privato
Io non credo si tratti tanto di...ripulire..il forum, quanto di creare probabilmente nuovi stimoli. La gente continua certamente a comunicare, solo che non lo fa piu' qui, almeno non come una volta. Concordo con le motivazioni di franz bunga riguardo all'allontanamento,e , per alcuni versi, credo sia normale che questo sia accaduto, nel senso che è un po come quando uno compra una macchina nuova: attenzioni, premure, la lavi due volte alla settimana.. Poi incominci con una, poi una volta ogni 15 giorni, poi una al mese...e cosi via. Mi rendo conto che non è facile ricreare quelle condizioni iniziali che avevano reso così interessante e vivo questo forum, ma se vogliamo che ritorni l'entusiasmo di una volta servono necessariamente nuovi imput. E non ha importanza a chi questi imput sono rivolti, a quale sezione appartengano; l'importante è crearli e spingere gli uteneti a collegarsi, perchè, una volta entrati...un occhiatina al resto del forum la si da comunque. Un esempio potrebbe essere ( la lancio cosi) quello che accadeva con la caccia al tesoro on line su questo forum .

cico
Torna all'inizio della Pagina

Amministratore
amministratore


Prov.: Taranto
Città: Monteparano


3659 Messaggi

Inserito il - 04/10/2010 : 15:29:02  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Amministratore Invia a Amministratore un Messaggio Privato
Chiarisco il mio pensiero iniziale. Non mi lamentavo del fatto che ormai si è in pochi, di questo avevamo già parlato qualche mese fa ... http://www.monteparano.com/forum/topic.asp?TOPIC_ID=1136. Non ci servono 50 persone che si collegano al giorno se poi queste persone non si confrontano e discutono.


Il mio dubbio riguardava invece la funzione di questo Forum, mi chiedevo e vi chiedo se esso ha ancora una ragione di essere. Un Forum deve essere un luogo di discussione, questo Forum lo è stato per un lungo periodo di tempo, perchè probabilmente l'utenza alla quale era indirizzato aveva bisogno di questo. Adesso i tempi sono cambiati, l'utenza non c'è più se non in minima parte, le discussioni languono ...

Allora facciamo un passo avanti. Secondo voi ..
  • deve essere il Forum a rinnovarsi per ridiventare un luogo di discussione (e se sì in quale maniera)
  • deve restare immutato
  • bisogna ritenere che la sua esperienza sia definitivamente conclusa


PS: Cari Enter, Franz e Cicow1, fa niente che a discutere su questo argomento siamo solo noi, l'importante è discutere.



"Fatti non fummo per viver come bruti, ma per seguire virtute e conoscenza"
Torna all'inizio della Pagina

Franz Bunga
Utente Master



Regione: Lazio
Prov.: Roma
Città: Roma


1496 Messaggi

Inserito il - 04/10/2010 : 16:10:43  Mostra Profilo Invia a Franz Bunga un Messaggio Privato
Io la cosa le vedo in modo diverso. Se la gente non ha (più?) voglia di parlare, non può essere colpa di questo forum. Quante famiglie, quante coppie, cenano davanti alla televisione o si addormentano davanti alla televisione e non parlano più tra di loro?

E' colpa della società si dice...io dico che è colpa di chi non spegne la televisione e si mette a parlare.

Lo stesso vale per il forum, per questo come per altri. Quando abbiamo qualcosa da dire possiamo farlo qui come altrove. Se qui non si trovano più stimoli non può essere una colpa del forum, perchè non può essere colpa della piazza di monteparano se le persone lì dentro non ci parlano più e rimangono a casa, di nuovo, davanti alla televisione.

Sta a noi. Per rispondere a te Amministratore, io credo che un senso ed una funzione ancora ce l'abbia. Specie per chi come me rimane in contatto costante con la sua terra pur vivendo fuori.

Non vorrei però che il forum si rinnovasse per cercare il consenso di molti. Mettendo foto e filmati piccanti si avrebbe il picco di ascolti e discussioni. Ma non credo che sia quello che si vuole. Se il forum si riempirà di catene, schedine e cose simpatiche senza più discussioni appassionate, mi allontanerò anch'io.
Se vorrete tutti parlare di cose che stanno a cuore, continueremo a farlo. Se credete che la piazza invece si sta svuotando definitivamente, perchè non c'è più niente da dire, allora ci saluteremo.

"i giardinetti! inospiti lande steppose. E pur si millantano in un vezzegiativo che al buon ragionare trasmette un'idea di abbindolamento" Michele Mari

Torna all'inizio della Pagina

GIUSEPPE
Utente Normale




71 Messaggi

Inserito il - 04/10/2010 : 16:56:28  Mostra Profilo Invia a GIUSEPPE un Messaggio Privato
Io penso che il forum oltre ad avere senso di esistere non dovrà cambiare e sinceramente non sò perchè c'è un calo di interesse. Ma credo e forse mi sbaglierò che un problema derivante da quello che giustamente diceva Franz. e cioè il fatto che sia un forum dedicato ad una piccola comunità sia proprio il conoscersi benissimo uno con l'altro quindi sapere perfettamente quali idee (politiche e non)abbia. Infatti i continui "sontri" in particolare sulla politica a Monteparano avevano o hanno un qualcosa di personale tanto da spingere la gente a non voler più frequentare il forum o quasi. E come dire " io in quel posto non ci vado perchè è frequentato da quella gente e se ci vado sò come la pensano e prima o poi ci si scontra".
Probabilmente avrò sparato una marea di cavolate ma la mia sensazione (se son riuscito a spiegarvela) è questa.
Torna all'inizio della Pagina

Franz Bunga
Utente Master



Regione: Lazio
Prov.: Roma
Città: Roma


1496 Messaggi

Inserito il - 04/10/2010 : 20:20:13  Mostra Profilo Invia a Franz Bunga un Messaggio Privato
GIUSEPPE ha scritto:

Io penso che il forum oltre ad avere senso di esistere non dovrà cambiare e sinceramente non sò perchè c'è un calo di interesse. Ma credo e forse mi sbaglierò che un problema derivante da quello che giustamente diceva Franz. e cioè il fatto che sia un forum dedicato ad una piccola comunità sia proprio il conoscersi benissimo uno con l'altro quindi sapere perfettamente quali idee (politiche e non)abbia. Infatti i continui "sontri" in particolare sulla politica a Monteparano avevano o hanno un qualcosa di personale tanto da spingere la gente a non voler più frequentare il forum o quasi. E come dire " io in quel posto non ci vado perchè è frequentato da quella gente e se ci vado sò come la pensano e prima o poi ci si scontra".
Probabilmente avrò sparato una marea di cavolate ma la mia sensazione (se son riuscito a spiegarvela) è questa.


Giusè, anche io penso le cose che dici tu. Molti hanno abbandonato le discussioni per pregiudizi nei confronti di chi scriveva. A me lo scontro di idee piace, mi stimola, altri invece con lo scontro scoppiano e vanno via. Ciò però non toglie che la piazza sta li, ed a poco a poco si ripopolerà, nei limiti della nostra piccola comunità.

"i giardinetti! inospiti lande steppose. E pur si millantano in un vezzegiativo che al buon ragionare trasmette un'idea di abbindolamento" Michele Mari

Torna all'inizio della Pagina

ciro il grande
Utente Attivo



Regione: Puglia
Prov.: Taranto
Città: Monteparano


785 Messaggi

Inserito il - 05/10/2010 : 11:28:49  Mostra Profilo Invia a ciro il grande un Messaggio Privato
Dopo lunga assenza, dovuta più che altro a motivi di salute e a guasti tecnologici del mio PC, tanto è vero che ne ho comperato un altro, torno a "discorrere" con voi soliti, pochi, utenti di vecchia data.
Tutte considerazioni di valore quelle da voi addotte sulle cause dell'allontanamento di alcuni assidui di una volta, ma li comprendo e li giustifico,pur continuando ad auspicare il loro ritorno. Può essere contingente, dovuto a momentaneo esaurimento di interesse, come può anche essere considerato definitivo, per i motivi addotti da Giuseppe e Franz.
A me succede di avere una "stanca" periodica ma anche dei ritorni stupefacenti di rinnovato entusiasmo: ritengo che ciascuno di noi subisca, nel tempo, tali sconcertanti mutamenti nel suo animo. Non bisogna stupirsi, ne cadere in depressione, se notiamo che la partecipazione diventa scarsa: sarà dovuta a quella "stanca" o a disinteresse all'argomento o, ancora, all'incompetenza sulla materia che si sta trattando.
Cosa si può pretendere da un piccolo centro, dove esistono non più di 250 PC, i cui proprietari sono per il 50% ragazzi minorenni, ai quali poco o nulla interessa la politica, l'ambiente, l'amministrazione locale, l'economia ed argomenti similari che, certamente, esulano dai loro interessi? Facciamo lavorare la nostra "ratio" e capiremo che è ineluttabile che ciò avvenga, senza che il nostro paese venga, inesorabilmente, definito retrogrado ed ignorante.
Sta a noi, cosiddetti grandi e dotti utenti, senza che in questi termini venga ravvisata alcuna parvenza di superbia dottrinale, trovare argomenti di discussione che interessino la maggior parte possibile dei frequentatori del nostro forum.
Sursum corda e ad majora.

Ciro il grande
Torna all'inizio della Pagina

Franz Bunga
Utente Master



Regione: Lazio
Prov.: Roma
Città: Roma


1496 Messaggi

Inserito il - 05/10/2010 : 11:36:45  Mostra Profilo Invia a Franz Bunga un Messaggio Privato
Bravo Ciro, ben tornato!

"i giardinetti! inospiti lande steppose. E pur si millantano in un vezzegiativo che al buon ragionare trasmette un'idea di abbindolamento" Michele Mari

Torna all'inizio della Pagina

Gandalf
Utente Super




4271 Messaggi

Inserito il - 05/10/2010 : 12:17:20  Mostra Profilo Invia a Gandalf un Messaggio Privato
A breve vi porterò a conoscenza il mio pensiero.

La mia non è disattenzione verso la questione, sia chiaro.

Per ora non posso che complimentarmi con tutti voi.

In claris non fit interpretatio
Torna all'inizio della Pagina

Parsifal
Utente Medio




315 Messaggi

Inserito il - 24/01/2011 : 22:35:53  Mostra Profilo Invia a Parsifal un Messaggio Privato
Non una volta, ma cento volte questo forum è utile, direi necessario.
Se solo lo si sapesse sfruttare, se solo lo si capisse meglio, cosa vuol dirci, cosa vuol comunicarci, lui, a noi.
Non una valvola di sfogo, ma un modo per dare spazio alla nostra più intima parte, lì, in fondo, ce l’abbiamo tutti.

Si suole riconoscere in questo caso a noi uomini uno strumento sonoro, rappresentato dalla voce, dai gesti, dai rumori che emettiamo, ma talvolta siamo spinti da un qualcosa che non riconosciamo subito, non la vediamo, non la tocchiamo, tuttavia ne sentiamo l’odore, che con sottigliezza e indicibile sicurezza si fa sotto e si manifesta, si fa visibile: l’ispirazione!
Essa si sente e non la si ricerca; si prende per come è, e non si domanda da dove viene e da chi ci è stata data; un pensiero, un lampo, una saetta, con decisione e senza un minimo di forma.
La sua lunghezza, lo spessore, la sua tensione, la violenza, la sovrabbondanza di luce in un mondo nero: un contrappeso alla passività .

E’ involontaria l’ispirazione, ma all’interno di un turbine di libertà, una libertà in cui tutto ci sembra giusto, perfetto, semplice, al suo posto.
Questa immagine, questo simbolo che si evidenzia in quel lasso di tempo ha bisogno di fuoriuscire da noi stessi, per poterlo condividere, per farsi riconoscere, per conoscere gli altri, per creare società.

Diamo lustro a ciò che la natura ci ha donato partecipando in libertà, cercando di condividere anche argomenti che non rientrano nelle nostre attenzioni, perché è così che si crea società, mediante scambi di idee non propriamente concordanti.

Questa è una ricchezza che tutti dobbiamo saper cogliere, perchè ci viene donata con disinteresse alcuno e, quando qualcuno vi dirà il contrario, provvedete voi stessi a rifuggire da quello stato di cose creando pensieri nuovi, vedrete, non vi mancheranno.
Quando la mente crea movimento se ne giova anche il corpo, entusiasmandosi.

Partecipiamo come meglio crediamo, creando interesse e qualità, perchè ne abbiamo da dare ancora!...

La musica, la poesia, il vorrei dire, la politica, il sociale, i culti cattolici, tutto crea interesse: partecipiamo!
Torna all'inizio della Pagina

killer44
Utente Super




2824 Messaggi

Inserito il - 28/01/2011 : 13:05:04  Mostra Profilo Invia a killer44 un Messaggio Privato
Tanto "invogliante" quanto snobbato questo appello alla partecipazione da parte di Parsifal. Contatti tanti, interventi pochi, ma di questo ne siamo abituati.
Non mi interessa la quantità, ma quei pochi che leggo spero tanto siano sempre ben fatti. Nessuno pretentde l'eccellenza, ma qualcosa che sia leggibile è sempre ben accetto. Io ci metto del mio, per quel che posso, ma poi ci deve pur essere un interlocutore, altrimenti rischiamo di fare una serie di topic estemporanei.

Il mio tempo non è ancora venuto; alcuni nascono postumi.

Nietzsche
Torna all'inizio della Pagina

ROSABLU
Utente Master



Regione: Calabria
Prov.: Catanzaro
Città: Soverato


1002 Messaggi

Inserito il - 02/02/2011 : 20:38:03  Mostra Profilo Invia a ROSABLU un Messaggio Privato
La mancanza di varietà degli argomenti attualmente oggetto di confronto potrebbe essere un motivo della carenza di quella "ispirazione", cui faceva riferimento Parsifal. Le discussioni "serie" più visitate e partecipate al momento, da quel che ho letto, sono tre e riguardano tutte tematiche politiche, siano esse locali o nazionali. Non che la cosa dispiaccia, anche perchè ho visto contributi culturali di gran pregio e analisi pertinenti su quanto avviene e sui dinamismi politici e sociali in atto, ma si rischia di limitare gli interventi se non si creano altri spazi di interazione di diverso tipo.
E' un'ipotesi la mia di spiegazione.
L'ultima considerazione, infine, è che nell'era di facebook la sezione "di tutto di più" non può che essere la più utilizzata, perchè ricalca grosso modo le modalità, le possibilità e la semplicità di quel social network (manca solo la sezione con le foto degli utenti e per il resto c'è tutto).

http://blog.libero.it/miriamcomito/view.php
Torna all'inizio della Pagina

killer44
Utente Super




2824 Messaggi

Inserito il - 02/02/2011 : 22:43:13  Mostra Profilo Invia a killer44 un Messaggio Privato
Per quanto mi riguarda scrivere è qualcosa di magico. Quando scrivo riesco ad avvertire la mia voce e ne scorgo un tono a volte pedagogico, a volte duro, a seconda da cosa mi sollecita il pensiero.
A volte mi rendo conto che da qualche parte deve venire fuori ciò che ho dentro e allora via, il forum, la mia salvezza.
Non sto lì a controllare in maniera maniacale le discussioni, chi vi partecipa, il tono con cui le affrontano, ma mi concentro sul mio e scrivo.
Scrivere è un gioco. Un gioco personalissimo e, in qualche misura, inevitabilmente arbitrario, di cui parti essenziali sono spesso pensieri ascoltati qua e là, piuttosto che imput ricevuti da un articolo o da un libro, oltre che dalla pura ispirazione, fantasia ed esperienza. Si gioca, dicevo. Si gioca perché si smontano le parole a proprio piacimento e le si rimontano come fanno i bambini con i loro giochi. A volte lo spirito è identico a quello loro: le apro per vedere cosa ci trovo dentro, per scovarne il meccanismo, per trovare un assetto migliore, così, senza seguire le istruzioni.
Lo stesso forum è un gioco, il suo risultato è un gioco, l’idea stessa che questo gioco possa essere giocato in tanti mi rallegra, indipendentemente da chi vi partecipa, consapevole che a volte potrò far torcere il naso a qualcuno.
E’ ludico il forum, è caccia di nuovi territori il forum, è rinnovamento il forum, è una fotografia il forum che ci mostra l’ambiente che ci circonda e che ci include.
Scrivere significa creare una nuova forma di vita, è un’esplorazione dentro di sé , è un viaggio che scopre sempre qualcosa di nuovo, è una ricerca di senso, è un gesto estremo e rivoluzionario di chiamare le cose con il proprio nome, se ci si riesce.
A volte sembra uno strumento scordato questo forum, perché a volte è scordato “l’uomo”, ma un suono ascoltabile dovrò sempre tirarlo fuori.
Scrivere significa portare a conoscenza il proprio pensiero, significa dire "io ci sono".
Scrivere significa trovarsi qui!

Il mio tempo non è ancora venuto; alcuni nascono postumi.

Nietzsche
Torna all'inizio della Pagina

Gandalf
Utente Super




4271 Messaggi

Inserito il - 03/02/2011 : 10:40:58  Mostra Profilo Invia a Gandalf un Messaggio Privato
Se i pensieri sono gesti - e cerchiamo di ritenerli tali - come le forme della natura, allora il criterio più adeguato per considerarli sarà sicuramente lo stile!...

Talvolta siamo così sicuri di quello che facciamo che non badiamo al fatto che “stiamo sbagliando il conto”. Mentre consideriamo la nostra vita come un insieme, ci rendiamo conto che talvolta siamo estranei a noi stessi, nonostante lo stile.

Riaffiorano in me - ora - una catena di pensieri, e sorge una preoccupazione, visto che mi trovo dannatamente in filo all’essenziale: di celare invece che di imporre o proporre. Forse perché quei pensieri erano molto vicini alla confessione.
Già, il celare.
L’albero dei pensieri non sa mai cosa darà, che frutto verrà fuori: degenerativo? Probabile.
Chi prende le misure a questo mondo, chi si incarica?
Bene, chi dovrà farlo deve sapere che dovrà fare i conti con le oscillazioni : dal punto più basso a quello più alto.

Questo forum m’ha permesso di arrivare fino a questo punto, anche se non riesco a decifrarlo per bene. Sembrano passate delle epoche, ma le stesse non s’allineano. Ahimè!
Ho cercato compagnia, ma mi trovo a far monologhi. Questa mi è diventata un’arte senza testimoni, visto che sono scomparsi anche l’opera e l’artista, perché l’arte dei monologhi è arte del dimenticare e del dimenticarsi.
Il gioco, per riprendere il post precedente, cancella il soggetto, quando si gioca da soli, quando si fanno i monologhi, quando c’è incuranza dei risultati. In questo gioco tutto si dispone secondo necessità in uno spettacolo senza spettatore.
Il giocatore solitario, quello che fa i monologhi, si dimentica di se stesso mentre gioca, mentre scrive, mentre recita.
Posso muovermi all’interno del mio scritto, ma sono solo, non trovo nessuno; provo a urlare ma ritorna l’eco che mi stordisce: l’eco di un immenso monologo, un rispondere a se stessi, un rispondersi.

Non immaginava il destino l’Amministratore, questo destino, quello che non ci chiede la nostra coerenza, ma impone la sua d’autorità; i pensieri , la volontà gli servono da pretesti.

Chi gioca sempre da solo alla fine esce da sé e si perde nel labirinto del monologo, dove non c’è alcuna traccia dell’interlocutore visibile, e sarà un continuo inseguirsi di voci interne, tumultuose, loquaci.

Le mie, sempre e solo le mie!

In claris non fit interpretatio
Torna all'inizio della Pagina

enter
Utente Super



Regione: Puglia
Prov.: Taranto
Città: Monteparano


5585 Messaggi

Inserito il - 03/02/2011 : 12:13:55  Mostra Profilo Invia a enter un Messaggio Privato
Molto profondi,seri e degni di attenzione e riflessioni,gli interventi precedenti.Io,molto meno colto e con difficoltà espressive e di comunicazione,torno a dire che a me piace collegarmi,più volte al giorno, al Forum.Indipendentemente dal trovare o meno qualcuno o qualcosa,mi lega al Paese e mi rassicura sopratutto quando sono "fuori sede".Bellissimo sarebbe ritornare ai vecchi tempi,quando c'era più partecipazioni e possibilità di dialogo ma va bene lo stesso.Ho notato,trall'altro,un allontanamento anche dei "piccoli" e questo è abbastanza grave,quasi mi mancano i 1000 post di Gianluca e co.mi manca Emanuele e Rosablù,Nefertari ed Elisir,Chopin,CO.BO,Leila,Frisino ecc.ecc.La vita continua e con essa anche il Forum.
Torna all'inizio della Pagina

Alsa
Moderatore




1800 Messaggi

Inserito il - 03/02/2011 : 17:45:40  Mostra Profilo Invia a Alsa un Messaggio Privato
Quello che scrive Enter, relativamente ai più piccoli, è una situazione chiara e di cui si è già parlato ampiamente nelle riunioni fin qui svoltesi in forma privata . Si stanno prendendo adesioni per un progetto nuovo e qui, per ovvie ragioni, non posso andare oltre.
Questo forum ha sicuramente bisogno di un rinnovamento e, in qualche maniera, lo sta già facendo, autonomamente, poiché ha di per sé una peculiarità, quella di auto generarsi grazie alla sua dinamicità.
La capacità e la potenza di questo spazio, nonostante le defezioni, non possono lasciare campo alle sempre verdi sirene che ci vorrebbero portare altrove, magari attirati da false novità e prospettive apparentemente più edificanti.
Questa è una creatura che è stata fatta nascere con tanta cura, e con altrettanta cura sarà seguita in futuro.

Siamo rinfrancati per come stanno andando le cose ultimamente e i risultati saranno presto evidenti.
Noi crediamo in questo progetto, così come crediamo in tutto ciò che facciamo.

Questo mi premeva scrivere in questa discussione.
Torna all'inizio della Pagina

mentecat
Utente Master




2038 Messaggi

Inserito il - 13/02/2011 : 08:02:29  Mostra Profilo Invia a mentecat un Messaggio Privato
cancellare i centomila, rendere il forum più reale e a misura di paese. Quindi si vuole ridurre il forum ad uno straccio, considerato che il paese è Monteparano. In un epoca in cui si richiede l 'espansione per farsi conoscere, noi tentiamo di retrocedere per avere l'impressione di stare più caldi " 'nfaccia alla frascera".
Insomma, partiamo con il Mercedes e poi passiamo ad una "punto amaranto", insignificante come poco altro nella vita.
Cosa si può pretendere da chi amministra, visto che proprio stamani ho letto che ci sono 953 discussioni nel forum: il pianeta uomo è stato già tutto sviscerato. Diciamo la verità, cioè che i monteparanesi, oltre ad essere "pari pari" come li ha descritti Parsifal, sono privi di interesse alcuno. O se ne hanno uno c' è solo quello. La morbosità di attaccarsi all' unica discussione' per altro di carattere "gossipparo", la dice lunga. La discussione è "cosa ne pensate ora di monteparano". Solo quello interessa, perchè richiama pettegolezzo e cose simili.
Lo dimostra il fatto che chi non fa parte del gossip, ovvero chi ne è colpito , tramite il passaparola non si collega più, ma si dividono e scambiano favori in altri luoghi.
Prima si collegavano e scrivevano anche gli amministratori comunali e i loro amici, ora qualcuno si collega solo per vedere se "sono stati nominati". Mandano in avanscoperta il più stupido. O almeno generalmente è così.
Enter, non riusciamo a dare un'idea ai nostri amministratori ( del sito, stavolta).
Che si fa?


La sanità mentale è un'imperfezione.

Charles Bukowski
Torna all'inizio della Pagina

ciro il grande
Utente Attivo



Regione: Puglia
Prov.: Taranto
Città: Monteparano


785 Messaggi

Inserito il - 13/02/2011 : 11:37:50  Mostra Profilo Invia a ciro il grande un Messaggio Privato
Sono, purtroppo, costretto a ripetermi. Mentecat sostiene che stiamo per collassare, che scriviamo di cose che rasentano il gossip, che siamo rimasti in pochi e che quei pochi si lasciano andare in tante discussioni, spesso ripetitive, quasi sempre inutili.

Mentecat ha ragione. Abbiamo bisogno di "entrare" nelle discussioni con maggiori cognizioni, approfondendo l'argomento, sfrondando, come diceva il mio professore di storia e filosofia, il discorso da fronzoli letterari, chiamando il pane con il suo unico termine che è pane ed il vino con il vino.
Bisogna adattare il proprio linguaggio all'uditorio che ci ascolta o che ci legge, con frasario accessibile alla totalità e senza sottintesi, che solo qualcuno è in grado di capire e che lascia interdetti tutti gli altri. E' un impegno che chiedo a tutti noi per non doverci ripetere, da quì a qualche mese, la lagnanza di allontanamenti incomprensibili che ci scoraggiano.

Mentecat non ha ragione quando dice che tutti gli iscritti al forum debbano dire la propria su tutte le discussioni che sono state aperte. Egli stesso riconosce che sono state troppe e che spesso non si abbia interesse, piacere o sapienza per un determinato argomento. Bisogna accettare e rispettare queste esigenze.

E allora, quale è il rimedio? Non ho il toccasana per questo malanno ma qualche suggerimento penso di poterlo dare.
Cerchiamo di specializzarci su pochi argomenti sui quali possiamo addentrarci con la certezza di dire cose che stiano il più possibile vicine alla verità e cercando di non urtare chi la pensa in modo diverso da noi.
Per fare un esempio dirò che spesso ci lasciamo trascinare sull'argomento del momento: vedi il caso Sara Scazzi, Rubygate, Yara,le gemelline scomparse, ecc. e mai che approfondiamo, per esempio, cosa sia il federalismo fiscale, se sia vero che esso danneggi, come si usa dire, noi gente del Sud o se la riforma Gelmini sia un danno al sapere nella nostra scuola o se ci lasciamo prendere dal qualunquismo di cui è permeato il convincimento di chi non vuol perdere certi privilegi o i 6 politici di qualche anno fà.
Se la frustata del governo sull'economia vada a segno e se, realmente, valga un punto e mezzo del nostro PIL o è un'altra bufala di Berlusconi. Se su questo argomento sarebbe il caso che l'opposizione e gli scettici non facessero tante chiacchiere di carta ed attendessero che le semplificazioni drastiche valgono davvero quanto previsto dal governo.
Sono questi argomenti, a mio parere, che distolgono chi scrive dalle facezie da gossip e lo indirizzano alle cose di un certo valore cui tutti noi aneliamo.

Ciro il grande
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 3 Discussione  
Pagina Successiva
 Forum Bloccato  Discussione Bloccata
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
IL FORUM DI MONTEPARANO.COM © Monteparano.com 2008 Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,39 secondi. Versione 3.4.07 by Modifichicci - Herniasurgery.it | PlatinumFull - Distribuito Da: Massimo Farieri - www.snitz.it | Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06